6 regole per rinforzare il sistema immunitario

Il sistema immunitario è un vero e proprio apparato difensivo che protegge il nostro organismo dagli attacchi di diverse sostanze estranee. Nella maggior parte dei casi si tratta di microrganismi come batteri, funghi e virus che circolano nell’aria liberamente.

 

 

Affinché il sistema di difesa possa svolgere al meglio la sua protezione per tutelare l’organismo, deve funzionare bene. Per questo bisogna prendersene cura e rinforzarlo, per consentirgli di fronteggiare gli attacchi con efficacia. Vediamo di seguito come rinforzare il sistema immunitario osservando alcune regole semplici, che vanno dall’alimentazione all’uso di probiotici o fermenti lattici come Actimel.

Alimentazione sana ed equilibrata

Osservare un regime alimentare sano ed equilibrato è la condizione principale per rafforzare il sistema immunitario. Per “equilibrato” si intende un corretto rapporto dei cibi nel corso della giornata come per esempio, nel caso della verdura, ideali sono tre porzioni al giorno, mentre per la frutta sono necessarie due porzioni.

Nell’alimentazione vanno integrati in maniera corretta anche legumi, cereali, carne, pesce, latticini. Privilegiare prodotti freschi e di stagione, che assicurano maggiore genuinità e migliore digeribilità. Assumere anche abbastanza acqua durante la giornata, almeno 1,5-2 litri, quantità necessaria per idratare il corpo e smaltire le scorie.

 

 

Vitamine e minerali importanti per il sistema immunitario

Sia le vitamine che i minerali sono estremamente necessari per garantire un corretto funzionamento del sistema immunitario. Seguendo un regime alimentare sano ed equilibrato si ha la certezza di assimilare le quantità sufficienti di sostanze nutritive essenziali per mantenerlo efficiente, che sono:

  • Vitamina A – si trova nel latte, nei latticini, nella verdura e nella frutta gialla
  • Vitamina C – si trova nelle patate, nella frutta e nella verdura
  • Vitamina D – si trova nel pesce, nei funghi e nell’avocado
  • Complesso vitaminico B (B6/B9/B12) – si trova negli alimenti di origine animale, nella verdura e nei prodotti integrali
  • Rame – si trova nei crostacei, nei cereali integrali, nella frutta secca e nei legumi
  • Ferro – si trova nella carne, nella frutta secca e nei cereali
  • Zinco – si trova nella carne, nelle uova, nel latte, nei latticini e nei prodotti integrali
  • Selenio – si trova nella carne, nel pesce, nella frutta secca e nei legumi

 

 

Quando non è possibile assumere vitamine e minerali necessari per un buon funzionamento del sistema immunitario si può ricorrere ad integratori specifici.

Praticare regolare esercizio fisico

Praticare regolare esercizio fisico è un altro buon consiglio per rafforzare il sistema immunitario. L’ideale sarebbe fare esercizio fisico all’aria aperta, per beneficiare degli effetti positivi dei raggi solari, ma va bene anche l’esercizio in palestra, oppure la corsa o una camminata a passo sostenuto di circa mezz’ora. Muoversi è importante e, un allenamento regolare, mantiene l’organismo molto più efficiente e in grado di reagire prontamente agli attacchi esterni.

Dormire a sufficienza

Anche la quantità e la qualità del sonno influisce sul buon funzionamento delle nostre difese immunitarie. Infatti, l’ormone del sonno, che è la melatonina, aiuta il corpo a rigenerarsi. Le ore giuste di sonno dovrebbero essere almeno 7-8, fondamentali per garantire un ritmo equilibrato del ciclo sonno-veglia e aumentare il numero delle cellule immunitarie naturali, che consentono all’organismo di difendersi dalle infezioni.

Limitare lo stress

Lo stress è fra le prime cause del calo delle difese immunitarie, poiché indebolisce i globuli bianchi che hanno una minore reazione agli stimoli esterni e lasciano, quindi, l’organismo esposto maggiormente alle malattie. Per mantenere efficienti le difese immunitarie bisogna dunque limitare questa condizione, in modo tale da minimizzare i suoi effetti sulla mente e sul corpo.

Assumere fermenti lattici e probiotici

L’azione protettiva dei fermenti lattici e in modo particolare dei probiotici agisce a livello dell’intestino proteggendolo e rafforzando le difese. La flora intestinale, che è costituita da batteri, il cui compito è quello supportare le funzioni dell’intestino, viene rafforzata da queste sostanze che sono fondamentali per mantenerne l’equilibrio.

I fermenti, una volta giunti nell’intestino, aderiscono alle cellule che rivestono la cavità interna di questo organo e impediscono ai batteri dannosi di proliferare. La loro azione, invece, contribuisce a far crescere i cosiddetti batteri buoni, rendendo così la flora batterica intestinale sana e perfettamente equilibrata.

Seguendo tutti questi consigli è possibile rafforzare il sistema immunitario ed evitare di contrarre infezioni e altre malattie che si manifestano proprio quando l’organismo è indifeso.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Carne rossa: NON causa INFIAMMAZIONE e IPERGLICEMIA

La carne rossa: spauracchio del terzo millenio. Causa infiammazione, malattie cardiovascolari e diabete. Ma è davvero così?

Colesterolo alto? Non eliminare il latte (anche intero)!

Il latte intero è uno degli alimenti che si consiglia di eliminare o ridurre in caso di colesterolo alto. Ma a quanto pare è un consiglio inutile.

Corbezzolo

Il Corbezzolo è considerato in Italia un frutto nazionale per via dei suoi colori.

Latte Omega 3 - Benefici - Abbassa il colesterolo?

Il latte omega 3 è un normale latte al quale vengono addizionati, solitamente tramite l'aggiunta di olio di pesce, i famigerati grassi omega 3.

 

Vongola

Le vongole, la pesca, l'allevamento, gli usi in cucina e le tipologie più diffuse in Italia (veraci, comuni, lupini).

Erogatore d’acqua in azienda o in ufficio, una soluzione comoda e vantaggiosa

Erogatore d’acqua in azienda o in ufficio, una soluzione comoda e vantaggiosa sia dal punto di vista pratico che economico.

Smen (burro fermentato)

Lo smen è il burro salato e fermentato tipico della cucina mediorientale e magrebina. È un prodotto affine al ghee indiano e al niter kibbeh della cucina etiope.

Riso venere: un riso tutto italiano, esclusiva Scotti dal 2021

Il riso venere: un particolare tipo di riso dal chicco nero di origine asiatica ma coltivato anche in Italia.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.