Seadas o Sebadas

Le sebadas, chiamate anche seadas, sevadas o seattas a seconda delle zone, sono un piatto tipico della Sardegna a base di formaggio pecorino fresco. Oggi siamo abituati a considerarle un dolce, ma in realtà in passato erano consumate come piatto unico, di tradizione povera, diffuso tra i pastori e le famiglie che vivevano di pastorizia.

 

 

La zona di origine di questo piatto è il cuore della Sardegna: la Barbagia (centro-Sardegna) e il Logudoro (Sardegna nord-occidentale), due aree tradizionalmente legate alla pastorizia. Oliena è la città in provincia di Nuoro che ne rivendica la paternità.

Le sebadas sono frittelle ripiene di formaggio e poi cosparse di miele o zucchero a velo, motivo per cui oggi sono considerate un dolce, ma il miele o lo zucchero sono gli unici ingredienti dolci presenti nella ricetta.

La produzione delle seadas è limitata alla regione Sardegna, anche se negli ultimi anni alcuni produttori hanno iniziato ad esportare una versione commerciale di questo dolce reperibile nei grandi ipermercati italiani che, però, ha poco a che vedere con la seada originale che deve essere mangiata fresca sul momento o al massimo entro 1 o 2 giorni dalla produzione, data la deperibilità degli ingredienti.

Sempre recentemente è nata anche una versione della sebada che prevede un ripieno più ricco, con formaggio e prosciutto cotto, anziché solo con formaggio.

 

 

Ricetta delle sebadas

Sebadas

Il miele usato per cospargere le seadas è di solito quello di corbezzolo, oppure in alternativa si può optare per il miele di castagno, anch'esso dalla tendenza amarognola e poco dolce.
Tradizionalmente le sebadas vengono preparate con lo strutto, un ingrediente molto calorico, che può essere sostituito dal burro. 

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 8 persone

  • 500 g di farina di semola di grano duro
  • 500 g di pecorino sardo fresco
  • 50 g di strutto o di burro
  • la buccia di un limone grattugiata
  • un pizzico di sale
  • un mestolo di acqua tiepida
  • miele di corbezzolo o di castagno q.b.
  • zucchero a velo per decorare (facoltativo)
  • olio di semi di arachide q.b.

Preparazione

 

 

Preparare l'impasto che conterrà il formaggio facendo una fontana con la semola e aggiungendo al centro l'acqua tiepida con il pizzico di sale. Amalgamare bene e unire lo strutto o il burro ammorbidito per aiutarsi a rendere l'impasto ancora più soffice ed elastico.

Grattugiare o ridurre a scaglie il pecorino fresco. Metterlo in un recipiente di terracotta e riscaldarlo su fuoco basso per circa 20 minuti fino a farlo fondere, quindi aggiungere la buccia di limone grattugiata. Versare il formaggio caldo su un tagliere di legno e formare dei dischi di circa 12 cm di diametro e 1 cm di spessore. Aspettare che si raffreddino e si induriscano.

Nel frattempo stendere l'impasto con il mattarello creando due sfoglie che andranno l'una sopra l'altra. Adagiarci sopra le formelle di formaggio a 2 cm di distanza l'una dall'altra e ricoprire la prima sfoglia con la seconda. Con l'aiuto di una rotellina formare tutte le sebadas unendo i lembi delle due sfoglie, magari spennellandoli con dell'acqua tiepida.

Friggere tutte le sebadas in olio bollente e quindi cospargerle di miele liquido o di zucchero a velo secondo i gusti.
Vanno mangiate entro breve tempo, al massimo 1 o 2 giorni dalla preparazione.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

434 kcal - 1814 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

9 g

Proteine

17 g - 15%

Carboidrati

46 g - 41%

Grassi

22 g - 44%

di cui

 

saturi

10.4 g

monoinsaturi

6.7 g

polinsaturi

2.6 g

Fibre

2 g

Colesterolo

66 mg

Sodio

221 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Pollo in fricassea ricetta e video

La fricassea è una tecnica di cottura della carne detta anche "stufatura bianca". Ricetta e videoricetta della fricassea di pollo.


Spaghetti di soia con gamberi e verdure

Gli spaghetti di soia con gamberi e verdure: una ricetta ispirata alla cucina tailandese e in particolare al suo piatto nazionale.


Salmone marinato a secco con sale e zucchero (gravadlax)

Il salmone marinato a secco è una ricetta diffusa in tutta la Scandinavia, e in particolare in Svezia, dove viene chiamato gravlax o gravad lax.


Caponata di melanzane - Ricetta siciliana

Caponata di melanzane: ricette tradizionali siciliane, possibili varianti anche in chiave dietetica.

 


La cucina Sì

La cucina Sì: in forma senza dire NO a nessun cibo. La cucina moderna che cerca il giusto equilibrio tra salute e gusto.


Gli spaghetti alla carbonara

Gli spaghetti alla carbonara: tante diatribe sulla nascita di questo primo piatto eccezionale.


Spaghetti alla carrettiera

Gli spaghetti alla carrettiera: un primo piatto semplicissimo di cui in molti si contendono la paternità.


Impepata di cozze - Ricetta

L'impepata di cozze, una ricetta estremamente semplice che deve il suo successo all'elevata qualità degli ingredienti.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.