Colesterolo e trigliceridi: meglio cambiare vita!

Indice delle risposte pubblicate

Ho appena ritirato le analisi del sangue per controllare i valori del colesterolo che temevo fossero alti ed invece ho trovato la sorpresa dei Trigliceridi a 233 mg/dl. I valori del colesterolo sono i seguenti: Col. tot. 180 mg/dl ; HDL 38 mg/dl; LDL 50 mg/dl. Il mio stile di vita è sedentario (impiegato), ho 43 anni sono alto 175 cm corporatura media (no smilzo e no robusto) ed il mio peso corporeo oscilla intorno gli 87 chili, ho coscenza che quello che ho appena dichiarato incide negativamente per il mantenimento di un buon tasso di Trigliceridi ottimale, cosa posso fare per ridurre il valore senza ricorrere all'attività fisica? (manca il tempo e la voglia). E' nelle mie intenzioni utilizzare un probotto di erboristeria a base di olio di pesce, faccio bene?

 

 

Gentile visitatore,

voglio innanzitutto sottolineare che c'è una discrepanza nei valori del colesterolo totale, HDL e LDL: se quello totale è a 180 e quello HDL a 38, allora significa che l'LDL è a 180-38 = 142, essendo il totale la somma dei due.

Il rischio cardiovascolare, calcolato con rapporto tra colesterolo totale e HDL, è pari a 4,7, ovvero al limite visto che dovrebbe essere inferiore a 5. Il fatto che quello totale sia basso è ininfluente perché è il rapporto tra i due che fa la differenza: l'LDL deposita colesterolo e l'HDL lo rimuove, quindi se l'HDL è basso l'LDL tenderà comunque a depositare colesterolo sulle arterie anche se il totale non è particolarmente elevato.

 

 

I trigliceridi sono piuttosto alti, situazione tra l'altro prevedibile visto l'indice di massa corporea (28,4), che ti colloca tra i soggetti decisamente sovrappeso. Il concetto di corporatura robusta non ha basi scientifiche, di solito i "robusti" sono in realtà soggetti sovrappeso che possono essere smentiti con una semplice pesata su una bilancia impedenzometrica o con una plicometria.

Probabilmente, vista la tua età, la sedentarietà, il tuo IMC, direi che sei fortunato (ovvero non hai predisposizioni genetiche nei confronti delle dislipidemie, ovvero di colesterolo e trigliceridi alti) perché con tutta probabilità basta che dimagrisci 10 kg (tornando sotto la soglia del sovrappeso, non a un peso ottimale!) per vedere i tuoi esami cambiare radicalmente. Puoi farlo senza attività fisica, ma il rischio che il tuo percorso diventi un calvario, con restrizioni alimentari notevoli e difficilmente protraibili a lungo termine, è molto alto.

 

 

Quindi io ti consiglio di iniziare una attività fisica, dapprima blanda e poi sempre più costante e intensa (per esempio iniziando a correre con questa tabella), e nel frattempo imparare a gestire una dieta ipocalorica con i consiglio che trovi nel sito, costruendoti pian piano una coscienza alimentare. In parole povere: cambia vita!

Immaginati tra vent'anni, 20 kg in sovrappeso, dopo un infarto, dipendente dai medicinali, con il fisico fortemente debilitato.

Oppure immaginati forma, con tutti gli esami a posto, un fisico snello e tonico, ancora nel pieno delle tue possibilità. La decisione spetta a te...

Il tempo non si può non trovare (bastano 30 minuti al giorno...), la voglia si trova se ci sono le motivazioni. Spero che l'ultima parte di questa risposta te ne dia almeno un po'... Il resto la troverai da solo, quando scoprirai i benefici dell'attività fisica. Di solito le motivazioni arrivano tardi, quando ormai la situazione è già compromessa (come chi smette di fumare dopo che gli viene diagnosticato un enfisema), tu sei ancora in tempo, non sprecarne altro!

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


Perseverare è diabolico

Ho un dubbio che mi turba da molto tempo, sono un ragazzo che ha fatto parecchie volte diete drastiche con risultati ottimi in breve tempo...


Il calcolo della massa grassa

Mi chiedevo come sia possibile che una semplice bilancia misuri anche il metabolismo, la massa grassa, magra ecc...


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...

 


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...