Leucociti - Globuli bianchi

I leucociti, o globuli bianchi o WBC (White Blood Cell) sono cellule del sangue coinvolte nella risposta immunitaria.

 

 

Grazie ai globuli bianchi il corpo umano si difende dai microorganismi ostili (virus, batteri, miceti e parassiti) e da corpi estranei che penetrano al suo interno.

L'attività dei globuli bianchi si esplica soprattutto a livello dei tessuti: grazie a movimenti ameboidi, attraversano le pareti dei vasi sanguigni e si muovono negli spazi interstiziali secondo un processo chiamato diapedesi.

I vari tipi di globuli bianchi

Il sangue contiene cinque tipi di leucociti maturi:

  • Linfociti
  • Monociti (precursori dei macrofagi)
  • Neutrofili
  • Eosinofili
  • Basofili (chiamati mastociti a livello tissutale)

Un sesto tipo di leucociti, le cellule dendritiche, non si trova nel circolo sanguigno.

I globuli bianchi circolanti nel sangue possono essere classificati anche in base ad altre caratteristiche funzionali e/o morfologiche.

Abbiamo quindi i fagociti (neutrofili, monociti e macrofagi), in grado di inglobare e digerire le molecole estranee; i granulociti (basofili, eosinofili e neutrofili), che presentano un aspetto granulare; gli immunociti (linfociti T e B), globuli bianchi che scatenano risposte immunitarie specifiche e selettive contro gli antigeni estranei all'organismo; le cellule citotossiche (alcuni tipi di linfociti T ed eosinofili), in grado di rilasciare sostanze in grado di uccidere le cellule; e infine le cellule che presentano l'antigene o APC (alcuni tipi di linfociti, macrofagi, monociti e cellule dendritiche).

 

 

Valori di riferimento dei leucociti

Leucociti - Globuli bianchi

I globuli bianchi sono presenti in concentrazione variabile a seconda dell'età, del sesso e delle condizioni di salute. Un deficit di globuli bianchi viene detto leucopenia, mentre un eccesso di leucociti nel sangue si definisce leucocitosi.

I leucociti vengono contati durante l'esame emocromocitometrico: in media un millimetro cubo di sangue contiene 7000 globuli bianchi.

Valori superiori alla media possono essere determinati da infiammazioni o infezioni: se aumentano i neutrofili l'infezione è di natura batterica, se aumentano i linfociti è tendenzialmente di origine virale, gli eosinofili aumentano più spesso a causa di allergie o infestazioni da parassiti.

In caso di leucemie i globuli bianchi raggiungono livelli molto alti, da 30mila a più di centomila.

Valori bassi dei leucociti si riscontrano durante gravi infezioni (a causa dell'esaurimento del sistema di difesa), di danni al midollo osseo (dove vengono prodotti), in molte infezioni da virus e in alcune malattie del sistema sanguigno.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Banane mature e cura dei tumori: una bufala lunga 10 anni

L'idea che le banane mature possano curare il tumore risale ad una ricerca di 10 anni fa che è stata mal interpretata e che presentava risultati solo preliminari.


Funghi allucinogeni: effetti positivi e negativi

I funghi allucinogeni sono funghi con sostanze attive a livello psicologico, fra cui la psilocibina, che ha potenziali effetti terapeutici ancora da confermare.


Medicina tibetana: dall'antico Oriente la cura personalizzata

La medicina tibetana è molto antica e conosciuta. Propone un approccio personalizzato alla terapia e un'attenzione verso la prevenzione della malattia.


Coppettazione: cosa significa, storia ed efficacia

La coppettazione è una tecnica antica tipica della medicina tradizionale cinese ma anche di altri paesi. Il suo effetto non è stato, però, ancora dimostrato da prove scientifiche valide.

 


Acqua idrogenata o acqua all'idrogeno: funziona davvero?

L'acqua idrogenata è un'acqua addizionata di gas a base di idrogeno a cui sono attribuiti diversi effetti benefici. La sua efficacia non è, però, ancora accertata con sicurezza.


Reiki: dal Giappone la tecnica placebo dell'energia

Il Reiki è una tecnica giapponese molto antica, che si basa sul fluire dell'energia universale da un soggetto ad un altro, ma gli effetti sembrano solo placebo.


Talassoterapia: promettente terapia ancora da confermare

La talassoterapia è un'insieme di terapie che usano il mare, il suo clima e i suoi prodotti per ricavarne un effetto terapeutico. L'azione positiva resta però ancora da confermare.


Naturopatia: l'unione di tecniche dall'efficacia non dimostrata

La naturopatia è una medicina che usa tecniche di altre medicine alternative e che propone un ritorno alla connessione con la natura. La sua efficacia non è però dimostrata.