Smen (burro fermentato)

Lo smen è il burro salato e fermentato tipico della cucina mediorientale e magrebina. È un prodotto affine al ghee indiano e al niter kibbeh della cucina etiope.

 

 

Viene anche chiamato samn o samna in arabo-egiziano, o samné in arabo sirio-libanese.

Come viene preparato

Lo smen è un burro di capra o pecora (o una miscela dei due latti). Viene dapprima chiarificato con metodi casalinghi (vedi articolo sul burro chiarificato fatto in casa), quindi viene filtrato, salato e riposto in uno speciale barattolo di ceramica, la khabia, dove avverrà il processo di fermentazione ad opera di lieviti e di batteri. Durante questa fase può essere aggiunto del timo o altre erbe armatiche (o anche alcuni frutti), per sfruttare gli enzimi e i lieviti che contengono, che fungono da "starter" per la fermentazione, un po' come lo yogurt o la frutta (o, anticamente, lo sterco di cavallo essiccato) che vengono aggiunti all'impasto per produrre il lievito madre.

 

 

Il contenitore viene quindi sigillato e sotterrato, per mantenere costante la temperatura, e qui lasciato per un periodo di tempo variabile a seconda della stagione e dalle caratteristiche che si vogliono conferire allo smen. Lo smen prodotto durante il periodo invernale stagiona meglio e viene considerato di maggior qualità rispetto a quello prodotto nei mesi più caldi. In genere occorre almeno un mese per avere una fermentazione sufficiente per poter utilizzare lo smen in cucina.

 

 

Alcuni popoli ebraici preparano una versione speciale dello smen, condita con con erbe aromatiche, affumicata, e stagionata dentro una zucca.

Lo smen è un prodotto molto importante per le culture mediorientali, è simbolo di ricchezza. Per esempio, i contadini berberi, che vivono nel sud del Marocco, sono soliti seppellire lo smen il giorno della nascita di una bambina, dissotterrandolo e utilizzandolo solo nel giorno del suo matrimonio.

Caratteristiche organolettiche e utilizzo

Lo smen diventa tanto più intenso quanto più invecchia. L'aroma che viene conferito dalla fermentazione è quello del formaggio, che può assumere toni molto forti di formaggio erborinato e di grasso rancido.

Lo smen viene utilizzato per la preparazione delle ricette tipiche mediorientali: tagine, couscous, trid, kdras, ecc. Oggi viene usato sempre meno, sostituito da altre tipologie di grassi, come gli oli di semi.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Sangria

La sangria: tradizione spagnola o roba da turisti? Scopri la vera ricetta originale della Sangria!

Calorie del cocomero: il TRIPLO di quelle che pensi

Il cocomero viene promosso con un frutto ipocalorico adatto per la dieta, ma in realtà ha molte più calorie di quelle riportate da siti e tabelle.

Calorie della frutta

Qual è la variabilità media delle calorie della frutta e come regolarsi quando vi è la necessità di capire quante calorie ha la frutta che stiamo mangiando?

Calorie delle uova: sode, fritte, strappazzate, tuorlo e albume

Scopriamo quante calorie ha un uovo, e quante calorie hanno le principali preparazioni a base di uova: strapazzate, alla coque, in frittata, sode.

 

Densità calorica degli alimenti

La densità calorica esprime la quantità di calorie per unità di peso degli alimenti, si misura in kcal/hg ed è il parametro più importante da conoscere per gestire la propria alimentazione.

Marinare la carne, l’importanza delle spezie

Per valorizzare le preparazioni a base di carne e dargli un gusto deciso si possono usare gli insaporitori a base di spezie. Vediamo gli abbinamenti.

Latte proteico | Cos'è? | È salutare? | È conveniente?

Il latte proteico è un nuovo prodotto nato dalla richiesta sempre più forte da parte del mercato di prodotti ricchi in proteine.

Burrata pugliese

La burrata: un formaggio a doppia struttura inventato negli anni Trenta ad Andria.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.