Intolleranza al lievito

Indice delle risposte pubblicate

Sono intollerante al lievito.
Quali sono i prodotti da forno (pane biscotti...) senza?
Silvia

 

 

Cara Silvia,
il lievito di birra è composto prevalentemente da Saccharomyces cerevisiae, un fungo la cui fermentazione provoca la produzione di alcool (viene infatti utilizzato nella produzione di vino e birra) e anidride carbonica.
Viene usato per far lievitare i prodotti da forno, poiché l'anidride carbonica in esso contenuta, intrappolata nel reticolo proteico dell'impasto, fanno gonfiare l'impasto stesso. Quindi è presente in tutti i prodotti da forno lievitati.
Il lievito madre, o pasta acida, o lievito naturale (termine improprio: cosa c'è di più naturale dei funghi!?!?) contiene invece una famiglia di microorganismi fermentativi, che casualmente vanno a depositarsi in un impasto fatto sostare a temperatura ambiente. Potrei dirti che per evitare il lievito di birra potresti acqiustare prodotti fatti con il lievito madre, ma sarebbe profondamente sbagliato: andando ad analizzare la popolazione di microorganismi di un lievito madre qualunque, troveremmo anche il Saccharomyces cerevisiae, quindi se tu sei intollerante a questo microorganismo (o a un prodotto del suo metabolismo), non dovresti assumere prodotti lievitati con lievito madre.
Quindi i prodotti che fanno al caso tuo sono quelli che non contengono nessun tipo di agente lievitante naturale, ovvero i prodotti da forno secchi come alcune gallette e alcuni grissini. Ovviamente basta leggere in etichetta per scoprirlo. Anche gli alcoolici fermentati, come birra e vino, sono ovviamente da escludere.
Se non sei allergica al lievito chimico, puoi ovviamente consumare tutti i prodotti lievitati con tale innocuo agente chimico (sugli ingredienti troverai la dicitura "agente lievitante" seguito dalla sigla o dal nome del composto chimico).

Concludo con una domanda/osservazione: chi ti ha detto che sei intollerante al lievito e quale test lo ha dimostrato?
Spesso l'intolleranza viene proposta come causa di molti mali da molti terapeuti, senza una base scientificamente accettata a supporto della diagnosi (vedi articolo sulle intolleranze alimentari).
Se sei veramente intollerante al lievito, eliminalo per due settimane dalla tua alimentazione, se i sintomi che ti hanno portato dal medico non regrediscono in modo totale, allora il lievito NON è la causa del tuo male, e la sua esclusione diventa una inutile castrazione alimentare.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori

Total Immersion: il nuoto "reinventato"

Il metodo di allenamento Total Immersion: il nuoto "reinventato" che permette di fare meno bracciate per vasca.

Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...

Formaggio di capra e colesterolo

Discussione sulla veridicità dell'affermazione che il formaggio di capra non conterrebbe colesterolo.

Perseverare è diabolico

Ho un dubbio che mi turba da molto tempo, sono un ragazzo che ha fatto parecchie volte diete drastiche con risultati ottimi in breve tempo...

 

Il calcolo della massa grassa

Mi chiedevo come sia possibile che una semplice bilancia misuri anche il metabolismo, la massa grassa, magra ecc...

La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.

Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...

Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.