Leucociti - Globuli bianchi

I leucociti, o globuli bianchi o WBC (White Blood Cell) sono cellule del sangue coinvolte nella risposta immunitaria.

 

 

Grazie ai globuli bianchi il corpo umano si difende dai microorganismi ostili (virus, batteri, miceti e parassiti) e da corpi estranei che penetrano al suo interno.

L'attività dei globuli bianchi si esplica soprattutto a livello dei tessuti: grazie a movimenti ameboidi, attraversano le pareti dei vasi sanguigni e si muovono negli spazi interstiziali secondo un processo chiamato diapedesi.

I vari tipi di globuli bianchi

Il sangue contiene cinque tipi di leucociti maturi:

  • Linfociti
  • Monociti (precursori dei macrofagi)
  • Neutrofili
  • Eosinofili
  • Basofili (chiamati mastociti a livello tissutale)

Un sesto tipo di leucociti, le cellule dendritiche, non si trova nel circolo sanguigno.

I globuli bianchi circolanti nel sangue possono essere classificati anche in base ad altre caratteristiche funzionali e/o morfologiche.

Abbiamo quindi i fagociti (neutrofili, monociti e macrofagi), in grado di inglobare e digerire le molecole estranee; i granulociti (basofili, eosinofili e neutrofili), che presentano un aspetto granulare; gli immunociti (linfociti T e B), globuli bianchi che scatenano risposte immunitarie specifiche e selettive contro gli antigeni estranei all'organismo; le cellule citotossiche (alcuni tipi di linfociti T ed eosinofili), in grado di rilasciare sostanze in grado di uccidere le cellule; e infine le cellule che presentano l'antigene o APC (alcuni tipi di linfociti, macrofagi, monociti e cellule dendritiche).

 

 

Valori di riferimento dei leucociti

Leucociti - Globuli bianchi

I globuli bianchi sono presenti in concentrazione variabile a seconda dell'età, del sesso e delle condizioni di salute. Un deficit di globuli bianchi viene detto leucopenia, mentre un eccesso di leucociti nel sangue si definisce leucocitosi.

I leucociti vengono contati durante l'esame emocromocitometrico: in media un millimetro cubo di sangue contiene 7000 globuli bianchi.

Valori superiori alla media possono essere determinati da infiammazioni o infezioni: se aumentano i neutrofili l'infezione è di natura batterica, se aumentano i linfociti è tendenzialmente di origine virale, gli eosinofili aumentano più spesso a causa di allergie o infestazioni da parassiti.

In caso di leucemie i globuli bianchi raggiungono livelli molto alti, da 30mila a più di centomila.

Valori bassi dei leucociti si riscontrano durante gravi infezioni (a causa dell'esaurimento del sistema di difesa), di danni al midollo osseo (dove vengono prodotti), in molte infezioni da virus e in alcune malattie del sistema sanguigno.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Integratori salini - Sali minerali per sportivi

Gli integratori salini sono supplementi di sali minerali che vengono utilizzati spesso in eccesso, ma sono invece consigliati solo in alcuni casi particolari.


Yersinia enterocolitica

La Yersinia enterocolitica è un patogeno emergente che contamina gli alimenti di origine animale e quelli di origine vegetale di quarta gamma.


Ipertermia maligna: la rara complicanza degli anestetici

L'ipertermia maligna è una rara complicanza di predisposizione genetica, che si ha sopratutto in seguito all'anestesia generale. Difficile da diagnosticare, vi sono però delle precauzioni.


Alcolismo

L'alcolismo è una malattia costituita da un abuso cronico di alcol. Rappresenta un modello di consumo di alcol che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi.

 


Morso (puntura) di zecca: come riconoscerlo, terapia e prevenzione

Il morso, o puntura, della zecca può portare alla trasmissione di malattie infettive diverse a seconda della specie di zecca e dell'ospite in cui essa è stata in precedenza.


Bioflavonoidi o flavonoidi

I bioflavonoidi, o flavonoidi, sono una classe di composti polifenolici a basso peso molecolare che si trovano in frutti e fiori delle piante e che svolgono moltissime funzioni.


Equilibrio idrosalino, rene, ormoni e apparato urinario

L'equilibrio idrosalino è regolato dal rene, in stretta connessione con l'apparato circolatorio, ma anche dalla sudorazione e dall'ipotalamo, attraverso la stimolazione delle sete.


Coma etilico - Sintomi - Valori - Cosa fare

Il coma etilico è una grave conseguenza derivante da un'eccessiva assunzione di bevande alcoliche e che deve essere trattato come una vera e propria emergenza per evitare conseguenze gravi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.