Ricetta Mousse al cioccolato con uova (base semifreddo)

La mousse al cioccolato si può preparare in vari modi, in questo articolo vi proponiamo una mousse al cioccolato con uova, preparata con un metodo che in pasticceria è tra quelli classici, ma è sicuramente meno noto ai non addetti al lavori. I metodi tradizionali per preparare la mousse al cioccolato sono quelli che utilizzano solo due ingredienti: panna e cioccolato, miscelandoli in due modi diversi: con o senza la preparazione della ganache. Lo abbiamo visto nell'articolo sulla mousse al cioccolato veloce.

 

 

In questo caso, per incorporare aria alla mousse, prepareremo una montata di uova e zucchero, praticamente una base per pan di Spagna, alla quale andremo ad incorporare il cioccolato. Incorporeremo quindi anche la panna montata, che sarà tuttavia in quantità molto inferiore rispetto alla mousse al cioccolato con metodo ganache. Questa mousse, quindi risulterà più leggera, e con una consistenza leggermente diversa, a causa dell'utilizzo della montata di uova.

Ricetta della mousse al cioccolato con montata di uova

Questa ricetta utilizza una base semifreddo, ma non la pâte à bombe, una montata di tuorli e zucchero, bensì una montata di uova intere e zucchero, in grado di incorporare più aria.

Mousse al cioccolato con uova

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti (4 porzioni)

Per la base semifreddo:

  • 150 g di zucchero
  • 200 g di uova

 

 

Per la mousse:

  • 230 g di cioccolato fondente (>60%)
  • 50 g di burro
  • 350 g di panna
  • 8 g di gelatina (4 fogli Cameo Paneangeli)

Preparazione

Base semifreddo: scaldare le uova insieme allo zucchero in una casseruola di acciaio con fondo spesso, mescolando in continuazione, fino a raggiungere i 70 gradi (vedi articolo: come pastorizzare le uova). Mettere il composto nella planetaria e montarle alla massima velocità finché raggiungono il volume massimo e la massima stabilità (circa 5 minuti).

 

 

Mousse: sciogliere il burro insieme al cioccolato in una casseruola di acciaio a fondo spesso (andrà portato a 45 gradi) sciogliervi la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda, mescolando bene per evitare che rimangano grumi. Montare la panna a lucido (lasciandola leggermente fluida, semimontata, e conservarla in frigorifero). Unire il cioccolato alla montata di uova e mescolare rapidamente con una frusta, quindi incorporare la panna montata con una spatola, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

Questo dolce si può servire in coppa o in forma, in quest'ultimo caso bisogna congelarlo negli stampi e poi sformarlo e farlo scongelare in frigorifero o a temperatura ambiente.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

302 kcal - 1262 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

3 g

Proteine

4 g - 5%

Carboidrati

24 g - 31%

Grassi

22 g - 64%

di cui

 

saturi

12.5 g

monoinsaturi

7.6 g

polinsaturi

0.8 g

Fibre

1 g

Colesterolo

101 mg

Sodio

53 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortelli (o cappellacci) di zucca

I tortelli o cappellacci di zucca: nasce tra Mantova e Ferrara questo piatto tradizionale.


Asparagi alla Bismarck

Asparagi alla Bismarck o alla milanese, i classici asparagi lessati e serviti con un uovo sopra, ma quali sono le origini di questo piatto?


Bollito misto

Il bollito misto: un classico secondo piatto tipico del Nord Italia a base di vari tagli di carne mista.


Arista di maiale al latte

L'arista di maiale al latte: un classico secondo piatto italiano, economico e facile da preparare, a base di lombo di maiale disossato.

 


Amaretti morbidi ricetta

La ricetta degli amaretti morbidi, facile e veloce, con mandorle dolci e amare.


Agnello (abbacchio) alla romana

Agnello o abbacchio alla romana: una ricetta gustosa per cucinare la carne di agnello abbinandolo alle acciughe sotto sale.


Busiata (o busiate)

La busiata (o busiate): un formato di pasta siciliano da abbinare al pesto trapanese.


La ricetta della busara

La busara o buzara: una ricetta di pesce che ha origini istriane molto diffusa sulla costa tra Veneto e Friuli.