Strangozzi alla spoletina - Ricetta umbra

Gli strangozzi alla spoletina sono un piatto della tradizione umbra di preparazione molto semplice visto che, di fatto, sono una semplice pasta al pomodoro.

 

 

L'unica particolarità sta per l'appunto nel formato di pasta: gli strangozzi vengono preparati con farina e acqua (dunque non si tratta di pasta all'uovo), e come formato sono simili a dei tagliolini grossi o a degli spaghettoni piatti. A quanto pare, devono il loro nome proprio alla loro forma, simile alle stringhe delle scarpe.

Gli strangozzi vengono solitamente preparati con i sughi tipici della tradizione umbra, salsiccia e tartufo in primis, dunque non solo al pomodoro come in questa ricetta.

Sì o No?

Gli strangozzi alla spoletina possono essere declinati in versione light, secondo i dettami della cucina Sì, aggiungendo una seconda verdura, di consistenza più soda, in modo tale da abbassare la densità calorica fino a 120 kcal/hg, rendendo quindi il piatto saziante e ipocalorico. Volendo rimanere fedeli alla tradizione, è difficile raggiungere questo risultato, perché il solo pomodoro mal si presta per la realizzazione di primi piatti Sì, in quanto verdura poco consistente, che è difficile da aggiungere al sugo in quantità adeguata.

Se vuoi saperne di più riguardo la cucina Sì, che coniuga salute e gusto senza eliminare nessun ingrediente, clicca qui. Qui invece troverai molte ricette Sì gratuite, per iniziare subito a ridurre le calorie ma non il gusto dei piatti!

 

 

La ricetta degli strangozzi alla spoletina

Strangozzi alla spoletina

Per questa ricetta si possono utilizzare gli strangozzi confezionati, facilmente reperibili sul web, oppure si possono preparare in casa, basta avere un minimo di dimestichezza con la preparazione della pasta fresca. Soprattutto se si possiede una macchina per la pasta fresca, la preparazione è davvero banale perché non è necessario saper preparare e gestire una sfoglia particolarmente sottile.

In estate conviene utilizzare il pomodoro fresco, se si riescono a reperire dei buoni pomodori da sugo, belli maturi (il top del top sono i pomodori ricci). Altrimenti conviene utilizzare un buon pelato.

Autore:

Tempo di preparazione: 45

Tempo di cottura:

 

 

Tempo totale: 60

Ingredienti per 4 persone

per la pasta

  • 130 g di farina di semola di grano duro
  • 130 g di farina 0
  • 130 g di acqua

per il sugo

  • 600 g di pomodori ricci, o San Marzano (o altri pomodori da sugo)
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • prezzemolo
  • sale, pepe

Preparazione

Mescolare le due farine, metterle su una spianatoia, fare un buco al centro e versarvi l'acqua, incorporare l'acqua con l'aiuto di una forchetta o una spatola, quindi lavorare l'impasto a mano fino a raggiungere una consistenza liscia ed omogenea. Avvolgere con la pellicola e far riposare 20 minuti a temperatura ambiente.

Nel frattempo, bollire un litro e mezzo di acqua, tuffarvi i pomodori per 1 minuto, recuperarli con la ramina e tuffarli in acqua fredda, quando diventano maneggiabili pelarli, tagliarli a pezzetti rimuovendo i semi, e metterli da parte.

Tagliare gli spicchi di aglio in due parti, tritare il prezzemolo.

Prendere una padella antiaderente di 28 cm, scaldarla bene e versarvi 4 cucchiai di olio, soffriggere l'aglio per 30 secondi, quindi unire i pomodori, portare ad ebollizione e cuocere coperto, a fuoco medio, per 10 minuti.

Nel frattempo, tirare la pasta col mattarello o la macchinetta, fino ad ottenere una sfoglia di 2-3 mm di spessore. Spolverare bene con la semola, arrotolarla e tagliare gli strangozzi, ad uno spessore di 3 mm circa.

Buttare la pasta e cuocerla per 3-5 minuti, scolarla al dente e unirla al sugo, far insaporire per un minuto, quindi spegnere, unire il prezzemolo, il pepe e il resto dell'olio a crudo (due cucchiai), mescolare bene e servire.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

382 kcal - 1597 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

0 g

Proteine

9 g - 9%

Carboidrati

54 g - 54%

Grassi

16 g - 36%

di cui

 

saturi

2.2 g

monoinsaturi

11.0 g

polinsaturi

1.3 g

Fibre

3 g

Colesterolo

0 mg

Sodio

6 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.