Maiorchino

Il maiorchino è un formaggio ottenuto di base da latte di pecora crudo intero al quale viene aggiunta una piccola percentuale (20% + 20%) di latte vaccino e caprino. Il maiorchino viene prodotto in Sicilia in provincia di Messina, sul versante settentrionale dei Monti Peloritani, dove viene chiamato anche dialettalmente maiurchinu. La tecnica di lavorazione del maiorchino è molto lunga e complessa, così come la sua stagionatura, tanto da scoraggiare i produttori caseari a continuare a produrlo, preferendogli piuttosto dei latticini più facili e immediati. Attualmente, infatti, sono rimasti solo 3 produttori artigianali di maiorchino riuniti sotto il presidio slow food che si propone di aiutarli a salvare questo grande pecorino di qualità dall'estinzione. Il diciplinare punta molto nel mantenere inalterata la tecnica di produzione tradizionale, affinatasi nei secoli a partire dal Seicento, e capace di mantenere intatti i profumi e i sapori del latte appena munto dagli animali allevati al pascolo sui Monti Peloritani. Per questo ogni fase della lavorazione si avvale di strumenti e attrezzature tradizionali: la quarara (caldaia di rame), la brocca (il bastone di legno), la garbua (lo stampo di legno), il mastrello (il tavoliere di legno) e il minacino (l'asta di legno con cui si procede alla foratura).

 

 

Produzione del maiorchino presidio slow food 

Maiorchino

Il maiorchino viene prodotto solo ed esclusivamente tra febbraio e giugno e in minime quantità. Al latte di pecora crudo viene aggiunto un 20% di latte vaccino e un 20% di latte caprino, poi viene riscaldato e fatto coagulare con caglio di capretto o agnello. La cagliata viene trasferita in fascere di legno, le garbue, e al formarsi di bolle viene forata con un asta, il minacino, per favorire la fuoriuscita del siero. La foratura è un'operazione lenta e delicata, completamente manuale, che può durare anche due ore. Segue la salatura, a secco, anch'essa un'operazione lunga e delicata che può durare anche un mese, e infine si passa alla stagionatura, da un minimo di 4 mesi ad un massimo di 24 mesi. Il maiorchino si presta bene a stagionature molto lunghe.

 

 

Caratteristiche del maiorchino presidio slow food

Il maiorchino è un formagio a pasta dura, cotta e stagionato che si presenta con forma cilindrica e facce piane o leggermente concave. Ha un diametro di circa 35 cm, scalzo di 12-20 cm e peso variabile tra 10-18 kg. La crosta è liscia e di colore giallo intenso, più scuro se viene trattata con olio. La pasta è compatta e leggermente granulosa, di colore giallo pallido. L'occhiatura è assente o molto scarsa. Il maiorchino rivela profumi e sentori florealei, erbacei e fruttati, ha un gusto molto intenso e deciso, lievemente piccante. Si abbina bene ai vini siciliani liquorosi come il Marsala o ai passiti, tipo quello di Pantelleria o delle Lipari, ma anche ai rossi dell'Etna come il Nerello Mascalese.

Curiosità sul maiorchino 

A Novara di Sicilia si svolge ogni anno la Sagra del Maiorchino proprio in decorrenza con il carnevale, a febbraio. Durante i festeggiamenti si svolge il tradizionale torneo in cui 16 squadre si sfidano a percorrere le vie del centro spingendo una forma di maiorchino con l'ausilio di bastoni.  

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Dieta vegana: tutto quello che c’è da sapere

Alcune aziende producono cioccolato adatto ai vegani, quindi con bevande vegetali, margarine e altre materie prime per la cui produzione si parte esclusivamente da vegetali.

Prodotti dietetici: per dimagrire o per cosa?

I prodotti dietetici: regolamentati da un decreto legge del 1992 sono però un'illusione.

Le origini del whiskey

Il whiskey lega la propria presenza nel mondo contemporaneo non solo al proprio gusto ma anche alla mistica che gli aleggia intorno.

Polli allevati a terra o all'aperto: quali sono le differenze?

L'allevamento dei polli a terra o all'aperto presenta notevoli differenze, sia per quanto riguarda le modalità, sia per la salubrità degli alimenti prodotti.

 

Meduse in cucina

Le meduse in cucina: una novità per noi Occidentali, entrate a far parte dell'elenco dei "novel foods", ma una tradizione in Asia.

Fitoplancton come alimento

Il fitoplancton marino: l'alimento del futuro, il cibo che più sta destando curiosità tra i grandi chef.

Dieta per le gengive infiammate

La dieta per le gengive infiammate consiste in cibi e nutrienti che possono prevenire e rallentare l'infiammazione, bisogna inoltre evitare alcuni alimenti.

Caffè espresso

Caffè espresso: la preparazione del classico caffè italiano con la macchina da caffè espresso