Roquefort

Il Roquefort è, insieme al Gorgonzola e allo Stilton (inglese), il formaggio blue più famoso al mondo.

 

 

Il Roquefort ha un sapore distinto e deciso, molto salato. Si scioglie in bocca lasciando un sapore molto forte di muffa e di sale. Se viene fatto maturare a lungo, diventa quasi immangiabile da solo; anche se giovane, comunque, questo formaggio trova un utilizzo ideale insieme ad altri alimenti poiché il gusto è veramente molto saporito.

Il Roquefort è un formaggio grasso e, come tutti i blue, poco digeribile. Tuttavia trova utilizzo un una cucina ipocalorica grazie al fatto che bastano piccole quantità per insaporire un piatto di pasta o una zuppa.

Roquefort

Il Roquefort è stato il primo formaggio ad ottenere la certificazione AOC, nel 1925. Viene prodotto con latte di pecore allevate in un ampia zona che comprende tutta la corsica e molte regioni del sud della Francia. Ciò che contraddistingue il Roquefort non è tanto il latte quanto il fatto che la stagionatura deve avvenire nelle grotte naturali del Mont Combalou nel comune di Roquefort-sur-Soulzon, dove vengono stagionate circa 3,3 milioni di forme all'anno.

Il Cambalou è una montagna calcarea che ha una conformazione molto particolare, infatti uno sprofondamento avvenuto in epoca preistorica ha formato delle grotte dotate di una ventilazione naturale dovuta a fessure verticali, chiamate fleurines, che misurano fino a 100 m di altezza.

 

 

Nelle grotte, grazie alle piccole particelle di formaggio che rimangono attaccate alle pareti, si innesca un processo naturale di auto-riproduzione delle spore di Penicillum roqueforti e dei lieviti responsabili delle caratteristiche del formaggio.

Dopo 8 giorni dalla produzione le forme vengono portate nelle grotte, dove vengono forate con aghi, allo stesso modo del Gorgonzola. A differenza di quest'ultimo, dove le muffe vengono introdotte nella pasta dall'uomo, nel Roquefort l'aria delle grotte, ricca di spore, penetra nei fori delle forme e così la muffa si riproduce all'interno della pasta delle forme. Dopo 4 setttimane, le forme sono avvolte con la carta stagnola, per isolarle dall'aria e favorire la formazione delle muffe.

Il Roquefort è prodotto in versione artisanal e industriel.

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Il latte: guida a una scelta di qualità

Il latte (intero, parzialmente scremato o a lunga conservazione): guida ad una scelta di qualità.

Etichette dei salumi: nel 2021 indicazione dell’origine obbligatoria

La normativa sull’etichettatura dei salumi ha subito una modifica temporanea, prevista dalla normativa italiana fino al 31 dicembre 2021 come periodo di prova.

Etichetta dei surgelati: novità e obblighi

L’etichetta dei surgelati deve avere le stesse indicazioni valide per gli altri alimenti, con alcune informazioni specifiche valide per il pesce surgelato.

Etichetta dei cibi per l’infanzia: obblighi e contenuto

L’etichetta per gli alimenti destinati all’infanzia è diversa a seconda che si tratti di prodotti per lattanti o per la prima infanzia.

 

Etichette delle uova: come leggerle e cosa devono contenere

L’etichetta delle uova si compone sia della stampigliatura impressa sull’uovo stesso, sia dell’etichetta dell’imballaggio.

Etichette dell’acqua minerale: normativa, classificazione e informazioni

L’etichetta dell’acqua minerale ha informazioni utili e obbligatorie per consentire una scelta consapevole dei propri consumi.

Etichette del pesce: come leggerle

L’etichetta del pesce deve contenere delle precise informazioni stabilite a livello comunitario e che facilitano la scelta durante l’acquisto.

Etichetta della carne: obblighi e nuova normativa

L’etichetta della carne ha di recente avuto un aggiornamento della sua normativa europea, che rende ancora più semplice la scelta del prodotto da acquistare.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.