Panna acida e creme fraiche

La panna acida è un prodotto molto diffuso in tutta l'Europa continentale, dalla Francia fino alla Russia dove prende il nome di smetana.

 

 

In Italia non è un prodotto tradizionale, e ancora oggi è relativamente difficile reperirla.

Cos'è la panna acida

Si tratta di panna fresca che subisce un processo di acidificazione da parte di batteri lattici.  In parole povere, la panna acida è una sorta di yogurt fatto con la panna invece che con il latte.

La Normandia è probabilmente uno dei luoghi di origine della panna acida, oggi a Isigny sur Mere si produce la più famosa panna acida AOP (Denominazione di Origine Protetta) francese, la "crème fraîche d'Isigny", affiancata negli ultimi anni dalla Creme de Bresse e dalla Crème fraîche fluide d'Alsace.

 

 

In Francia si può trovare anche la creme crue, la panna acida non pastorizzata (crue = cruda), che mantiene intatte tutte le caratteristiche organolettiche della panna cruda, ma ha una durata inferiore.

In Italia si trova una panna acida di importazione francese, presso i supermercati Esselunga, oppure si trovano prodotti tedeschi, che in genere hanno tenori di grasso inferiori (i prodotti francesi sono quasi sempre interi, con una % di grasso del 35% circa). I prodotti con tenore di grasso inferiore esistono anche in Francia, vanno dal 10 al 25% di grassi, quelli più magri sono in pratica poco più di uno yogurt greco con alto tenore di grassi.

La creme fraiche non è (tecnicamente) panna acida!

Tecnicamente, la creme fraiche non è panna acida (letteralmente signifìca "panna fresca"), bensì una panna ottenuta dal latte con un procedimento meccanico, che può essere cruda o pastorizzata, ma non sterilizzata. Questa panna può essere lasciata allo stato naturale, e allora stiamo parlando di un prodotto identico alla nostra panna fresca liquida; oppure può essere fatta maturare, fermentare, e diventare "epaisse", ovvero densa, e in questo caso si ha un prodotto identico alla panna acida.

Dunque quando si parla di creme fraiche, sebbene nella maggior parte dei casi ci troveremo di fronte a una panna acida, questo tecnicamente non è vero; lo è solo se si tratta di creme fraiche epaisse.

La Creme fraiche d'Isigny AOC è una panna acida, mentre la Crème fraîche fluide d'Alsace AOC è dolce, non fermentata, liquida... Insomma, non è panna acida.

Caratteristiche della panna acida

La panna acida ha una consistenza molto densa, grazie ai batteri che la fanno cagliare e producono loro stessi delle sostanze addensanti. La panna acida è molto più densa dello yogurt grazie al maggior tenore di grasso, ha una consistenza simile al gelato cremoso.

Panna acida

La panna acida tradizionale ha circa 370 kcal per 100 g ed è quindi un prodotto decisamente calorico. Il suo utilizzo in cucina deve essere limitato a 50 g circa e non va abbinata a cibi grassi, ma deve di fatto essere utilizzata come fonte di grassi (al posto di olio e/o burro).

L'acidità della panna smorza il gusto del grasso e la rende non particolarmente gustosa mangiata da sola (per fortuna). Tuttavia, quando abbinata alla verdura cruda o cotta (soprattutto con i pomodori), alla frutta o ai cibi dolci, la panna acida si esprime al meglio rendendo molto più appetibili i cibi.

Uso in cucina

 

 

La panna acida in Francia viene utilizzata come condimento praticamente per tutto: carne, pesce, verdura, frutta, dolci. Dal punto di vista salutistico, è bene abbinarla a cibi magri, utilizzandola appunto come fonte di grasso: ottima con la verdura cruda, nelle insalate, con le patate, abbinata a pesci magri o per smorzare il gusto dei salumi magri o del pesce affumicato (classico l'abbinamento col caviale o il salmone affumicato).

È ottima per legare le salse, come anche nella preparazione delle salse a crudo, molto interessante anche il suo utilizzo nelle zuppe e in abbinamento ai dolci da forno (come la classica Tarte Tatin).

È sicuramente possibile utilizzarla per preparare ricette Sì, d'altronde si tratta di un condimento che ha la metà delle calorie rispetto al burro e meno della metà rispetto all'olio extravergine. Tuttavia, è più facile abusarne a causa della consistenza cremosa.

Per ridurne le calorie si può miscelare ad altri condimenti meno calorici come yogurt, senape, ketchup.

Panna acida fatta in casa: occhio alle ricette farlocche!

La panna acida fatta in casa si può realizzare, utilizzando lo stesso procedimento dello yogurt, ovvero inoculando con batteri la panna fresca liquida e lasciandola fermentare per alcune ore ad una temperatura di 35 gradi circa. Vedi il nostro articolo sullo yogurt casalingo per i dettagli.

I metodi veloci proposti in moltissimi siti, che prevedono di miscelare la panna liquida con lo yogurt e il succo di limone, consentono di ottenere una panna acidulata che tuttavia non ha niente a che vedere con la panna acida vera.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Frutta: fa ingrassare? | Quanta (e quale) mangiarne a dieta?

Sulla frutta esistono un sacco di luoghi comuni. Fa ingrassare? Si può mangiare ai pasti? Scopriamo perché non fa ingrassare, ma solo a patto che...


Bioimis | Accademia alimentare | Funziona?

Il metodo Bioimis è l'ultima frontiera del marketing applicato al campo delle diete.


Alternative al lievito di birra per pane e pizza

Esistono alternative al lievito di birra? Molte persone cercano sostituti del lievito di birra, ma spesso senza reali motivi!


Formaggi magri con poche calorie: la lista dei migliori

Formaggi magri con poche calorie: le tipologie, le migliori marche, come sceglierli, come introdurli nella dieta.

 


Dieta intermittente o restrizione calorica intermittente

La dieta intermittente può essere di diverse tipologie e durata, ma non è ancora chiaro se apporti un reale vantaggio rispetto alla dieta dimagrante classica.


Miele o zucchero: qual è meglio?

Lo zucchero è il dolcificante più demonizzato in assoluto, ma il miele è sempre uno zucchero... Come fa a non essere ugualmente dannoso?


Legumi - Elenco - Propietà

I legumi appartengono alla famiglia delle Papillonacee. I legumi più comuni sono il fagiolo, la fava, il pisello, il cece, la lenticchia, la soia e l'arachide.


Colesterolo nella carne | Bianca o rossa? | Quale la migliore?

Tutti sanno che per abbassare il colesterolo bisogna mangiare meno carne... Ma siamo sicuri che sia vero?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.