La dieta Malibu

La dieta Malibu prende il nome dalla famosa località balneare della California. In rete si trovano informazioni su due tipi di dieta Malibu: nei siti italiani si trova esclusivamente la dieta Malibu "equilibrata", mentre nei siti in lingua inglese si trova anche un'altra dieta più estrema, indicata come "Malibu Beach Diet".

La dieta Malibu Beach

La dieta Malibu Beach, anche chiamata Malibu Beach 48 Hour Diet, è una specie di digiuno gi due giorni, durante i quali si assume esclusivamente un costoso integratore a base di succhi di frutta, vitamine e minerali. Inutile dire che questa dieta non ha senso perché non fa perdere che pochi etti di grasso, che prontamente vengono ripresi nei giorni successivi e anche se fossero mantenuti, non sposterebbero di una virgola la situazione. Per perdere peso occorrono molti giorni, visto che il dimagrimento medioeffettivo, in una giornata, è di circa 200 g.

La dieta Malibu

Dieta Malibu

L'altra dieta Malibu viene indicata come la preferita dalle star di Hollywood, e già questo dovrebbe metterci in guardia, facendo sospettare che si tratti dell'ennesima trovata pubblicitaria. Questa dieta propone un programma alimentare basato su carboidrati a colazione, e soprattutto proteine magre negli altri pasti della giornata. Insomma la classica dieta da 1200-1400 kcal, dunque ipocalorica, con pochi grassi e cibi pensati più che altro per il mercato americano e dunque non facilissima da proporre a un italiano.

Come qualunque dieta che impone un programma alimentare, senza partire dalle abitudini alimentari del soggetto, che non prevede nessun tipo di presa di coscienza rispetto a cosa si dovrebbe mangiare per mantenere il peso forma una volta raggiunto, è destinata a fallire, come accade nel 90% delle diete di questo genere. Dimagrire non è un problema, tutti ci sono riusciti nella vita, il problema è mantenere i risultati raggiunti e anche la dieta Malibu non ci spiega come fare.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Chorizo (salame spagnolo)

Il chorizo: il salame alla paprica, più o meno piccante, tipico della cucina spagnola, portoghese e sudamericana.


Sanguinaccio e morcilla

Il sanguinaccio: l'insaccato a base di sangue di maiale e altre frattaglie ormai praticamente scomparso in Italia.


Salamoia bolognese

La salamoia bolognese o aglione: il sale aromatico a base di erbe, spezie e aglio usato per condire le carni, il pesce o i sughi.


Stinco di maiale

Stinco di maiale: il taglio del maiale con cui si preparano deliziosi arrosti a lunga cottura.

 


Salsa barbecue

La salsa barbecue, il condimento statunitense a base di ketchup immancabile durante le grigliate di carne.


Marmellata

La marmellata (e la confettura): tutto quello che c'è da sapere anche dal punto di vista legislativo.


Il fabbisogno calorico

Il fabbisogno calorico giornaliero è la quantità di energia (espressa in kcal) necessaria al mantenimento del nostro peso corporeo.


Il metabolismo basso

Come capire se si ha un metabolismo davvero basso o se si è dei veri mangioni.