La dieta Birmingham

La dieta Birmingham è un metodo di dimagrimento abbastanza noto negli Stati Uniti anche se non è chiaro chi l'abbia inventata e chi la utilizzi.

Si dice che sia utilizzata in alcuni ospedali, per i malati di cuore in preparazione all'intervento, anche se tutti gli ospedali o le associazioni che si occupano di patologie cardiache (come l'American Heart Association), tirate in ballo come utilizzatori o promotori di questa dieta, hanno sempre puntualmente smentito.

 

 

Come funziona la dieta Birmingham

La dieta Birmingham dura 3 giorni ed apporta 1200 kcal al giorno

Dieta Birmingham

È composta da verdure, proteine di varia natura (formaggio, carne, pesce) e pochi carboidrati sottoforma di frutta e pane da toast. Secondo gli autori si deve seguire alla lettera perché è basata sulla combinazione dei cibi atta a favorire il dimagrimento (anche se non si capisce con quale criterio). Vi risparmio la descrizione dettagliata della dieta perché spero vivamente che nessuno voglia intraprenderla, in ogni caso non è difficile trovare in rete la dieta Birmingham in dettaglio.

Gli altri 4 giorni della settimana sono liberi, poi si può ricominciare daccapo, in 5 settimane si promettono 5 kg di perdita di peso.

 

 

Analisi critica della dieta Birmingham

La dieta Birmingham è una dieta abbastanza equilibrata da 1200 kcal, anche se un po' monotona come alimenti e carente in alcuni nutrienti. Purtroppo con 3 giorni di dieta su 7 dimagrire e mantenere il peso perso è pressoché impossibile, senza uno straccio di linee guida su come impostare l'alimentazione negli altri 4 giorni. E in ogni caso è improbabile perdere un kg di grasso effettivo in 3 soli giorni di dieta.

Non penso che sia utile commentare ulteriormente questa dieta, concludo solo dicendo che queste diete, che vengono pubblicizzate come metodi per perdere peso velocemente, sono quelle che più probabilmente portano al fallimento e cioè al recupero dei kg persi. Come spiego nella mia dieta ideale, praticamente tutti coloro che si mettono a dieta (qualunque dieta) perdono perso, ma in pochi riescono poi a mantenere il peso raggiunto. In parole povere, seguire questo tipo di diete significa fare fatica inutile.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Pollo da allevamento biologico

L'allevamento biologico del pollo, sia per la produzione di carne che per quella delle uova, richiede costi maggiori ma permette un prodotto di maggior qualità.


Polli allevati a terra o all'aperto: quali sono le differenze?

L'allevamento dei polli a terra o all'aperto presenta notevoli differenze, sia per quanto riguarda le modalità, sia per la salubrità degli alimenti prodotti.


Allevamento intensivo dei polli

L'allevamento intensivo dei polli è un metodo di produzione di carne e uova che nasconde diversi problemi, non solo per la salute degli animali, ma anche per quella umana.


Tenerezza della carne bovina

I tagli di carne più tenera: la tenerezza delle carni bovine secondo uno studio scientifico che valuta la qualità dei vari muscoli dei bovini.

 


Dieta volumetrica: dimagrire con la densità calorica

La dieta volumetrica si basa sul concetto promosso e utilizzato fin dall'inizio della mia attività nel campo dell'alimentazione, quello della densità calorica.


Il modello a calorie o sistema Atwater

Il modello a calorie è stato ideato da Atwater e colleghi che hanno studiato la quantità di energia fornita da carboidrati, proteine e grassi.


La dieta di Filippo Ongaro

La dieta di Filippo Ongaro promette di far dimagrire mangiando i cibi giusti, con l'aiuto della nutrigenomica.


Transglutaminasi (additivo alimentare)

La transglutaminasi è un'enzima usato come additivo alimentare che ha diversi vantaggi nella produzione di alimenti, ma della cui sicurezza non si è ancora certi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.