Estratto di carciofo

Il carciofo (Cynara scolymus) viene utilizzato principalmente per uso alimentare, ma secondariamente viene usato come integratore, sottoforma di estratto di carciofo. Il carciofo contiene polifenoli, acidi organici, e acidi caffeoil-chinici, il cui maggior rappresentante è la cinarina.

 

 

La maggior parte della cinarina contenuta nella pianta del carciofo si trova nelle foglie. Questa sostanza, insieme alle altre presenti nel carciofo, rende l'estratto delle foglie un antiossidante piuttosto potente, con un sapore spiccatamente amaro, a cui vengono attribuite svariate proprietà, tra cui quella di abbassare il colesterolo, quella epatoprotettiva, e in generale quella di migliorare la digestione.

Controindicazioni

L'estratto di carciofo è in genere ben tollerato, se si escludono le ipersensibilità a uno o più dei suoi componenti. Va evitato in caso di allattamento, perché può ridurre la produzione di latte; e nei soggetti affetti da calcolosi biliare, perché stimolando l'escrezione di bile può causare ostruzioni delle vie biliari.

Estratto di carciofo

Benefici dell'integrazione di estratto di carciofo

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Blando effetto di riduzione del colesterolo

Funzione epatoprotettiva

Migliora la digestione

Dosaggio consigliato

Non è chiaro quale sia la dose efficacie di estratto di carciofo, negli studi sono stati utilizzati 6 g al giorno dell'estratto base, non concentrato, o 1800 mg di estratto concentrato, con una concentrazione di circa 1:30.

Conclusioni

L'estratto di carciofo potrebbe avere un effetto epatoprotettivo, e migliorare le condizioni di chi soffre di problemi digestivi (colite, cattiva digestione, ecc).

 

 

Sembra avere un blando effetto ipolipidemizzante, poco interessante dal punto di vista degli effettivi benefici sulla salute. Si tratta quindi di un integratore che può essere sperimentato da chi ha problemi al fegato o di digestione, sapendo comunque che si tratta di un integratore non molto studiato e i cui effetti positivi sono ancora da dimostrare.

Bibliografia

Artichoke Juice Improves Endothelial Function In Hyperlipemia

Efficacy Of Artichoke Dry Extract In Patients With Hyperlipoproteinemia

Artichoke Leaf Extract (Cynara Scolymus) Reduces Plasma Cholesterol In Otherwise Healthy Hypercholesterolemic Adults: A Randomized, Double Blind Placebo Controlled Trial

Hypoglycemic and Hypolipidemic Effect of Cynara Scolymus among Selected Type 2 Diabetic Individuals

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Integratori salini - Sali minerali per sportivi

Gli integratori salini sono supplementi di sali minerali che vengono utilizzati spesso in eccesso, ma sono invece consigliati solo in alcuni casi particolari.


Yersinia enterocolitica

La Yersinia enterocolitica è un patogeno emergente che contamina gli alimenti di origine animale e quelli di origine vegetale di quarta gamma.


Ipertermia maligna: la rara complicanza degli anestetici

L'ipertermia maligna è una rara complicanza di predisposizione genetica, che si ha sopratutto in seguito all'anestesia generale. Difficile da diagnosticare, vi sono però delle precauzioni.


Alcolismo

L'alcolismo è una malattia costituita da un abuso cronico di alcol. Rappresenta un modello di consumo di alcol che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi.

 


Morso (puntura) di zecca: come riconoscerlo, terapia e prevenzione

Il morso, o puntura, della zecca può portare alla trasmissione di malattie infettive diverse a seconda della specie di zecca e dell'ospite in cui essa è stata in precedenza.


Bioflavonoidi o flavonoidi

I bioflavonoidi, o flavonoidi, sono una classe di composti polifenolici a basso peso molecolare che si trovano in frutti e fiori delle piante e che svolgono moltissime funzioni.


Equilibrio idrosalino, rene, ormoni e apparato urinario

L'equilibrio idrosalino è regolato dal rene, in stretta connessione con l'apparato circolatorio, ma anche dalla sudorazione e dall'ipotalamo, attraverso la stimolazione delle sete.


Coma etilico - Sintomi - Valori - Cosa fare

Il coma etilico è una grave conseguenza derivante da un'eccessiva assunzione di bevande alcoliche e che deve essere trattato come una vera e propria emergenza per evitare conseguenze gravi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.