Sfrappole di carnevale (o frappe, chiacchiere, galani...)

Le sfrappole sono dolci molto antichi, derivanti dalle frictilia dei romani.

 

 

Sono dolci stagionali, preparati tipicamente nel periodo carnevalesco, caratterizzati da una sfoglia sottile fritta in olio o strutto e cosparsa di zucchero a velo.

Le sfrappole sono preparate in tutta Italia, la ricetta è la medesima, cambia solo il nome, il tipo di liquore utilizzato per aromatizzare l'impasto e la forma o lo spessore dell'impasto.

Così girando per il bel paese possiamo trovare i cenci (Toscana), le bugie (Piemonte), le sfrappole (Emilia), i galani (Veneto), ma anche frittole, frappe, ecc.

Ricetta delle sfrappole

Sfrappole, frappe, chiacchiere, galani, bugie, cenci, fritole

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti:

  • 500 g di farina
  • un pizzico di sale
  • 100 g di burro fuso
  • 25 g di zucchero
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio di liquore (anice, grappa, cognac, a seconda delle zone)
  • scorza grattugiata di limone
  • latte q.b per raggiungere la consistenza giusta dell'impasto
  • sale, un pizzico
  • olio di arachide o strutto per friggere
  • zucchero a velo

Preparazione

 

 

Preparare l'impasto delle sfrappole mettendo in una ciotola tutti gli ingredienti tranne il latte, impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo, il latte andrà aggiunto poco alla volta in modo da ottenere una pasta liscia, omogenea e asciutta, ma non troppo dura. Far riposare avvolto da pellicola per 15-20 minuti.

Stendere l'impasto su un piano infarinato, con uno spessore di circa 2 mm.

Ritagliare l'impasto delle sfrappole con una rotellina dentata in tante strisce della lunghezza di circa 20 cm di lunghezza 5 cm di larghezza.

Friggere le sfrappole, poche per volta, in abbondante olio o strutto e toglierle quando avranno assunto un bel colore dorato chiaro, quindi passarle sulla carta assorbente e disporle su un vassoio, cospargendole di zucchero a velo. Le sfrappole che avanzano possono essere conservate dentro a sacchetti di carta. Le calorie delle sfrappole sono

 

 

Calorie delle sfrappole: poco meno di 500 kcal per 100 g, non è semplice quantificare in modo esatto a causa della frittura. Hanno il vantaggio di essere molto leggere, 2-3 sfrappole possono pesare meno di 30 g e consentire quindi di non eccedere con le calorie.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

454 kcal - 1898 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

10 g - 8%

Carboidrati

55 g - 47%

Grassi

23 g - 45%

di cui

 

saturi

9.0 g

monoinsaturi

8.9 g

polinsaturi

3.6 g

Fibre

2 g

Colesterolo

98 mg

Sodio

26 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.


Saltimbocca alla romana

I saltimbocca alla romana: involtini di carne ripieni di prosciutto e salvia.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

 


Pollo in fricassea ricetta e video

La fricassea è una tecnica di cottura della carne detta anche "stufatura bianca". Ricetta e videoricetta della fricassea di pollo.


Spaghetti di soia con gamberi e verdure

Gli spaghetti di soia con gamberi e verdure: una ricetta ispirata alla cucina tailandese e in particolare al suo piatto nazionale.


Salmone marinato a secco con sale e zucchero (gravadlax)

Il salmone marinato a secco è una ricetta diffusa in tutta la Scandinavia, e in particolare in Svezia, dove viene chiamato gravlax o gravad lax.


Caponata di melanzane - Ricetta siciliana

Caponata di melanzane: ricette tradizionali siciliane, possibili varianti anche in chiave dietetica.