Mousse al caffè light

La mousse al caffè è un dolce molto apprezzato, soprattutto a fine pasto in sostituzione del classico caffè, ma è anche un dolce molto calorico con circa 360 kcal per 100 grammi.

 

 

In questa ricetta proponiamo una versione light della mousse al caffè, con 160 kcal/hg, utilizzando meno panna montata e sostituendola in parte con albume d'uovo e maizena per ottenere comunque una mousse vellutata e spumosa e sopperire alla funzione principale della panna che è quella di conferire la giusta consistenza alle mousse.

Il caffè, l'ingrediente principale della mousse, può essere sia preparato con la moka sia con la macchina da caffè espresso casalinga. Il gusto del caffè espresso o di moka è sicuramente migliore di quello del caffè solubile, che sconsigliamo di utilizzare, e renderà la mousse più profumata e gustosa.

Ricetta della mousse al caffè light

Mousse caffe light

La dose di 100 g di caffè è pensata utilizzando caffè espresso (circa 4 tazzine), ma nel momento in cui si usa, invece, il caffè da moka, occorre prepararne il doppio e poi farlo ridurre scaldandolo in un pentolino della metà.

Autore:

Tempo di preparazione: 2

Tempo di cottura:

Tempo totale: 3

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g di caffè in moka oppure 100 g di caffè espresso
  • 40 g di albume d'uovo (2 uova)
  • 20 g di maizena
  • 60 g di zucchero
  • 100 g di panna fresca
  • 2 g di gelatina

Procedimento

 

 

Montare l'albume di un uovo grande nel bicchiere del frullatore ad immersione, quando è quasi montato unire 20 g di zucchero e continuare a montare per 30 secondi, quindi unire altri 20 g di zucchero e montare finché il composto non è ben fermo. Mettere il caffè, 20 g di zucchero e la maizena in una casseruola di acciaio a fondo spesso, mettere sul fuoco medio mescolando in continuazione con la frusta finché non si addensa, quindi trasferire in una ciotola capiente e unirvi la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata, mescolando bene per farla sciogliere. Montare la panna senza farla diventare troppo ferma, quindi incorporarla alla crema di caffè insieme agli albumi montati, mescolare delicatamente fino ad ottenere un composto omogeneo, quindi versare in 4 bicchieri da vino bianco e mettere in frigorifero per almeno 2 ore.

Volendo, la mousse può essere anche congelata, ma va tolta dal freezer almeno 30-40 minuti prima di servirla.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

164 kcal - 686 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

2 g - 4%

Carboidrati

21 g - 49%

Grassi

9 g - 47%

di cui

 

saturi

5.4 g

monoinsaturi

3.5 g

polinsaturi

0.2 g

Fibre

0 g

Colesterolo

30 mg

Sodio

27 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Yogurt fatto in casa (denso e senza yogurtiera)

Lo yogurt fatto in casa, denso, senza yogurtiera e senza starter microbici, in modo economico, semplice e veloce.


Savoiardi fatti in casa

I savoiardi, i famosi biscotti piemontesi usati come base per il tiramisù o la zuppa inglese.


Baccalà alla portoghese (ricette)

Il baccalà alla portoghese: alcune ricette tipiche tra cui quella del bacalhau a bras.


Tiramisù light con la ricotta

Tiramisù light con la ricotta: tutti i segreti per preparare un tiramisù con la metà delle calorie rispetto all'originale.

 


Sfrappole di carnevale (o frappe, chiacchiere, galani...)

Sfrappole, frappe, chiacchiere, galani, bugie, cenci, fritole: tanti nomi per uno stesso prodotto, i classici dolci fritti di carnevale.


Cotoletta alla bolognese

La cotoletta alla bolognese: un secondo tradizionale tipico del città di Bologna molto ricco di calorie.


Cucina Wellness (Evolution): tanto marketing e poco arrosto?

La cucina wellness, oggi ribattezzata cucina evolution, è un modello di cucina salutistica ideato dalla nutrizionista Chiara Manzi.


Trippa alla romana

La trippa alla romana, il piatto povero del sabato laziale.