Yogurt di soia

Lo yogurt di soia è lo yogurt preparato a partire dal latte di soia, a volte chiamato anche soyogurt o yofu (una via di mezzo tra yogurt e tofu), specialmente nel mondo anglosassone.

 

 

Lo yogurt di soia è particolarmente indicato per chi segue una dieta vegetariana e/o vegana e per chi ha un'intolleranza al latte o al lattosio.

Nel consumo mondiale di yogurt, quello di soia viene comunque indicato come uno yogurt alternativo, secondario, la stragrande maggioranza della popolazione preferisce lo yogurt tradizionale, ottenuto con latte vaccino, eccezion fatta per i cinesi: non consumando i cinesi il latte vaccino, la Cina è il Paese che detiene il primato nel consumo di yogurt di soia.

Per chi non lo avesse mai provato, lo yogurt di soia ha un sapore vagamente simile a quello dello yogurt tradizionale, ma è innegabile che si notino evidenti sentori di soia, una sorta di mix tra il gusto dei cereali e quello dei legumi.

Produzione e caratteristiche nutritive dello yogurt di soia

Yogurt soia

Per produrre lo yogurt di soia si utilizza come materia prima il latte di soia al quale vengono aggiunti gli stessi ceppi di batteri utilizzati nella produzione di yogurt tradizionale come starter: Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus. Dopo la fermentazione, che avviene a temperature di circa 40-45°C, possono essere aggiunti zucchero, fruttosio o glucosio e frutta o aromi al gusto desiderato.

In commercio si trova ormai facilmente in tutti i supermercati e nei negozi specializzati in alimenti bio. Il prezzo è poco più alto di quello dello yogurt tradizionale.

 

 

Si può anche preparare lo yogurt di soia in casa, seguendo questo procedimento (cioè lo stesso procedimento dello yogurt prodotto con qualunque tipo di latte). I batteri-starter si trovano in vendita liofilizzati, oppure si può usare come starter uno yogurt di soia commerciale.

Lo yogurt di soia ha caratteristiche nutritive diverse dallo yogurt tradizionale: per prima cosa non contiene lattosio, né alcuna proteina di origine animale, né grassi di origine animale, e quindi non contiene neanche colesterolo.

Scegliere lo yogurt di soia

Dal punto di vista della scelta, valgono gli stessi principi dello yogurt di latte vaccino: lo yogurt di soia bianco ha circa 40 kcal/hg ed è quindi equiparabile ad una via di mezzo tra uno yogurt intero (che ha 65 kcal/hg) e uno magro (che ne ha 30), poiché la quantità di grassi contenuta nella yogurt di soia è di circa 2 g per ogni 100 g di prodotto.

Stiamo però parlando dello yogurt bianco: quelli alla frutta sono addizionati con zucchero e arrivano a 80-90 kcal/hg, l'equivalente di uno yogurt magro alla frutta, e vanno considerati per quello che sono... Cioè dei dessert ipocalorici, da consumare con moderazione a causa della quantità di zuccheri aggiunti non indifferente.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Amaranto: superfood o alimento inutile?

Amaranto: alimento fondamentale per gli Aztechi e gli Incas, riscoperto dagli occidentali negli anni 60.


Semi di canapa: cosa sono, effetti e valori nutrizionali

I semi di canapa sono prodotti dalla Cannabis sativa ma che non hanno il principio attivo a livello cognitivo. Hanno invece molti nutrienti e diversi potenziali effetti benefici.


Miele - Liquido o cristallizzato?

Il miele cristallizzato: quando il miele da liquido può andare incontro ad un processo di cristallizzazione?


Miele: il percorso dal nettare al vaso

Il miele: il dolcificante più antico, purtroppo poco consumato in Italia. Scopriamone tutti i segreti e le proprietà.

 


Quinoa: superfood o prodotto INUTILE?

La quinoa: uno pseudocereale considerato da molti un superfood per la qualità delle sue proteine, a nostro parere un cibo esotico inutile.


La dieta fast 5:2 (digiuno intermittente)

La dieta fast 5:2 (digiuno intermittente): è davvero possibile dimagrire con una forte restrizione calorica di soli due giorni la settimana?


Ionoforesi: definizione, applicazioni, vantaggi e svantaggi

La ionoforesi è una tecnica usata per la somministrazione dei farmaci attraverso la veicolazione di una corrente continua.


Smetana: la panna acida dell'Est Europa

La smetana è una panna acida prodotta in alcuni paesi dell'Europa centrale ed orientale. Accompagna diversi piatti, sia di carne che di verdure.