Salsa alle noci per la pasta o i ravioli

La salsa alle noci, o salsa di noci è un condimento per la pasta di origine ligure. A differenza del pesto alla genovese, la densità di questa salsa non viene ottenuta con un'erba aromatica, ma grazie al pane ammollato nel latte.

 

 

La salsa alle noci viene utilizzata per condire i classici formati di pasta genovesi, come le classiche trofie o i meno conosciuti corzetti, oppure la pasta ripiena come i pansotti, i tipici ravioli liguri.

Origini e ricetta moderna

La salsa alle noci è una ricetta che ha oriigini antiche: se ne fa cennoa  nel testo "La Cuciniera Genovese", libro di cucina scritto dal gastronomo Giobatta Ratto nel 1863. La ricetta descritta da Ratto è leggermente diversa rispetto a quella attuale, anche se gli ingredienti sono più o meno gli stessi: essa prevede di pestare le noci e i pinoli, quindi di preparare un soffritto di aglio, olio e prezzemolo ai quali vengono poi aggiunte le noci e i pinoli e soffritti anch'essi. Oggi la salsa non viene cotta, bensì tutti gli ingredienti vanno lavorati a crudo.

 

 

Si può preparare senza latte e senza mollica di pane?

È senz'altro possibile evitare di utilizzare il pane e il latte, ottenendo così una ricetta senza glutine. Evitare in toto i latticini è senz'altro possibile, ma bisogna iniziare ad utilizzare degli ingredienti che con la tradizione c'entrano ben poco.

Una possibile soluzione per evitare il pane è quella di utilizzare il formaggio spalmabile, come il Philadelphia (o similari), che andrà aggiunto nella misura di 200 g, andando a sostituire i 180 g di latte e i 40 g di mollica di pane.

Se invece volete evitare i latticini potete ammollare il pane nell'acqua o in un latte vegetale, e ovviamente eliminare il parmigiano.

Sì o No?

La salsa di noci ha ben 450 kcal/hg, si tratta quindi di un condimento decisamente ipercalorico. Un primo piatto fatto con 80 g di pasta e 90 g di salsa alle noci ha 680 kcal totali e una densità calorica di 300 kcal/hg circa: siamo di fronte a uno dei sughi per la pasta meno sazianti e più calorici in assoluto. Paradossalmente, tuttavia, con pochi accorgimenti è possibile renderlo saziante e ipocalorico, abbassando la densità calorica fino a 120 kcal/hg, utilizzando la stessa strategia che abbiamo adottato per il pesto alla genovese: riducendo le quantità di pesto e aggiungendo una quantità adeguata di verdura favorevole, come le zucchine o i fagiolini.

 

 

C'è da dire, tuttavia, che la salsa alle noci è molto più delicata rispetto al pesto, e non si presta molto bene per preparare primi piatti Sì, perché il risultato finale rischia di essere poco appetibile, proprio perché le noci hanno un aroma e un sapore meno intensi rispetto al basilico. Sconsigliamo quindi di rendere accettabile dal punto di vista dietetico questa ricetta, e di limitarsi semplicemente a consumarla molto saltuariamente, come un'eccezione alimentare che è sempre possibile concedersi, ogni tanto.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì, che coniuga salute e gusto senza eliminare nessun ingrediente, clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

La ricetta della salsa alle noci

Salsa alle noci

Come per il pesto, le noci e i pinoli andrebbero lavorati al mortaio, ma questa operazione per molti è... mortale... Ma non devi disperarti: potrà sempre venirti in aiuto un buon frullatore. L'importante è evitare di scaldare troppo le noci e i pinoli, per evitare che i grassi in essi contenuti vengano alterati dal calore sprigionato dall'attrito con le lame. Lavoratele per 30 secondi, seguiti da 30 secondi di pausa: questo semplice accorgimento eviterà il surriscaldamento.

Autore:

Tempo di preparazione: 1

Tempo di cottura: 5

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 180 g di noci sgusciate (gherigli)
  • 20 g di pinoli
  • 40 g di Parmigiano-Reggiano
  • 80 g di olio extravergine di oliva
  • 40 g di mollica di pane
  • 180 g di latte intero
  • 1 spicchio di aglio
  • due cucchiai di prezzemolo tritato

Preparazione

Bollire le noci per 3 minuti, scolarle e metterle ad asciugare su un canovaccio pulito. Ammollare la mollica di pane nel latte. Quando le noci saranno tiepide, sbucciarle e metterle insieme agli altri ingredienti in un frullatore. Lavorare il composto per 30 secondi, quindi fermarsi per 30 secondi e ripetere l'operazione finché la salsa non sarà perfettamente omogenea.

Conservare in frigorifero, in un contenitore chiuso ermeticamente, per una settimana al massimo.

Informazioni nutrizionali per porzione (solo la salsa)

Energia

404 kcal - 1689 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

3 g

Proteine

9 g - 8%

Carboidrati

8 g - 7%

Grassi

38 g - 84%

di cui

 

saturi

5.3 g

monoinsaturi

13.9 g

polinsaturi

13.9 g

Fibre

2 g

Colesterolo

9 mg

Sodio

36 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Strangozzi alla spoletina - Ricetta umbra

Gli strangozzi sono un formato di pasta di origine umbra, di preparazione molto semplice visto che, di fatto, sono una semplice pasta al pomodoro.

Cinnamon rolls - Ricetta originale svedese

Cinnamon rolls, i rotoli alla cannella originali svedesi, diffusi in tutto il Nord Europa e anche in America: scopriamo la ricetta e tutti i segreti per prepararli.

Frittata dolce di mele alla cannella (ricetta light)

In questo articolo ti proponiamo la frittata dolce di mele alla cannella, che si può preparare tutto l'anno.

Zuppa inglese - Ricetta con savoiardi o pan di Spagna

La zuppa inglese, nata probabilmente durante l'epoca elisabettiana, è un dolce al cucchiaio a base di crema pasticcera e crema al cioccolato, aromatizzata con Alchermes.

 

Pulled pork (maiale sfilacciato) al forno

Pulled pork: una tecnica di cottura al barbeque della spalla di maiale, qui proposta in versione casalinga con il capocollo, a cottura lenta in forno.

Salsa Senape al Miele - Ricetta con limone o aceto

Una delle varianti più classiche della senape è la senape al miele, una salsa molto accattivante che abbina l'acidità della senape alla dolcezza del miele.

Ziti lardiati - Ricetta

Ziti lardiati: la ricetta tradizionale campana preparata con lardo stagionato e pomodorini del Vesuvio, e la tipica pasta simile ai bucatini.

Bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana

I bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana, la pasta con pomodoro e guanciale (e senza cipolla nella versione tradizionale) che viene da Amatrice.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.