Sfrappole di carnevale (o frappe, chiacchiere, galani...)

Le sfrappole sono dolci molto antichi, derivanti dalle frictilia dei romani.

 

 

Sono dolci stagionali, preparati tipicamente nel periodo carnevalesco, caratterizzati da una sfoglia sottile fritta in olio o strutto e cosparsa di zucchero a velo.

Le sfrappole sono preparate in tutta Italia, la ricetta è la medesima, cambia solo il nome, il tipo di liquore utilizzato per aromatizzare l'impasto e la forma o lo spessore dell'impasto.

Così girando per il bel paese possiamo trovare i cenci (Toscana), le bugie (Piemonte), le sfrappole (Emilia), i galani (Veneto), ma anche frittole, frappe, ecc.

Ricetta delle sfrappole

 

 

Sfrappole, frappe, chiacchiere, galani, bugie, cenci, fritole

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti:

  • 500 g di farina
  • un pizzico di sale
  • 100 g di burro fuso
  • 25 g di zucchero
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio di liquore (anice, grappa, cognac, a seconda delle zone)
  • scorza grattugiata di limone
  • latte q.b per raggiungere la consistenza giusta dell'impasto
  • sale, un pizzico
  • olio di arachide o strutto per friggere
  • zucchero a velo

Preparazione

 

 

Preparare l'impasto delle sfrappole mettendo in una ciotola tutti gli ingredienti tranne il latte, impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo, il latte andrà aggiunto poco alla volta in modo da ottenere una pasta liscia, omogenea e asciutta, ma non troppo dura. Far riposare avvolto da pellicola per 15-20 minuti.

Stendere l'impasto su un piano infarinato, con uno spessore di circa 2 mm.

Ritagliare l'impasto delle sfrappole con una rotellina dentata in tante strisce della lunghezza di circa 20 cm di lunghezza 5 cm di larghezza.

Friggere le sfrappole, poche per volta, in abbondante olio o strutto e toglierle quando avranno assunto un bel colore dorato chiaro, quindi passarle sulla carta assorbente e disporle su un vassoio, cospargendole di zucchero a velo. Le sfrappole che avanzano possono essere conservate dentro a sacchetti di carta. Le calorie delle sfrappole sono

Calorie delle sfrappole: poco meno di 500 kcal per 100 g, non è semplice quantificare in modo esatto a causa della frittura. Hanno il vantaggio di essere molto leggere, 2-3 sfrappole possono pesare meno di 30 g e consentire quindi di non eccedere con le calorie.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

454 kcal - 1898 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

10 g - 8%

Carboidrati

55 g - 47%

Grassi

23 g - 45%

di cui

 

saturi

9.0 g

monoinsaturi

8.9 g

polinsaturi

3.6 g

Fibre

2 g

Colesterolo

98 mg

Sodio

26 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Strangozzi alla spoletina - Ricetta umbra

Gli strangozzi sono un formato di pasta di origine umbra, di preparazione molto semplice visto che, di fatto, sono una semplice pasta al pomodoro.

Cinnamon rolls - Ricetta originale svedese

Cinnamon rolls, i rotoli alla cannella originali svedesi, diffusi in tutto il Nord Europa e anche in America: scopriamo la ricetta e tutti i segreti per prepararli.

Frittata dolce di mele alla cannella (ricetta light)

In questo articolo ti proponiamo la frittata dolce di mele alla cannella, che si può preparare tutto l'anno.

Zuppa inglese - Ricetta con savoiardi o pan di Spagna

La zuppa inglese, nata probabilmente durante l'epoca elisabettiana, è un dolce al cucchiaio a base di crema pasticcera e crema al cioccolato, aromatizzata con Alchermes.

 

Pulled pork (maiale sfilacciato) al forno

Pulled pork: una tecnica di cottura al barbeque della spalla di maiale, qui proposta in versione casalinga con il capocollo, a cottura lenta in forno.

Salsa Senape al Miele - Ricetta con limone o aceto

Una delle varianti più classiche della senape è la senape al miele, una salsa molto accattivante che abbina l'acidità della senape alla dolcezza del miele.

Ziti lardiati - Ricetta

Ziti lardiati: la ricetta tradizionale campana preparata con lardo stagionato e pomodorini del Vesuvio, e la tipica pasta simile ai bucatini.

Bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana

I bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana, la pasta con pomodoro e guanciale (e senza cipolla nella versione tradizionale) che viene da Amatrice.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.