Dieta Perricone o dieta lifting

La dieta del dott. Perricone, anche chiamata dieta-lifting o dieta anti-invecchiamento, è un metodo per dimagire ideato dal dermatologo americano Nicholas Perricone. Secondo l'autore, questa dieta sarebbe in grado, oltre che a far dimagrire, di migliorare la luminosità della pelle e di agire, di rassodare i tessuti e di diminuire le occhiaie e le borse sotto gli occhi.

Non poteva mancare ovviamente la testimonial di successo, ormai diventato uno dei pochi modi che funzionano per promuovere una dieta in un mondo già decisamente affollato: è il turno diHeidi Klum che a dire il vero dovrebbe aver seguito anche altre diete, per esempio in rete la si trova anche associata al nutrizionista David Kirsch.

Come funziona la dieta Perricone?

Dieta lifting

Secondo il dott. Perricone i carboidrati ad alto indice glicemico e i grassi saturi sono cibi pro-infiammatori, che favorirebbero appunto l'infiammazione della pelle e la ritenzione idrica. Eliminandoli, si otterrebbero gli strabilianti risultati decantati nell'introduzione. La dieta lifting prevede anche l'eliminazione di alcuni cibi specifici come carote, mais e pomodori, ritenuti nemici della pelle, non sono ammessi alcolici e si devono bere 8 bicchieri di acqua al giorno (cioè 1 litro - 1 litro e mezzo).

La dieta lifting prevede dunque il consumo di cibi proteici (pesce, carne, uova) e di cibi ricchi di antiossidanti come avocado, mirtilli, ribes, more, melone bianco, nocciole e mandorle, e vegetali a foglia verde scuro (spinaci, bietole, broccoli, asparagi).

La dieta del dott. Perricone dura 28 giorni ma ovviamente non manca la proposta anche per le inguaribili pigrone che non sopporterebbero mai una dieta così lunga: nessun problema, la dieta lifting può anche essere declinata in versione "mini" di 3 giorni.

Per ottenere risultati soddisfacenti il dott. Perricone consiglia anche 40 minuti di esercizio fisico per sei giorni a settimana (unica nota positiva della sua dieta).

 

 

Considerazioni critiche

Ammesso e non concesso che i cibi indicati da Perricone come da eliminare siano veramente un veleno per la pelle, il problema è che questi cibi sono necessari all'organismo per funzionare in modo ottimale e questa contraddizione già la dice lunga sulla valenza scientifica della dieta lifting. Anche se questa dieta funzionasse, non si può di certo mangiare in questo modo per tutta la vita (i carboidrati, anche quelli ad alto indice glicemico, sono necessari e non sono di certo un veleno se assunti in quantità corretta!) e dunque i problemi si riproporrebbero identici una volta cessata la dieta. In parole povere: un mese di fatica sprecato. Anche perché questo tipo di diete (le low carb) sono le più indicate per chi vuole riprendere (spesso con gli interessi) i kg di troppo.

La dieta del dott. Perricone è decisamente iperproteica e questo comporta, soprattutto per chi fa veramente attività fisica, un calo delle energie con astenia e un peggioramento dell'umore. Per non parlare del metabolismo, che sicuramente subirà un rallentamento durante le 4 settimane di dieta, perché mancano i necessari giorni di "stacco" o riposo programmato, con ripristino delle scorte di glicogeno e risveglio delle energie e del metabolismo.

Il concetto di "eliminazione delle tossine", come abbiamo già visto parlando di dieta disintossicante, non ha senso dal punto di vista scientifico e pratico: tutti i cibi sono potenzialmente intossicanti e tutti i cibi, nelle giuste quantità, non comportano alcun tipo di problema né per la pelle né per il mantenimento del peso.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Chorizo (salame spagnolo)

Il chorizo: il salame alla paprica, più o meno piccante, tipico della cucina spagnola, portoghese e sudamericana.


Sanguinaccio e morcilla

Il sanguinaccio: l'insaccato a base di sangue di maiale e altre frattaglie ormai praticamente scomparso in Italia.


Salamoia bolognese

La salamoia bolognese o aglione: il sale aromatico a base di erbe, spezie e aglio usato per condire le carni, il pesce o i sughi.


Stinco di maiale

Stinco di maiale: il taglio del maiale con cui si preparano deliziosi arrosti a lunga cottura.

 


Salsa barbecue

La salsa barbecue, il condimento statunitense a base di ketchup immancabile durante le grigliate di carne.


Marmellata

La marmellata (e la confettura): tutto quello che c'è da sapere anche dal punto di vista legislativo.


Il fabbisogno calorico

Il fabbisogno calorico giornaliero è la quantità di energia (espressa in kcal) necessaria al mantenimento del nostro peso corporeo.


Il metabolismo basso

Come capire se si ha un metabolismo davvero basso o se si è dei veri mangioni.