Biotina

La biotina è una vitamina del gruppo B (vitamina B8 o vitamina H), e come tale coinvolta nel metabolismo di grassi, proteine e carboidrati. La biotina si trova in piccole quantità in molti alimenti: verdure, carne, legumi... E viene anche prodotta dai batteri intestinali.

 

 

La biotina come integratore è utilizzata per prevenire e curare la carenza di biotina, associata alla gravidanza, alla nutrizione enterale a lungo termine, alla malnutrizione e all'eccessiva perdita di peso.

Inoltre, viene utilizzata per rinforzare unghie e capelli; contro le eruzioni cutanee nei bambini (dermatite seborroica); nel diabete e contro la depressione lieve.

Controindicazioni

La biotina è un integratore considerato sicuro, in genere non si manifestano effetti collaterali di nessun genere, anche in gravidanza e in allattamento.

La biotina si lega all'avidina contenuta nell'uovo (albume) crudo, perdendo le sue proprietà: per questo motivo non andrebbe consumato albume crudo con regolarità (limitandosi agli albumi crudi montati spesso utilizzati nei dolci per incorporare aria).

Biotina integratori

Benefici dell'integrazione di biotina

Effetti dimostrati (forte evidenza)

Trattamento dei sintomi della carenza di biotina

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Perdita di capelli. Esistono alcune prove preliminari che la perdita di capelli può essere ridotta assumendo biotina in combinazione con zinco.

Diabete. Vi è qualche evidenza che una combinazione di biotina e cromo potrebbe abbassare lo zucchero nel sangue nelle persone con diabete.

 

 

Dolore neuropatico diabetico. Ci sono alcune prove che la biotina possa ridurre il dolore neuropatico nelle persone con diabete.

Dosaggio consigliato

La dose giornaliera raccomandata per la biotina è di circa 30-35 mcg per l'adulto, per quanto riguarda l'integrazione si consigliano da 1 a 3 mg al giorno per rinforzare unghie e capelli, tuttavia essendo gli studi ancora incompleti anche le dosi consigliate sono indicative.

Conclusioni

Non esistono test di laboratorio affidabili per identificare una carenza di biotina, quindi ci si può affidare solo ai sintomi, che comprendono l'assottigliamento dei capelli e la perdita di colore, eruzioni cutanee intorno agli occhi, al naso e alla bocca, sintomi del sistema nervoso (depressione, stanchezza, allucinazioni, formicolio di braccia e gambe).

 

 

In caso di carenza accertata, valutata con l'aiuto del medico, l'integrazione di biotina è molto utile per risolvere la situazione.

Generalmente una dieta equilibrata consente di raggiungere agevolmente i livelli raccomandati, alcuni soggetti necessitano di una quantità maggiore di biotina come i fumatori e chi assume antibiotici, questi soggetti potrebbero beneficiare di un integratore multivitaminico che contenga anche biotina.

Bibliografia

Biotin

Biotin biochemistry and human requirements

Chromium picolinate and biotin combination reduces atherogenic index of plasma in patients with type 2 diabetes mellitus: a placebo-controlled, double-blinded, randomized clinical trial

Smoking accelerates biotin catabolism in women

Biotin for diabetic peripheral neuropathy

Brittle nails: response to daily biotin supplementation

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Oli essenziali: proprietà, come usarli, come si producono

Gli oli essenziali sono degli estratti aromatici da piante, che vengono usati per diversi scopi. Non tutte le proprietà che gli sono attribuite hanno basi scientifiche certe.


Tea Tree Oil o olio di Melaleuca: come usarlo, controindicazioni e proprietà

Il tea tree oil, o olio di melaleuca, è un olio essenziale a cui vengono attribuite proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antimicrobiche.


Integratori per dormire: quali sono, perché prenderli e loro reale efficacia

Gli integratori per dormire sono di tante tipologie, alcuni con efficacia dimostrata altri meno. L'insonnia va anche combattuta attraverso corrette strategie comportamentali.


Farmacognosia: il supporto alla formulazione dei farmaci

La Farmacognosia è la disciplina che studia i prodotti di origine vegetale, animale e minerale usati per scopi terapeutici.

 


Teanina: tra effetti potenziali e reali

La teanina è un amminoacido contenuto nel tè, sia verde che nero, che ha dimostrato di avere un effetto neuroprotettivo e rilassante. Viene anche usato come integratore.


Essiac: la tisana dal leggendario, ma finto, effetto anticancro

L'Essiac è una tisana formata da una miscela di erbe a cui vengono attribuite proprietà anticancro, che però non sono state confermate scientificamente.


Influenza intestinale: cos'è, cosa mangiare, come prevenirla

L'influenza intestinale, o più propriamente gastroenterite virale, è una patologia causata da diversi tipi di virus.


Banane mature e cura dei tumori: una bufala lunga 10 anni

L'idea che le banane mature possano curare il tumore risale ad una ricerca di 10 anni fa che è stata mal interpretata e che presentava risultati solo preliminari.