Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche. Il segreto sta nello scegliere gli ingredienti giusti, evitando a chi segue un regime ipocalorico di dover rinunciare completamente ad alcuni alimenti. È vero poi che ciò che conta sono anche le porzioni, se si prepara una torta di mele light e poi la si mangia tutta si vanificano i propri sforzi, così come invece possiamo cucinare un dolce ricco e godurioso, per poi servircene solo una piccola porzione.

 

 

Come si prepara una torta di mele light

Cominciamo con il dire che le mele possono essere considerate un alimento light. Questo perché offrono un ridotto contenuto di zuccheri, con abbondanti fibre, vitamine e sali minerali. L'importante sta poi nello scegliere le mele giuste, magari quelle verdi, o comunque una varietà acidula e non eccessivamente dolce: il nostro palato sa riconoscere subito i frutti ricchi di zucchero da quelli che ne contengono meno. Come ci spiegano anche su questo sito, possiamo poi ridurre le calorie presenti nella fetta di torta limitando ulteriormente la presenza di zuccheri e grassi. Le ricette tradizionali della torta di mele prevendono infatti l'utilizzo di saccarosio, che si può sostituire con un edulcorante. In commercio possiamo trovare edulcoranti, come ad esempio l'eritritolo o la stevia, in polvere molto simile al saccarosio; è bene ricordare comunque che solitamente questi edulcoranti sono molto più “dolci" rispetto allo zucchero, si dovrà quindi usarne una piccola quantità, controllando le indicazioni presenti sull'etichetta del singolo prodotto. La riduzione della quantità di grassi si può ottenere sostituendo il burro con l'olio, cosa che ci permette di ridurre di circa il 30-40% la quantità presente in ricetta (non cambiano le calorie per 100 g di ingrediente).

 

 

L'esecuzione del dolce

Solitamente le ricette light non prevedono regole di esecuzione diverse rispetto a quelle di una ricetta tradizionale. Possiamo quindi prendere la ricetta della nonna e seguirla fedelmente, provvedendo ovviamente a sostituire lo zucchero e il burro con ingredienti più leggeri, o che comunque si possono utilizzare in quantità minori. Il risultato sarà comunque gustoso e saporito, ma permetterà a chi segue un regime ipocalorico di non sentirsi in colpa. Va infine evitato ovviamente di aggiungere al dolce una glassa, o di consumarlo con un cucchiaio di panna montata o con del gelato, che chiaramente aggiungono una ulteriore fonte di calorie al piatto.

Preferire le farine integrali

Quando si preparano dolci per chi deve ridurre le calorie è importante preferire farine integrali. La presenza di fibre in un dolce permette di aumentare il senso di sazietà, consentendo di consumarne una porzione più piccola ottenendo la medesima soddisfazione. Non solo, le fibre permettono di assorbire più lentamente gli zuccheri durante la digestione, cosa ottimale per chi è a dieta. Possiamo ottenere il medesimo risultato evitando di sbucciare le mele da usare nella torta di mele light, aggiungeremo così una buona quantità di fibre, senza modificare il risultato finale.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.