La torta Sacher

La torta Sacher o Sacher torte nasce all'inizio del 1800, precisamente nel 1832, ad opera dell'omonimo Franz Sacher, pasticcere alla corte del principe austriaco von Metternich Winnesburg, che a soli 16 anni ideò una delle torte più famose al mondo.

 

 

Oggi i segreti della torta Sacher sono gelosamente custoditi dalla pasticceria dell'Hotel Sacher di Vienna, che ne produce artigianalmente oltre 270.000 pezzi all'anno.

La Sacher torte originale è protetta da un marchio di fabbrica e, ad oggi, non esistono al mondo licenze per la rivendita di questo prodotto. Esistono invece centinaia, forse migliaia di imitazioni, per tutti coloro che non vogliono recarsi a Vienna (o a Bolzano, o negli altri punti vendita "ufficiali") ad assaggiare quella originale!

La torta Sacher viene servita a una temperatura di 16-18 gradi, accompagnata con panna montata non dolce e una tazza di caffè o tè.

La torta Sacher è una vera bomba calorica a causa dell'ipercaloricità degli ingredienti utilizzati, soprattutto il cioccolato e il burro.

Di seguito riportiamo la ricetta di una delle sue tante imitazioni.

Sì o No?

La torta Sacher è una vera e propria bomba calorica e come tale è lontanissima dall'essere una ricetta Sì. Tuttavia, spesso le buone ricette sono tali non solo per la loro ipercaloricità, ma anche per l'accostamento azzeccato degli ingredienti: per preparare una ricetta Sì basta prendere spunto dalla Sacher abbinando marmellata e cioccolato, ma utilizzando proporzioni tra gli ingredienti più a favore di quelli ipocalorici. Il risultato ovviamente è meno appetibile, ma può essere consumato tranquillamente ogni giorno, visto che questa ricetta è presente nei menù di Diet to go: pan di spagna con crema di cioccolato.

 

 

La ricetta della torta Sacher

Torta sacher

Ingredienti per 10 porzioni:

pasta
  • 150 gr di farina
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero
  • 5 uova
farcitura
  • 80 g di marmellata di albicocche
glassa di copertura
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 70 gr di zucchero

Preparazione: sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente insieme a 2 cucchiai di acqua e lasciarlo raffreddare. Lavorare in una terrina il burro fino insieme allo zucchero, al cioccolato raffreddato, i tuorli d'uovo e i relativi albumi montati a neve. Setacciare sulla preparazione la farina e mescolare dall'alto verso il basso, avendo cura di amalgamare bene. Imburrare e infarinare una tortiera da 26 cm, versarvi dentro il composto, livellare la superficie e infornare a 150 gradi per 30 minuti. A cottura ultimata, lasciare raffreddare la torta e tagliarla in 2 dischi di uguale spessore. Spalmare su un disco la marmellata di albicocche e coprire con l'altro disco. Preparare la glassa facendo sciogliere in una casseruola, preferibilmente a bagnomaria, il cioccolato, l’acqua e lo zucchero, quindi spalmare sulla superficie della torta la glassa e farla solidificare a temperatura ambiente.

Calorie per porzione di torta Sacher: 420

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortelli (o cappellacci) di zucca

I tortelli o cappellacci di zucca: nasce tra Mantova e Ferrara questo piatto tradizionale.


Asparagi alla Bismarck

Asparagi alla Bismarck o alla milanese, i classici asparagi lessati e serviti con un uovo sopra, ma quali sono le origini di questo piatto?


Bollito misto

Il bollito misto: un classico secondo piatto tipico del Nord Italia a base di vari tagli di carne mista.


Arista di maiale al latte

L'arista di maiale al latte: un classico secondo piatto italiano, economico e facile da preparare, a base di lombo di maiale disossato.

 


Amaretti morbidi ricetta

La ricetta degli amaretti morbidi, facile e veloce, con mandorle dolci e amare.


Agnello (abbacchio) alla romana

Agnello o abbacchio alla romana: una ricetta gustosa per cucinare la carne di agnello abbinandolo alle acciughe sotto sale.


Busiata (o busiate)

La busiata (o busiate): un formato di pasta siciliano da abbinare al pesto trapanese.


La ricetta della busara

La busara o buzara: una ricetta di pesce che ha origini istriane molto diffusa sulla costa tra Veneto e Friuli.