Salsicciotto frentano presidio slow food

Il salsicciotto frentano è un insaccato di carne di suino con una peculiare forma parallelepipeda di origine antica, lo troviamo citato già nel Cinquecento come prodotto tipico della zona di Lanciano in Abruzzo. Oggi il salsicciotto viene prodotto in tutta l'area Frentana, il circondario di Lanciano, e in tutta la valle del fiume Sangro, dove viene chiamato in dialetto saiggicciott o sauccicciott.

 

 

Recentemente il salsicciotto frentano è diventato un presidio slow food, e viene prodotto secondo il metodo tradizionale da pochissimi norcini della zona che rispettano alcune regole di base istituite con il presidio: suini allevati localmente e alimentati naturalmente senza l'impiego di ogm, lavorazione tradizionale delle carni e assenza di nitriti nell'impasto, sono concessi solo nitrati in modiche quantità (0,15%).

Salsicciotto frentano

Produzione del salsicciotto frentano presidio slow food

Il salsicciotto frentano viene ottenuto da tagli nobili del suino: prosciutto, spalla, lombo e capocollo, più un massimo di 20% sul totale di parte grassa, va classificato, quindi, tra i salumi italiani più magri. Le carni vengono macinate a grana media e aromatizzate esclusivamente con sale e pepe nero, lasciato in grani interi oppure spaccati a metà, poi insaccate fino a formare un salame di circa 15 cm di lunghezza e 6 cm di diametro. A questo punto il salsicciotto viene lasciato riposare per 5-6 giorni, dopo i quali, quando è ancora fresco, viene sottoposto a pressatura, un procedimento durante il quale viene pressato da ogni lato con tavole di legno fino a fargli ottenere la sua forma caratteristica di parallelepipedo. Infine il salsicciotto frentano viene messo a stagionare da 1 a 3 mesi in locali con una temperatura di 12-14°C e poi conservato sott'olio o sotto strutto in barattoli di vetro con chiusura ermetica. Tradizionalmente il salsicciotto veniva servito a tavola nelle grandi occasioni, per i matrimoni o per altre cerimonie, come antipasto. Al gusto sicuramente spicca la nota di pepe che va ingentilita con un bicchiere di vino locale, ad esempio un Trebbiano d'Abruzzo o un Cerasuolo.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Smetana: la panna acida dell'Est Europa

La smetana è una panna acida prodotta in alcuni paesi dell'Europa centrale ed orientale. Accompagna diversi piatti, sia di carne che di verdure.


La dieta per unghie sane: esiste?

La dieta per unghie sane in realtà non esiste, ma una dieta equilibrata che fornisca il giusto apporto di nutrienti aiuta nel mantenimento della salute delle unghie.


Quante calorie ha il sushi? Fa ingrassare?

Quante calorie ha il sushi? Fa ingrassare? Scopriamolo, numeri alla mano.


Superfood: i supercibi ottimi per alleggerire il tuo portafogli

I Superfood, i superalimenti, ovvero i cibi miracolosi che portano benessere e curano le malattie. Siamo sicuri?

 


Acqua di cocco: proprietà e benefici (ZERO)

L'acqua di cocco è un "supercibo" dalle presunte proprietà mirabolanti. Ma i benefici sono reali?


Panna acida e creme fraiche

La panna acida è un prodotto molto diffuso in tutta l'Europa continentale, in Francia si chiama Creme fraiche anche se non sono esattamente sinonimi.


Aquafaba: come si usa, come si prepara e valori nutrizionali

L'aquafaba è il prodotto del liquido di cottura dei legumi, viene usata nelle ricette dolci e salate al posto dell'albume d'uovo.


Latticello o buttermilk

Il latticello, o buttermilk, viene prodotto dallo scarto della lavorazione del burro. Ha pochi grassi e poco lattosio.