Unghia nera: perdita dell'unghia, cause, cosa fare

L'unghia nera è più propriamente un ematoma subungueale, ossia un accumulo di sangue tra il letto dell'unghia e l'unghia stessa. Si ha perdita dell'unghia quando l'ematoma interessa la maggior parte dell'unghia. In questo caso, quindi, essa fuoriesce e verrà sostituita da una nuova che crescere al suo posto. La fuoriuscita dell'unghia dal suo letto ungueale si ha a causa del sangue, che formando coaguli andrà gradualmente a separare l'unghia dalla sua locazione. Questo processo è molto lento e può compiersi anche in 6 mesi di tempo. 

 

 

Unghia nera: cosa provoca?

Le cause dell'ematoma ungueale possono essere diverse e i sintomi sono in genere caratterizzati dall'unghia che assume appunto un colore scuro con macchie che possono distribuirsi in modo diverso a seconda della loro causa. Il colore dell'unghia in genere va dal rosso al bluastro e talvolta può apparire anche nera. Inoltre, questo ematoma è spesso accompagnato da dolore talvolta anche molto intenso, unito a gonfiore e sensibilità alla parte dell'unghia di colore scuro. 

La parte del corpo più frequentemente interessata dall'unghia nera è l'alluce, ma anche nella mano vi può essere l'unghia nera.

 

 

Cause con e senza trauma

La causa più frequente dell'unghia nera è un trauma alla parte interessata, in particolare in seguita ad un urto della mano o del piede contro una superficie dura. Molto spesso interessa il piede perchè esso è più soggetto agli impatti contro oggetti pesanti, che talvolta possono anche inavveritamente cadere sopra di esso. Anche le calzature troppo strette possono in alcuni casi essere motivo della comparsa dell'ematoma subungueale. In alcuni casi si può avere l'unghia nera anche come conseguenza di particolari sport, come la corsa in discesa, sopratutto se si tratta di un atleta alle prima armi.

In ogni caso, il trauma alle unghie può causare in essa una ferita portando appunto alla comparsa dell'ematoma, dovuto alla rottura dei capillari presenti. In generale, non è di per sé un qualcosa di grave se non vi sono fratture ossee in concomitanza.

L'ematoma dovuto a trauma può occupare l'intera unghia oppure solo una parte, che più spesso è quella più vicina alla lamina ungueale. In quest'ultimo caso l'ematoma tende a spostarsi vero l'esterno dell'unghia man mano che essa si allunga. 

In alcuni casi l'unghia nera può essere dovuta ad un'infezione da fungo, chiamata più propriamente onicomicosi. In queste situazioni i microrganismi che generano questo disturbo possono essere sia lieviti che muffe. L'infezione può propagarsi da un'unghia all'altra e quindi le parti nere possono interessare più di un'unghia. 

In alcuni casi le persone con un fototipo di pelle scuro possono avere le unghie con macchie scure che si presentano come strisce pigmentate che sono presenti in contemporanea in più unghie. Questo non è sintomo di un qualcosa di grave o di alcuna patologia. 

Quando l'unghia nera è un tumore

 

 

Un'altra causa dell'unghia nera è un melanoma, ossia una forma tumorale la cui diagnosi precoce è importante al fine di aumentare l'esito benigno della patologia. Queste forme di melanoma causano delle macchie scure che sono posizionate sotto la superficie dell'unghia e compaiono in assenza di traumi o infezioni fungine. Queste forme di melanoma interessano la matrice ungueale e non hanno una forte incidenza tra la popolazione. Per questo motivo essi sono abbastanza pericolosi dal punto di vista dell'esito della malattia. 

Nella fase iniziale il melanoma ungueale circoscrive l'epidermide dell'unghia e viene chiamato infatti "melanoma in situ". In questa fase si può ancora intervenire efficacemente con l'asportazione della massa tumorale.

Se il melanoma non viene diagnosticato in tempo, esso va a diffondersi agli altri distretti attraverso il sangue e i vasi linfatici e sarà più difficile bloccarne l'andamento. L'esito della malattia potrebbe, in questi casi, essere mortale. Per questo motivo la diagnosi precoce del melanoma ungueale è molto importante, perchè consente di rimuovere il tumore prima della metastasi. 

Le macchie nere dell'unghia sono potenziale sintomo tumorale quando esse interessano solo un'unghia e compaiono dopo la pubertà, tendendo a diventare più grandi nel corso del tempo. In alcuni casi, il melanoma non produce pigmentazione ma ha come sintomo un frequente sanguinamento dell'unghia in assenza di trauma che lo provochi, oppure un accrescimento del tessuto dell'unghia in modo abnorme. 

In generale, il podologo e le estetiste professioniste sono in grado di riconoscere se la macchia scura sia o meno dovuta ad un eventuale melanoma e svolgono quindi un ruolo importante nella diagnosi precoce delle forme tumorali

In ogni caso, se si hanno dubbi riguardanti eventuali macchie scure delle unghie, sia nelle mani che nei piedi, è sempre bene chiedere un parere del medico. 

Cosa fare in caso di unghia nera?

A seconda della causa che l'ha provocata, per l'unghia nera vi sono rimedi differenti. Escludiamo il caso in cui essa sia dovuta ad una forma tumorale perchè, come abbiamo già detto, questo caso richiede l'immediato intervento del medico già in fase di diagnosi. 

Se l'unghia nera è dovuta ad un trauma, allora potrebbe essere applicato del ghiaccio subito dopo l'accaduto, in modo da alleviare il dolore e contenere le conseguenze. Se non si hanno dolori successivi e la macchia è abbastanza contenuta, non è necessario procedere ad altri interventi. 

Se il dolore all'unghia in seguito ad un trauma dovesse essere molto intenso, allora è necessario recarsi dal medico, che provvederà a far fuoriuscire il sangue e ridurre la pressione che esso esercita; di conseguenza verrà alleviato il dolore. 

Nel caso in cui il dolore derivante dall'unghia nera risultasse intenso, possono essere efficaci anche degli impacchi freddi. Il medico, talvolta, potrà decidere se applicare delle stecche al dito. In alcuni casi si procede alla rimozione dell'unghia e alla suturazione del letto ungueale. Questo procedimento, effettuato dal medico, aiuta a prevenire infezioni successive a cui l'unghia con ematoma risulta particolarmente soggetta. 

Nel caso in cui l'unghia nera sia dovuta ad un trauma dovuto all'attività sportiva, non è sicuramente una situazione allarmante, ma può essere prevenuta avendo cura di tenere le unghie particolarmente corte. Molto spesso, infatti, anche le scarpe più appropriate non possono evitare l'insorgenza di un ematoma subungueale. 

Per l'onicomicosi che causa unghia nera possono essere applicati dei prodotti che vadano a rendere all'ambiente ungueale inospitale per i funghi. Tra questi prodotti, alcuni li possiamo trovare anche in casa, come una miscela di acqua ossigenata e aceto di mele, unito ad alcol etilico al 90%. Altro rimedio naturale e di semplice applicazione è l'uso dell'olio di melaleuca o tea tree oil, che ha proprietà antinfiammatorie e antimicotiche che possono quindi aiutare nell'ostacolare l'infezione fungina. 

Nel caso di onicomicosi, ci si può comunque rivolgere al medico che indicherà il medicinale antimicotico più appropriato. 

Se, in seguito all'unghia nera, essa fuoriesce dalla sua sede, si può accelerare il processo, rimuovendola quando essa ha iniziato a staccarsi. In questo caso è necessario applicare una pomata antimicotica in modo da prevenire le infezioni che possono comparire come conseguenza. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Obesità ginoide: cos'è e come si combatte

L'obesità ginoide ha una diversa localizzazione del grasso rispetto a quella androide. In essa risulta però difficile da ridurre il grasso corporeo.


Gradi di obesità: classificazione valida?

I gradi di obesità si basano sul BMI. Non sempre, però, questo metodo fornisce indicazioni valide per tutti.


Misuratore della glicemia: tipologie, affidabilità e funzionamento

Il misuratore della glicemia, o glucometro, è uno strumento facile da usare che viene utilizzato per monitorare la glicemia in modo autonomo.


Glicemia

La glicemia è la concentrazione di glucosio nel sangue, un esame molto importante.

 


Peste suina: classica, africana, diffusione e prevenzione

La peste suina esiste sia nella forma classica che in quella africana. Entrambe hanno sintomi simili e non sono trasmesse all'uomo, ma sono causate da virus diversi.


Calcio

Il calcio è un elemento fondamentale, per questo molti soggetti possono valutare l'assunzione di un integratore.


Vitamina D

La vitamina D è uno degli integratori più utilizzati dagli anziani, anche se non è certo che prevenga l'osteoporosi.


Esame della saturazione dell'ossigeno: come si fa, chi lo fa, quando serve

L'esame della saturazione dell'ossigeno si fa, oltre, che con il saturimetro, attraverso l'emogasanalisi, più specifico e in grado di fornire più informazioni.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.