Alici marinate - Ricetta classica e veloce con aceto

Le alici marinate sono un piatto semplice, alla portata di tutti, ma è importante adottare alcuni accorgimenti per essere sicuri del risultato, sia dal punto di vista del gusto che di quello della sicurezza alimentare.

 

 

L'aceto "cuoce" il pesce?

Ancora oggi troppe persone credono che il pesce venga "cotto" dall'aceto, solamente perché vedono che, quando il pesce viene marinato nell'aceto cambia colore assumendo quei toni grigiastri tipici del pesce cotto.

In realtà di cotto c'è solo l'aspetto, ma i microorganismi in grado di sopravvivere alle alte acidità non vengono uccisi, e sono ancora in grado di espletare le loro funzioni, anche quelle patogene. È il caso dell'Anisakis, un temibile parassita in grado di mandarci all'ospedale con l'intestino perforato, se siamo particolarmente sfortunati. Questo parassita è molto presente nel pesce azzurro, e quindi non è di certo il caso di scherzare col fuoco.

Fortunatamente basta acquistare alici congelate, o farsele abbattere dal pescivendolo, o ancora lasciarle in congelatore per 5 giorni, al fine di scongiurare questo pericolo. Insomma, anche se in effetti "sembrano" cotte dall'aceto, le alici marinate sono a tutti gli effetti da considerare crude, e quindi vanno abbattute o congelate prima dell'utilizzo. E mi raccomando: se le congelate con il congelatore di casa, le dovete mantenere per 5 giorni, perché devono stare 96 ore a -18 gradi.

 

 

Sì o no?

Le alici sono pesci semigrassi, hanno circa 150 kcal//hg e contengono grassi omega 3, essenziali per l'organismo. Se ci mettiamo anche l'olio di condimento, saliamo a 200 kcal/hg circa. Si tratta quindi di un piatto salutare, che non rispetta i vincoli della cucina Sì, ma in ogni caso poco importa, perché il loro gusto così intenso difficilmente ce ne farà mangiare più di 50-100 g, per un introito calorico tutto sommato abbastanza ridotto.

Di certo però non possiamo pensare di saziarci con le alici marinate: possiamo abbinarle al pane e a un bel piatto di verdure, ottenendo un pasto che, globalmente, rispetterà i vincoli della cucina Sì e quindi sarà ipocalorico e saziante.

Ricetta delle alici marinate

Questa ricetta è un po' più elaborata di quelle che si trovano in rete, perché utilizza tre ingredienti per la marinata: l'aceto, il vino e il succo di limone. In questo modo si ottiene un equilibrio di aromi e sapori, senza che prevalga questo o quell'ingrediente.

Alici marinate

Autore: Andrea Tibaldi

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 6 persone

per la marinata

  • 150 g di aceto bianco
  • 200 g di vino bianco secco
  • il succo di mezzo limone

per le alici

  • la marinata
  • 500 g di filetti alici fresche
  • 100 g di olio extravergine di oliva
  • prezzemolo e menta
  • scorza di 1/2 limone
  • un spicchio di aglio
  • sale, pepe

Procedimento

 

 

Le alici devono essere abbattute per scongiurare il rischio anisakis, se sono fresche occorre metterle in congelatore per cinque giorni, devono infatti sostare a -18 gradi per almeno 96 ore, considerando il tempo necessario per raggiungere i -18 gradi (diverse ore) tenendoli in congelatore 5 giorni il corretto tempo di permanenza sarà garantito. Consigliamo di farle scongelare lentamente, in frigorifero, operazione che necessiterà di ulteriori 24 ore.

Preparare la marinata mescolando gli ingredienti in una caraffa o in una ciotola. Disporre le alici in una pirofila, sistemate nel senso della lunghezza, proseguire col secondo strato disponendole a 90 gradi rispetto a quelle sottostanti, continuare così finché non saranno esaurite. Versare la marinata, che dovrebbe essere sufficiente per coprirle completamente. Coprire con la pellicola e farle riposare per 60 minuti, a questo punto prendere un'alice, aprirla e controllare che abbia cambiato colore (che sia "cotta") fino al cuore. Se l'interno fosse ancora di colore vivace, lasciar marinare altri 15 minuti e controllare nuovamente. Quando le alici saranno pronte, preparare un vassoio foderato con due strati di carta assorbente, disporvi le alici che in questo modo verranno private della marinata in eccesso. Quando avrete diposto tutte le alici, ripartite dalla prima e giratela dall'altro lato.

Pelare lo spicchio di aglio, schiacciarlo e metterlo a marinare nell'olio extravergine, unire anche la scorza di limone. Tritare le erbe aromatiche.

Lavare la pirofila nella quale avete marinato le alici, disporvi nuovamente le alici marinate, quando avrete completato uno strato salate, condite con le erbe aromatiche e procedete con un nuovo strato, come in precedenza. Ogni strato andrà condito con sale e erbe aromatiche. Condire con l'olio aromatizzato, coprire comn la pellicola e far riposare almeo 30 minuti in frigorifero, ancora meglio se potete attendere un paio d'ore.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

202 kcal - 844 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

16 g

Proteine

16 g - 30%

Carboidrati

1 g - 2%

Grassi

16 g - 68%

di cui

 

saturi

3.0 g

monoinsaturi

9.6 g

polinsaturi

2.5 g

Fibre

0 g

Colesterolo

57 mg

Sodio

58 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.