Spaghetti bottarga e limone

Gli spaghetti con la bottarga e limone sono un piatto poco conosciuto ma veramente delizioso, semplicissimo da preparare. Chi non conosce la bottarga può dunque cimentarsi immediatamente nella preparazione di questo primo piatto, per conoscere questo fantastico prodotto.

 

 

Con il termine generico di bottarga si indicano le uova dei pesci salate.

Le bottarga più conosciute sono quella di muggine (cefalo) e quella di tonno, anche se quella più pregiata in assoluto, e quella che preferisco, è quella di muggine.

Infatti la bottarga di tonno ha un gusto più deciso, meno elegante, che ricorda molto quello delle acciughe sotto sale, mentre la bottarga di muggine ricorda più il caviale, è dolce con un retrogusto leggermente amarognolo.

In cucina la bottarga si può utilizzare come insaporitore, visto il suo gusto così spiccato, e classicamente la si abbina alla pasta di semola, e più precisamente agli spaghetti. Si può abbinare tuttavia anche alla pasta all'uovo, per esempio alle tagliatelle.

Sì o No?

 

 

La cucina Sì propone ricette sazianti e ipocaloriche, senza rinunciare al gusto e soprattutto senza rinunciare ad alcun ingrediente, lo fa ponendo esclusivamente dei limiti alla densità calorica dei piatti.

La ricetta degli spaghetti con la bottarga prevede di utilizzare una fonte di grasso a crudo, come olio extravergine o burro (15-20 g a porzione per 150 kcal circa), condita con 10-15 g di bottarga (50 kcal circa). Se non si utilizzano verdure, la ricetta risulta essere ipercalorica poiché per saziarsi occorrerà mangiare almeno 100 g di pasta (350 kcal) per un totale che supera le 500 kcal e di certo non sazia moltissimo.

Tuttavia è sufficiente limitare la quantità di pasta a 70 g e aggiungere 150-200 g di verdure per porzione per avvicinarsi molto alle 100 kcal/hg che garantiscono una buona sazietà e consentono di rispettare i vincoli della cucina Sì.

Le verdure più adatte per la bottarga di muggine sono le zucchine, i peperoni o i broccoli ma è possibile sperimentarne anche altre.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

La ricetta degli spaghetti con la bottarga e limone

Spaghetti con la bottarga e limone

La bottarga è bene che sia intera, in baffe, e non macinata, perché intera conserva meglio il suo gusto ed è quindi migliore.

Personalmente preferisco di gran lunga il burro all'olio extravergine, in abbinamento alla bottarga.

La bottarga non va cotta altrimenti si secca e perde parte del suo gusto, per questo motivo in molti l'aggiungono direttamente sulla pasta a fine cottura. Io preferisco tritarla finemente e poi aggiungerla al burro fuso leggermente scaldato in padella o al microonde: in questo modo una parte della bottarga si scioglierà insaporendo il burro e consentendo di condire in modo più uniforme la pasta.

 

 

Il limone si sposa magnificamente con la bottarga e quindi in questa ricetta propongo l'uso di scorza di limone finemente grattugiata, da aggiungere insieme alla bottarga al burro. Utilizzare limoni biologici oppure non trattati. La quantità di scorza di limone può essere variata a seconda dei gusti: per regolarsi si può assaggiare la pasta durante la fase di condimento ed eventualmente aggiungere scorza se occorre.

La qualità del burro e degli spaghetti ovviamente è molto importante... Consiglio un buon burro da panna di centrifuga (Ocelli, Dalla Torre, Prealpi Zangola per esempio) e degli spaghetti di qualità come quelli di Martelli o di altre marche di pasta artigianali italiane.

Autore:

Tempo di preparazione:5

Tempo di cottura: 12

Tempo totale:17

Ingredienti per 4 persone

  • 360 g di spaghetti
  • 60 g di burro
  • 70 g di bottarga di muggine in baffa
  • la punta di un cucchiaino di scorza di limone grattugiata
  • 2-3 g di succo di limone (un cucchiaino)
  • sale

Preparazione

Lessare la pasta in acqua salata.

Grattugiare la bottarga utilizzando la grattugia a scaglie, se si utilizza la classica grattugia la bottarga si impasterà, l'operazione diventerà molto difficoltosa e lunga, inoltre si perderà un po' di prodotto che rimarrà incollato alla grattugia.

Grattugiare la scorza di limone e ripassarla con il coltello per tritarla ancor pià finemente.

Mettere la bottarga, la scorza e il succo di limone in una ciotola ampia. Unire 80 g di acqua di cottura della pasta e mescolare per iniziare a far sciogliere il burro, se non si scioglierà completamente non è un problema.

Quando la pasta è pronta, scolarla conservando un poco di acqua di cottura. Versare la pasta nella ciotola, mescolare con due forchette per amalgamare il burro e farlo sciogliere. Continuare a mescolare vigorosamente con le forchette, oppure se siete in grado fate "saltare" la pasta, questo è in assoluto il modo migliore per formare una crema densa e aderente alla pasta. Se non riuscite anche le forchette vanno bene ma è importante mescolare con vigore finché non si forma un sugo denso e bello aderente alla pasta.

Assaggiare e regolare di succo di limone se occorre, quindi servire.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

467 kcal - 1952 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

5 g

Proteine

14 g - 12%

Carboidrati

71 g - 59%

Grassi

16 g - 29%

di cui

 

saturi

7.9 g

monoinsaturi

4.3 g

polinsaturi

1.4 g

Fibre

2 g

Colesterolo

57 mg

Sodio

89 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.

 

Quali sono i vantaggi dei piani cottura a induzione?

La tecnologia avanza e i piani cottura a induzione stanno diventando sempre più comuni nelle cucine. Ma ti sei mai chiesto come funzionano?

Hummus di ceci neri

L'hummus di ceci è una variante contorno di origine mediorientale, fatto con i ceci e la pasta di sesamo, il tahin.

Filetto di maiale in crosta con pancetta al forno

Il filetto di maiale al forno con pancetta è una ricetta piuttosto elaborata, dedicata a chi ha già una certa esperienza e dimestichezza in cucina.

Minestra di zucca e patate al rosmarino

La minestra di zucca e patate al rosmarino è una classica ricetta autunnale che piacerà moltissimo agli amanti della zucca.