Madeira

Il Madeira è un vino liquoroso portoghese, prodotto nell'arcipelago omonimo, di Madeira, situato nell'Oceano Atlantico, a sud-ovest del Portogallo e a 600 km ad ovest del Marocco. Il vino Madeira è meno famoso del Porto ma vanta comunque il suo folto numero di estimatori.  

 

 

La scoperta dell'isola di Madeira

Nel 1418 il Re del Portogallo mandò una spedizione guidata dal capitano Zarco, detto Il Guercio, a conquisare una grande isola lungo la costa africana. Quando Zarco approdò nell'isola scoprì che era totalmente ricoperta da una foresta equatoriale (il termine madeira in portoghese significa appunto foresta) e, invece, di iniziare a disbocare per aprirsi una strada all'interno dell'isola, preferì appiccare il fuoco. L'incendio durò 7 anni e lasciò l'isola completamente priva di alberi ma con un terreno perfetto per la coltivazione della vigna. L'isola di Madeira divenne il punto base per i portoghesi per la rotta verso le Indie e l'Oriente.

Il vino di Madeira veniva prodotto analogamente al Porto e veniva commercializzato principalmente con l'Oriente. Quando alcune bottiglie di Madeira rimanevano invendute e ritornavano nell'isola, avevano assunto un sapore più buono, quel tipico gusto di caramello bruciato che caratterizza tutt'oggi il Madeira. Questa scoperta portò i produttori a pensare che il lungo viaggio subito dal vino, quel doppio passaggio della linea dell'equatore, era proprio il quid che rendeva il Madeira così unico.

La produzione del vino Madeira

Madeira

I produttori dell'isola di Madeira cercarono un modo per far sì che il vino assumesse le caratteristiche inconfondibili e tanto apprezzate dopo il viaggio di andata e ritorno dall'India direttamente sull'isola e costruirono delle stufe (estufas= forni) all'interno delle quali il vino potesse maturare a temperature molto alte (30-40°C). Il processo di estufagem (riscaldamento) avviene nelle stesse botti del Porto, le pipe da 600 litri, e dura fino a 6 mesi. L'invecchiamento in botte che ne segue, invece, può durare fino a 20 anni. Il vino Madeira così creato, prima fortificato con alcool puro e zucchero poi maturato a temperature altissime nelle estufas è il vino più longevo al mondo che può essere godibile anche dopo 100 anni di affinamento in bottiglia.

Tipologie di Madeira

 

 

I vini di Madeira sono suddivisi in 4 tipologie che corrispondono al nome del vitigno utilizzato:

  • vitigno Sercial, è il più aromatico nonchè il più ricco di acidità, dà origine ad un Madeira secco e leggero, che matura lentamente e arriva ai maggiori picchi di longevità, è ottimo bevuto fresco come aperitivo;
  • vitigno Verdelho, ha un tenore zuccherino più alto, produce vini più corposi e dolci del Sercial, con un profumo di affumicato e di nocciola e con note di miele che lo rendono ideale sia come aperitivo sia come vino da dessert;
  • vitigno Bual, è l'uva più rara che crea un vino più complesso e strutturato con profumo di bruciato e di caramello, ideale come dopocena o abbinato a dessert importanti;
  • vitigno Malmsey (Malvasia), è il più dolce e complesso, di colore bruno scuro, con note di miele e di bruciato, è il classico vino da meditazione che va goduto da solo.

Un discorso a parte va fatto per il vitigno Tinta Negra Mole, un'uva rossa che assume le caratteristiche degli altri vitigni citati a seconda di dove viene coltivata, se più in alto come il Sercial o più vicino al mare come la Malvasia. Il Madeira prodotto con la Tinta Negra ha un colore rosso scarico che vira verso il marrone quando è più invecchiato. Attualmente comunque si preferiscono gli altri vitigni bianchi a quest'uva rossa che comunque ricopre circa il 60% della superficie coltivata a vigna dell'isola di Madeira.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Dieta vegana: tutto quello che c’è da sapere

Alcune aziende producono cioccolato adatto ai vegani, quindi con bevande vegetali, margarine e altre materie prime per la cui produzione si parte esclusivamente da vegetali.

Prodotti dietetici: per dimagrire o per cosa?

I prodotti dietetici: regolamentati da un decreto legge del 1992 sono però un'illusione.

Le origini del whiskey

Il whiskey lega la propria presenza nel mondo contemporaneo non solo al proprio gusto ma anche alla mistica che gli aleggia intorno.

Polli allevati a terra o all'aperto: quali sono le differenze?

L'allevamento dei polli a terra o all'aperto presenta notevoli differenze, sia per quanto riguarda le modalità, sia per la salubrità degli alimenti prodotti.

 

Meduse in cucina

Le meduse in cucina: una novità per noi Occidentali, entrate a far parte dell'elenco dei "novel foods", ma una tradizione in Asia.

Fitoplancton come alimento

Il fitoplancton marino: l'alimento del futuro, il cibo che più sta destando curiosità tra i grandi chef.

Dieta per le gengive infiammate

La dieta per le gengive infiammate consiste in cibi e nutrienti che possono prevenire e rallentare l'infiammazione, bisogna inoltre evitare alcuni alimenti.

Caffè espresso

Caffè espresso: la preparazione del classico caffè italiano con la macchina da caffè espresso