Churros

I churros sono dei bastoncini di pasta di pane fritti tipica della cucina spagnola. Nonostante siano delle bombe caloriche, la tradizione spagnola vuole che i churros vengano mangiati a colazione, generalmente inzuppati nel caffè, nel caffellatte, nel cappuccino o in una tazza di cioccolata calda. I ragazzi, inoltre, prima di rientrare a casa dopo una nottata di movida si fermano nelle churrerias (i bar e i venditori ambulanti che vendono churros) a mangiare qualche churros prima di andare a dormire. Sono la colazione imprescindibile della domenica mattina e del primo giorno dell'anno. Sono molto simili al gnocco fritto (o torta fritta, o piadina fritta) tipico di molte zone dell'Emilia Romagna.

 

 

Oltre che in Spagna, i churros sono diffusi anche in tutto il Sud America, nella Francia del Sud e in Portogallo.

Forme e varianti dei churros

I churros vengono realizzati con una pastella cremosa, non troppo liquida nè troppo dura, che viene raccolta con uno strumento simile ad una grande siringa detto jeringo che ha la punta dentata e conferisce la tipica zigrinatura ai churros. 

 

 

Possono essere a forma di bastoncini, quindi dritti, più o meno lunghi (quelli più piccoli di 4-5 cm sono chiamati chiribiquis) oppure con le punte congiunte a formare un ovale, detti ciclo churros (vedi foto in basso).

I churros sono venduti così al naturale, oppure ricoperti di zucchero a velo, cioccolato fuso, caramello o crema.

Due varianti dei churros sono las porras, ossia churros che nell'impasto hanno in più il bicarbonato che li rende più croccanti fuori e più areati al'l'interno e los buñuelos, tipici del giorno di Ognissanti, fatti a forma di ciambelle e ripieni di cioccolato, crema pasticcera o crema di caffè.

La ricetta dei churros

Churros

Gli ingredienti fondamentali per fare i churros sono: farina, acqua, sale e zucchero. Come accennato sopra, se si vogliono realizzare dei churros più croccanti fuori e più spugnosi all'interno basta aggiungere un po' di bicarbonato di sodio.

La ricetta è semplice, basta munirsi di una sac a poche da pasticceria preferibilmente con una punta media e a forma di stella.

Ingredienti

  • 225 g di farina
  • 250 ml di acqua
  • 200 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • olio di semi di arachide per friggere q.b.

Preparazione: mettere a bollire l'acqua in un pentolino, aggiungere il sale e lo zucchero e lasciarli sciogliere, quando bolle unire la farina mescolando continuamente con una frusta. Alcuni aggiungono anche il burro in questa fase, per rendere più morbido l'impasto.

Spegnere il fuoco e lasciar riposare l'impasto fino a che non si intiepidisce.

Versare il composto in una sac a poche e versare i churros della lunghezza che vogliamo (5-10 cm) direttamente in olio bollente, friggerli tutti per pochi secondi, scolarli e asciugarli con carta assorbente e consumarli ancora caldi, magari immersi in una tazza di cioccolata calda.

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Biscotti savoiardi vegan

Savoiardi vegan: un classico biscotto adattato alla variante vegana.

Crema chiboust

La crema chiboust è una base della pasticceria sconosciuta ai non addetti ai lavori, composta da crema pasticcera e meringa italiana.

Stoviglie in legno: lavaggio, vantaggi e divieti

Le stoviglie in legno hanno dei vantaggi anche in termini ecologici, ma bisogna adottare alcune strategie per evitare contaminazione microbica degli alimenti.

Stoviglie in bambù: sono davvero sicure ed ecologiche?

Sebbene siano proposte come alternative ecologiche alle classiche in plastica, le stoviglie in bambù non sono nemmeno così sicure per le salute.

 

Pizza in Teglia Tutta Biga - Alta Idratazione

La pizza in teglia tutta biga, ad alta idratazione (75%): tutti i passaggi di questa pizza un po' complicata, ma dal risultato sorprendente.

Uova alla scabin o cyber egg: storia e ricetta

L'uovo alla scabin è una ricetta ideata dallo chef Davide Scabin che ripropone la perfezione del guscio d'uovo in chiave gourmet.

Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.

Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.