L'abbuffata è compatibile con la salute?

Indice delle risposte pubblicate

Ciao Andrea buongiorno, volevo porti alcune domande riguardo il controllo del peso corporeo e l'alimentazione. Mi capita almeno due volte a settimana di uscire a mangiare pizza o arrosticini (pietanza tipica abruzzese) con amici o con mia moglie, non riesco davanti a queste pietanze a contenermi ed essendo in compagnia non voglio fare la parte di colui che non mangia, quindi adotto questo sistema, dimmi tu se puo' essere corretto dal punto di vista wellness. Mettiamo il caso che io assumessi 4000 kcal in più rispetto alla mia dieta di mantenimento, mi comporterei in questo modo: - il giorno seguente mi peserei per vedere l'effettivo aumento di peso mettiamo 1 kg ( 500 g di grasso + 500 g di acqua); - a questo punto recupererei per due giorni successivi assumendo in totale tra sport e alimentazione 4000 kcal in meno fino a ritornare il terzo giorno al peso di partenza. Eccoci dunque alla domanda di oggi: Il terzo giorno potrei, se fossi invitato o invogliato, mangiare secondo appetito? Basta quindi il controllo del peso corporeo per rimanere in salute? Mangiare molto due volte a settimana pur controllando il peso e controindicato per la nostra salute? Ti ringrazio e ti saluto.

 

 

Quando si cena con amici è normale mangiare più del solito ed è utopistico, almeno per la maggior parte delle persone, pensare di riuscire a contenersi smettendo di mangiare dopo aver assunto una quantità normale di calorie, soprattutto mentre gli altri continuano a mangiare.

In genere questo tipo di eccezioni alimentari sono gestibili se fatte una volta la settimana, ma solo da chi è sportivo ed è quindi in grado di "mettere molto fieno in cascina", cioè di consumare una notevole quantità di calorie in una seduta di allenamento. Lo sportivo può anche permettersi di fare questo tipo di eccezioni 2 volte la settimana, mantenendo il peso forma nel modo in cui hai indicato, anche se io sconsiglierei questo tipo di approccio per diversi motivi.

1) Per me non ha senso vivere perennemente a dieta per concedersi 2 giorni di eccezioni alimentari, e alla lunga è facile non riuscire più a recuperarli, aumentando di peso.

 

 

L'eccezione alimentare non deve essere necessariamente da 4000 kcal: una pizza, una birra e un dolce fanno 1200 kcal, gestibilissime nella stessa giornata (per esempio, facendo 10 km di corsa un soggetto di 70 kg consuma 700 kcal, sommate alle 500 che gli spettano per cena ha già raggiunto le 1200 kcal e non deve recuperare il giorno dopo). Ok mangiare tanto, ma io punterei più sulla qualità che sulla quantità e non mi vergognerei di certo a rifiutare cibi che non ritengo particolarmente di qualità.

2) L'eccezione alimentare porta con sé non solo un eccesso di calorie, ma anche un eccesso di altri nutrienti e composti chimici anche dannosi. Il danno prodotto da questi nutrienti è irreversibile, al contrario di quello indotto dall'eccesso di calorie.

Mi spiego meglio. Se mangi una pizza, assumi il 70% del sodio che ti è consentito quel giorno: dunque, quel giorno assumerai troppo sodio. Lo stesso accade se fai una cena da 4000 kcal.

 

 

Gli arrosticini sono carne arrostita che contiene agenti cancerogeni come il benzopirene. Mangiare etti di carne arrosto tutte le settimane o più volte la settimana significa aumentare la probabilità di sviluppare un cancro all'intestino. L'eccezione alimentare porta con sé tutta una serie di comportamenti alimentari sbagliati che non la redono salutare se fatta troppo frequentemente (non è più un'eccezione se diventa la regola).

3) Il contollo della qualità al ristorante non è sempre facile. Nel ristorante di un famoso hotel a 4 stelle ho visto un preparato per crema con grassi idrogenati con il quale preparavano la crema da utilizzare nei vari dolci "fatti in casa". Dunque, più si va al ristorante e più si rischia di mangiare cibi dannosi, e maggiore è la frequenza, maggiore è il danno.

La soluzione? Io invito a cena gli amici a casa mia e preparo piatti della cucina Sì, eventualmente adattati per l'occasione (come spiego nel mio testo). Presento sapientemente piatti ipocalorici abbinati a piatti ipercalorici, proponendo prima quelli meno appetibili, poi quelli più appetibili. Verdura e frutta non mancano mai, e in abbondanza. Così chi vuole mangiare 3000 kcal è libero di farlo, ma io posso mangiare quello che desidero, visto che me lo sono preparato da me!

In questo modo una cena potenzialmente da 3000 kcal diventa una quasi normale cena da 1200 kcal. Chiacchierare con gli amici mangiando è molto bello, ma mangiare non significa necessariamente assumere cibi ipercalorici: si possono mangiare piatti a base di verdure, si può abbondare con la frutta invece che strafogarsi di gelato o di dolci, ecc.

Essere invitati a casa di amici invece è devastante: a quel punto è meglio il ristorante. L'amico per dimostrare la sua ospitalità ci offrirà ogni ben di dio ipercalorico e a quel punto mangiare 4000 kcal diventa veramente facile. Ma io amo mangiare bene tutti i giorni, se devo assumere 4000 kcal e fare i salti mortali per recuperare ne deve veramente valere la pena, perché so bene che posso godermi una serata (come faccio tutte le settimane, due volte la settimana, con gli amici più cari) alla modica cifra di 1500 kcal, che recupero in giornata con la mia solita attività fisica.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?

 


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...


Alimentazione per crescita muscolare

La giusta alimentazione per la crescita muscolare senza incappare in pregiudizi alimentari.


Il miele fa bene... Ma non per la tosse!

Salve ho letto il vostro articolo e sono andata anche nel sito dell'istituto nazionale apicoltura, che avevate sottolineato...