Livarot AOC

Il Livarot è un formaggio francese di latte vaccino, a crosta lavata e pasta molle.

Il Livarot è uno dei più antichi formaggi della Normandia, originario del dipartimento del Pays d'Auge, la stessa zona del Calvados, dove si è guadagnato il soprannome de "Il Colonnello", per via del fatto che, durante la lavorazione, il Livarot viene circondato da cinque fasce di falasco che ricordano le mostrine di un ufficiale.

 

 

Il Livarot è uno di quei formaggi che andrebbe consumato in loco, difficilmente lo si può reperire altrove, perchè data la sua grande fragilità, la difficoltà nel trasportarlo è molto alta.

Il Livarot ha guadagnato la denominazione AOC nel 1975, e nel 1997 è stato creato il suo ente di tutela, il Syndicat Interprofessionnel de Défense du Livarot.

Attualmente viene prodotto in grandi quantità (circa 1200 tonnellate annue), ma la maggior parte della produzione di Livarot è industriale, esiste un unico produttore fermier.

Produzione del Livarot AOC

Livarot

Il Livarot AOC viene ottenuto partendo da latte vaccino parzialmente scremato, addizionato di caglio e fatto coagulare. La cagliata viene ridotta in grani, fatta riposare, poi sminuzzata ancora più finemente e travasata negli stampi. 

La sgocciolatura avviene naturalmente per circa 4 ore, la salatura può essere effettuata sia a secco che in salamoia. Quindi il Livarot viene fatto riposare nelle casere, dove viene regolarmente rivoltato e lavato con acqua per almeno tre volte. 

Prima di essere sottoposto alla stagionatura, il Livarot viene circondato da cinque fasce di carta verde o di canna di bambù, che originariamente erano fatte di legno di salice o di falasco, una pianta tipica delle zone paludose. 

Il periodo di affinamento dura almeno 3 settimane, ma può essere anche maggiore.

 

 

Caratteristiche del Livarot AOC

Il Livarot ha forma cilindrica, e viene commercializzato in 4 dimensioni differenti che variano da 350 a 500 g di peso.

La crosta è lavata, di colore giallo-aranciato che si fa rossiccio-marrone via via che aumenta la stagionatura, ed è circondata nello scalzo da 3 o 5 fettucce di carta verde, chiamate "laiches". La pasta è molle ed elastica, di colore giallo paglierino con occhiatura media e irregolare.

Il Livarot ha un forte aroma speziato, di paglia e fieno, di affumicato, con sentori animali di cuoio. 

In cucina il Livarot viene usato come formaggio da fondere in forno per arricchire alcune ricette di sapore, ma può essere anche mangiato da solo come formaggio da tavola e accompagnato da un bel rosso corposo o da un Calvados.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Prodotti alimentari: l'importanza della logistica per portare in tavola cibo di qualità

Affinché i prodotti alimentari arrivino fino in tavola in condizioni ottimali è necessario un complesso sistema logistico.

Salame Varzi

Il Salame Varzi DOP: un salume prodotto in una terra particolarmente vocata alla produzione di salami.

Salame Sant'Angelo IGP

Il salame Sant'Angelo è un insaccato a base di carne di maiale prodotto nella provincia di Messina.

Culatello di Zibello

Il culatello di Zibello: il salume italiano più pregiato e costoso, ma vediamo i suoi punti deboli.

 

Denominazioni DOP IGP e STG: come distinguerli

Per riconoscere gli ingredienti più autentici della nostra cucina sono stati messi a punto dei marchi: DOC, IGT, IGP e STG.

Cipolla rossa di Tropea Calabria IGP

Dolcissima, croccante e rossa, sono queste le caratteristiche che rendono tanto desiderata e appetibile la "Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP".

Branding, come funziona e che impatto ha nel settore alimentare

Con il termine branding si fa riferimento adattività che permettono di definire un marchio, rendendo il prodotto differente da quello dei competitor.

I consigli per un'alimentazione sana: come scegliere cibi naturali senza additivi

I consigli per un'alimentazione sana: come scegliere cibi naturali senza additivi