Frittata light di albumi e spinaci

In cucina ci si trova spesso a dover utilizzare gli albumi rimasti dopo la preparazione di altre ricette, soprattutto se si ama la pasticceria, dove l'uso dei tuorli è necessario per la preparazione di molte basi.

Le frittate di albumi ci vengono in soccorso con un doppio vantaggio: ci consentono di consumare gli albumi che altrimenti non sapremmo come utilizzare, e compensano le calorie extra causate dal consumo dei dolci preparati con i tuorli!

Sì o No?

Il problema delle frittate di albumi non è tanto quello di essere leggere, perché lo sono di base (a dire il vero è possibile renderle ipercaloriche, ma diciamo che bisogna impegnarsi parecchio!), piuttosto il problema è quello di renderle appetibili, visto che l'albume, composto solo da proteine e acqua, se non si "corregge" in modo adeguato può risultare piuttosto insapore.

Rispettare i vincoli della cucina Sì è quindi piuttosto semplice, con le frittate di albumi, tuttavia quando si iniziano ad aggiungere gli ingredienti ipercalorici, per rendere appetibili anche gli albumi, bisogna farlo con cognizione di causa, per evitare di produrre comunque qualcosa di eccessivamente grasso e con una densità calorica che supera la soglia "accettabile" se vogliamo un pasto che sia sufficientemente saziante.

 

 

Ricetta della frittata di albumi e spinaci

Frittata di albumi e spinaci

Nella frittata di albumi e spinaci che proponiamo, gli spinaci possono essere freschi o surgelati, in questo caso utilizziamo quelli surgelati, nel caso si utilizzino freschi bisognerà cuocerli al vapore in una casseruola, per 5 minuti, utilizzando solo la loro acqua di lavaggio come "starter" per la cottura, oppure al microonde, dentro a un contenitore adatto, chiuso ermeticamente, sempre per 5 minuti circa.

Possono essere frullati, come in questa ricetta, oppure tritati finemente.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 2 porzioni

  • 320 g di spinaci surgelati
  • 160 g di albumi (gli albumi di 4-5 uova)
  • 80 g di Parmigiano-Reggiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • sale e pepe

Preparazione

 

 

Scongelare gli spinaci a temperatura ambiente, oppure al microonde, tritarli grossolanamente, metterli nel mixer insieme al formaggio, sale, pepe e frullarli per qualche secondo. Ungere una padella con un cucchiaio di olio, spargerlo bene su tutta la superficie, quindi scaldarlo bene e unire il composto, distrubuirlo uniformemente su tutta la superficie. Cuocere a fuoco medio-basso, con coperchio, per 5-6 minuti, quindi staccare dal fondo, continuare la cottura se non è completamente rassodato in superficie, quando è pronto impiattare e cospargere con altro parmigiano, a piacere.

Calorie e valori nutrizionali per porzione

 

Energia

274 kcal - 1145 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

22 g

Proteine

26 g - 38%

Carboidrati

4 g - 6%

Grassi

17 g - 56%

di cui

 

saturi

7.7 g

monoinsaturi

6.5 g

polinsaturi

0.6 g

Fibre

3 g

Colesterolo

44 mg

Sodio

556 mg

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pizza in Teglia Tutta Biga - Alta Idratazione

La pizza in teglia tutta biga, ad alta idratazione (75%): tutti i passaggi di questa pizza un po' complicata, ma dal risultato sorprendente.


Uova alla scabin o cyber egg: storia e ricetta

L'uovo alla scabin è una ricetta ideata dallo chef Davide Scabin che ripropone la perfezione del guscio d'uovo in chiave gourmet.


Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

 


Risotto allo champagne

Risotto allo champagne: un piatto tipico degli anni Ottanta, che resiste ancora oggi.


Salsa rossa o Bagnetto rosso

La salsa rossa, sorella della salsa verde, è un condimento a base di pomodoro tradizionalmente abbinato al bollito misto.


Salsa verde o bagnetto verde

La salsa verde, l'accompagnamento ideale per il bollito misto di carne che in Piemonte prende il nome di bagnetto verde.


Quale farina usare per dolci soffici?

Come scegliere la farina per dolci soffici in base alla forza. Come fare se non troviamo una farina per dolci?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.