Educazione nutrizionale contro l'obesità

In questa fase il paziente deve acquisire le nozioni per imparare a gestire da solo la propria alimentazione, sia dal punto di vista qualitativo che da quello quantitativo.

 

 

Una delle cause del fallimento delle terapie tradizionali, infatti, è la totale assenza di educazione nutrizionale, che non consente di correggere le abitudini alimentari sbagliate. Una volta conclusa la dieta prescritta, si torna a mangiare come prima e si torna ad ingrassare.

L'educazione nutrizionale è sufficiente per risolvere la maggior parte dei casi di sovrappeso, mentre è solo un tassello della terapia dell'obesità, nella quale i motori psicologico e biologico sono molto potenti e vanno affrontati separatamente.

Educazione alimentare

I metodi sono simili a quelli della Educazione Cognitiva e Comportamentale, ovvero manuali integrati con lezioni di gruppo tenute da dietisti addestrati.

In questa fase il paziente impara le regole di base della scienza dell'alimentazione: tenere un diario alimentare, pesare gli alimenti, contare le calorie, costruire pasti equilibrati e sazianti, ecc.

Con il passare del tempo, egli diventa sempre più esperto e libero di scegliere l'alimentazione che preferisce.
Se all'inizio la terapia è puramente prescrittiva o quasi, e il paziente deve seguire una dieta imposta dall'obesiologo, una volta che avrà imparato a gestire la propria alimentazione potrà costruire da solo il proprio piano alimentare.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Integratori salini - Sali minerali per sportivi

Gli integratori salini sono supplementi di sali minerali che vengono utilizzati spesso in eccesso, ma sono invece consigliati solo in alcuni casi particolari.


Yersinia enterocolitica

La Yersinia enterocolitica è un patogeno emergente che contamina gli alimenti di origine animale e quelli di origine vegetale di quarta gamma.


Ipertermia maligna: la rara complicanza degli anestetici

L'ipertermia maligna è una rara complicanza di predisposizione genetica, che si ha sopratutto in seguito all'anestesia generale. Difficile da diagnosticare, vi sono però delle precauzioni.


Alcolismo

L'alcolismo è una malattia costituita da un abuso cronico di alcol. Rappresenta un modello di consumo di alcol che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi.

 


Morso (puntura) di zecca: come riconoscerlo, terapia e prevenzione

Il morso, o puntura, della zecca può portare alla trasmissione di malattie infettive diverse a seconda della specie di zecca e dell'ospite in cui essa è stata in precedenza.


Bioflavonoidi o flavonoidi

I bioflavonoidi, o flavonoidi, sono una classe di composti polifenolici a basso peso molecolare che si trovano in frutti e fiori delle piante e che svolgono moltissime funzioni.


Equilibrio idrosalino, rene, ormoni e apparato urinario

L'equilibrio idrosalino è regolato dal rene, in stretta connessione con l'apparato circolatorio, ma anche dalla sudorazione e dall'ipotalamo, attraverso la stimolazione delle sete.


Coma etilico - Sintomi - Valori - Cosa fare

Il coma etilico è una grave conseguenza derivante da un'eccessiva assunzione di bevande alcoliche e che deve essere trattato come una vera e propria emergenza per evitare conseguenze gravi.