Filetto al pepe verde

Il filetto al pepe verde è una delle ricette più tradizionali per cucinare il filetto di manzo. È una ricetta di origine francese, come si può evincere dalla presenza della senape, del burro e della panna, e dal fatto che si tratta di una ricetta che prevede una salsa ricca di grassi abbinata alla carne.

 

 

Come abbiamo visto nell'articolo sul filetto, queste ricette tradizionali sono salsate, dunque a base di burro e di panna, dove il gusto del filetto viene coperto dal condimento e del filetto si utilizza, di fatto, solo la fama (il piatto diventa "ricco" e ad effetto perché la materia prima è molto costosa) e la straordinaria morbidezza che solo questo taglio può garantire.

 

 

Cos'è il pepe verde?

Il pepe verde si ottiene dal frutto della pianta del pepe ancora acerbo, che può essere essiccato oppure conservato in salamoia o sott'aceto.

Il pepe verde ha la caratteristica di avere un gusto molto fresco, erbaceo, balsamico, "verde" e quindi dà il massimo se conservato il più possibile al naturale. Meglio scegliere il prodotto in salamoia, che conserva maggiormente queste caratteristiche, piuttosto che quello essiccato.

Sì o no?

Il filetto al pepe verde è una ricetta piuttosto calorica anche se la materia prima, il filetto, è una carne magra e quindi poco calorica.

Il burro e la panna aggiunti possono essere diminuiti rispetto alle ricette tradizionali rendendo la ricetta molto meno calorica, ma non essendo previste verdure si rimane sempre molto lontani dalle 100 kcal/hg di una ricetta Sì.

D'altro canto, il costo del filetto e la tipologia della ricetta non lo rende di certo un piatto da mangiare tutti i giorni e nemmeno tutte le settimane.

Tuttavia si può, anche in questo caso, prendere spunto da questa ricetta per preparare un piatto Sì, abbinando al piatto una adeguata quantità di verdura e limitando al minimo le dosi di burro (per esempio 10 g a porzione).

Senza panna e senza burro?

La ricetta del filetto al pepe verde la si può realizzare anche senza panna, usando solo il burro ed eventualmente un po' di farina o maizena per addensare la salsa, visto che manca la panna. Non è di certo un'eresia usare la panna, fanno un po' ridere quelli che usano solo il burro perché la panna "rovinerebbe" il gusto della carne (perché il burro no?), Non ha nemmeno molto sensoeliminare anche il burro, alleggerendo la ricetta usando ingredienti improbabili, per esempio ne ho vista una in rete con la ricotta... Questa famosa ricetta prevede l'utilizzo di 150 g di ricotta per 2 porzioni, che hanno circa 225 kcal, ovvero l'equivalente delle calorie di 70 g di panna! Quindi viene fuori una ricetta con più calorie della mia che usa solo burro e panna!

Ricetta del filetto al pepe verde

Filetto al pepe verde

Tutte le ricette del filetto al pepe verde prevedono l'uso di burro, panna, senape, e un superalcolico per "deglassare" (solubilizzare le sostanze che aderiscono al fondo della padella, per farli passare nel sugo), dare aroma e acidità.

La differenza sostanziale è nella quantità di panna, che va da un cucchiaio a persona (circa 15 g) nelle ricette a mio parere più corrette, fino a 30-40 g di panna a testa in quelle più esagerate.

 

 

Per aumentare l'aroma di carne nella ristorazione in queste ricette si utilizza brodo di carne o uno speciale brodo chiamato salsa demi glace, praticamente un brodo molto denso fatto con ossa di bovino e pollo tostate in forno e poi bollite per estrarne gli aromi.

Di seguito una ricetta molto semplice che prevede solo l'uso di senape, brandy e rosmarino per insaporire e una quantità umana di panna.

L'uso del burro chiarificato per la cottura del filetto è fondamentale per ottenere una buona rosolatura ad alta temperatura, in modo tale da ottenere gli aromi di carne arrostita grazie alle reazioni di Maillard.

La panna deve essere fresca! Non utilizzate mai la panna UHT in cucina, è un vero peccato perdere il gusto della panna fresca.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 4 medaglioni alti 3 cm di filetto di manzo (circa 800 g)
  • 20 g di burro chiarificato
  • 2 cucchiai di pepe verde in salamoia
  • 4 cucchiai di panna fresca da cucina
  • 2 rametti di rosmarino
  • un bicchierino di brandy
  • sale

Preparazione

Schiacciare i grani di pepe su un tagliere col dorso di un coltello. Scaldare il burro in una padella antiaderente di 28 cm, rosolare ad alta temperatura i filetti, un minuto per lato, salarli toglierli e metterli su un piatto, unire i grani di pepe, sfumare col brandy e farlo evaporare (se prende fuoco allontanarsi, fare attenzione a non bruciarsi e lasciarlo spegnere da solo), unire la senape, la panna, il rosmarino e far addensare, rimettere in padella i filetti versando anche l'eventuale sangue che nel frattempo hanno rilasciato, ultimare la cottura da ambo i lati, assaggiare la salsa, regolare di sale e servire.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

358 kcal - 1496 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

44 g

Proteine

44 g - 53%

Carboidrati

0 g - 0%

Grassi

17 g - 46%

di cui

 

saturi

9.4 g

monoinsaturi

6.2 g

polinsaturi

0.5 g

Fibre

0 g

Colesterolo

162 mg

Sodio

92 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.