Fegato alla veneziana

Il fegato alla veneziana è un secondo piatto tipico della regione Veneto, conosciuto e cucinato un po' in tutta Italia. L'ingrediente di base, il fegato, generalmente di maiale o di vitello, è un taglio che appartiene al quinto quarto, ossia alle frattaglie, le parti meno nobili dell'animale e spesso suscita della ritrosia tra i commensali, poiché è una carne che ha un sapore molto forte, rustico e non a tutti i piace.

 

 

Fatto alla maniera veneziana, però, viene ingentilito dalla cipolla, un ingrediente a tendenza spiccatamente dolce, soprattutto se si usano le cipolle locali, la cipolla bianca tonda di Chioggia, inserita nell'elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali del Veneto, oppure, più facile da trovare in commercio, la cipolla rossa di Tropea IGP.

L'idea di abbinare il fegato a un ingrediente dolce, però, non è nata dai veneziani, bensì dagli antichi romani, i quali preparavano un piatto chiamato "ficatum" a base di fegato e fichi. Il nome stesso del fegato deriva proprio da questo piatto.

Rimane comunque un piatto povero, che nasce dalla tradizione contadina, fatto di pochissimi ingredienti (fegato, cipolle, olio e sale) e che speso nelle trattorie venete viene accompagnato da polenta alla griglia o fritta.

Ricetta del fegato alla veneziana

Autore: Andrea Tibaldi

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

 

 

Fegato alla veneziana

Mi preme sempre ricordare che la carne di vitello è una delle meno sicure in commercio, per via dell'eccessivo uso di antibiotici e ormoni che si fa negli allevamenti, quindi meglio scegliere del fegato di bovino adulto, tenendo presente che la cottura deve essere brevissima, altrimenti si rischia di far indurire troppo la carne.
Alcune ricette prevedono di impanare il fegato nella farina prima di cuocerlo, ma io credo sia superfluo, anche senza impanatura viene buonissimo. 

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 g di fegato di bovino adulto
  • 2 cipolle bianche dolci o rosse di Tropea
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 20 g di burro (facoltativo)
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento:

Togliere la buccia alle cipolle e affettarle finemente con un coltello. Cuocerle in una padella capiente con l'olio a fuoco basso, facendole imbiondire (attenzione a non sbruciacchiarle!). Volendo si può aggiungere anche il burro. Quando saranno morbide toglierle dalla padella e metterle in una ciotola.

Togliere la pellicina al fegato e cuocerlo a fiamma vivace in una padella con dell'olio, sfumare con un po' di vino bianco e girare le fettine da entrambi i lati. Cuocere il fegato per non più di 2 minuti, quindi unire in un'unica padella il fegato e le cipolle, sistemare di sale e pepe e ultimare la cottura per altri 2 o 3 minuti.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

203 kcal - 849 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

20 g

Proteine

20 g - 40%

Carboidrati

6 g - 12%

Grassi

11 g - 48%

di cui

 

saturi

3.4 g

monoinsaturi

3.9 g

polinsaturi

1.4 g

Fibre

0 g

Colesterolo

199 mg

Sodio

82 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.