Spillatori di birra: tipologie, dove comprarli e come sceglierli

Gli spillatori di birra sono dei macchinari che consentono di servire la birra. Vengono usati a livello professionale ma anche domestico, in quest'ultimo caso cercando di mantenere la stessa qualità e lo stesso gusto della birra servita nei bar. Questo perchè permettono di produtte una schiuma con caratteristiche qualitative ideali (ovvero densa e corposa), molto superiore rispetto a quella che otteniamo versando in un bicchiere la birra contenuta in una lattina, o in una bottiglia di vetro.

 

 

Vediamo, quindi, come funzionano gli spillatori di birra e come scegliere i modelli giusti.

Spillatori di birra: cosa sono?

Questi macchinari consentono di estrarre e servire la birra direttamente dai fusti, grazie anche all'aiuto di un gas, generalmente anidride carbonica, che è mantenuto sotto pressione e determina la fuoriuscita della birra dal fusto. Lo spillatore controlla, quindi, che la birra fuoriesca insieme all'anidride carbonica nella giusta quantità e con il giusto equilibrio tra bevanda e gas. 

 

 

Gli spillatori di birra hanno un sistema di refrigerazione che permette di servire la birra alla giusta temperatura e possono essere di modelli differenti. Infatti, possono essere alimentati a batteria o con la corrente elettrica ed inoltre hanno sistemi di refrigerazione diversi e compatibilità diverse con i fusti di birra, nonchè anche capienza diversa a seconda del modello. 

Le versioni casalinghe sono in genere più semplici di quelle professionali e hanno delle strutture maneggevoli e facilmente trasportabili, dato che raramente nelle abitazioni si tengono fissi in una posizione nella casa. 

Inoltre, quelli casalinghi non devono occupare troppo spazio e anziché le bombole di gas, come nelle versioni professionali, vi sono le ricariche di gas a cartucce, che permette la formazione della schiuma ma anche il mantenimento della birra sotto pressione e alla giusta temperatura.

Inoltre, gli spillatori di birra anche nelle versioni casalinghe danno la possibilità di poter scegliere la temperatura in base al tipo di birra da erogare. 

Sia le versioni professionali che quelle domestiche necessitano della giusta manutenzione e pulizia, che deve essere fatta con regolarità, usando anche dei fusti specifici adatti a questo scopo. 

Spillatori di birra professionali

Esistono modelli professionali che hanno in genere maggiori capacità per quanto riguarda la conservazione della birra, le cui caratteristiche possono essere mantenute intatte anche per un mese. Possiedono dei sistemi pressurizzati che mantengono la temperatura del fusto di birra costante e corretta. In genere sono macchinari da tavolo, molto robusti e solidi e con manici ergonomici per una maggiore facilità d'uso. 

 

 

In alcuni casi, i modelli professionali hanno anche dei sistemi che permettono di arrestare l'erogazione in tempo prima di macchiare il piano di lavoro. 

Le dimensioni e le caratteristiche estetiche possono variare di molto, a seconda dello stile del locale che deve usarlo. Ne esistono di diverse forme, colori e stili, che differiscono soprattutto per la forma del dispenser di birra. 

Scegliere lo spillatore di birra più adatto: come fare

La scelta dello spillatore di birra dipende anche dall'uso che se ne deve fare: casalingo o professionale. In generale è bene che il macchinario sia compatibile con il maggior numero di fusti possibile, o quanto meno con quelli della marca che si vuole consumare. In genere i fusti di birra venduti sono della capacità di 2, 3 o 5 litri. 

Importante è anche la velocità di raffreddamento: quelli casalinghi di buona qualità riescono a raffreddare 5 l di birra in massimo 12 ore. Le versioni professionali mantengono la birra fresca anche per 30 giorni, quelle casalinghe intorno ai 15 giorni. Le versioni più sofisticate di spillatori di birra hanno anche un display che consente il controllo della temperatura di conservazione della birra. 

Sia quelli professionali che casalinghi devono avere una potenza intorno ai 70 watt, che consente un buon funzionamento senza un eccessivo dispendio energetico. 

Un altro aspetto importante nell'acquisto di uno spillatore di birra è il manico: deve essere maneggevole ed ergonomico e deve essere, inoltre, semplice cambiare il fusto di birra da spillare. 

Per i modelli casalinghi, può essere utile anche la presenza nella confezione di accessori come le ricariche ulteriori di gas, o uno sgocciolatoio per evitare di sporcare eccessivamente il tavolo da lavoro. 

Vantaggi dello spillatore di birra e dove comprarlo

Sicuramente lo spillatore di birra ha un vantaggio di tipo organolettico, in quanto la birra avrà una temperatura e una schiuma migliore e più corretta di quella che può essere servita dalla bevanda in lattina o bottiglia di vetro. 

Un potenziale vantaggio di questo macchinario è quello economico, in quanto vi è un risparmio, ma solo nel lungo periodo

Esistono spillatori di birra a diversi prezzi, e si possono trovare sia nei siti web che nei negozi fisici di elettrodomestici. Su Amazon si trovano diversi modelli di spillatori di birra, alcuni dei quali partono dai 30 euro circa fino ad arrivare anche ai 200 euro, per una versione casalinga ma con buona capacità e utili funzioni. Ovviamente quelli più economici avranno serbatoi più piccoli, capacità refrigeranti inferiori e spesso anche materiali meno resistenti. Il nostro consiglio è quello di puntare su prodotti di qualità, il cui costo non scenda sotto i 100 euro.

Uno dei fattori fondamentali da tenere in considerazione è quello reltivo alla disponibilità dei prodotti compatibili con lo spillatore. Attualmente i produttori degli spillatori più famosi in commercio mettono a disposizione un certo numero di birre, che coprono un po' tutti gi stili. Se siete bevitori di birra non troppo esigenti, in termini di varietà e qualità del prodotto, potete sicuramente accontentarvi. Ma se siete consumatori esigenti, che puntano abitualmente sulle birre artigianali, prodotte da microbirrifici, sappiate che la vostra scelta sarà fortemente limitata, almeno attualmente, perché sebbene un po' tutti gli stili vengano coperti, è altrettanto vero che le marche disponibili sono limitate ai grandi produttori industriali di birra.

Esiste anche lo spillatore di birra universale, in grado cioè di essere compatibile con i fusti di tutte le marche, basta che abbiano la capacità di 5 litri. Si chiama H. Koenig BW1880 e ha un prezzo che si aggira intorno ai 150 euro. Ha un display dal quale è possibile impostare la temperatura ideale per ciascuna birra o bevanda in generale che si desidera spillare, e può mantenere valori che vanno dai 2 ai 12 °C. Il materiale di cui è fatto è l'acciaio inox e per questo molto resistente, invece della plastica di cui sono composti la maggior parte degli spillatori casalinghi in vendita. Questo prodotto sicuramente amplia la possibilità di scelta, anche se il problema in parte rimane, poiché non tutti i microbirrifici offrono fusti da 5 litri.

Le versioni professionali hanno prezzi maggiori che vanno dai 400 euro fino ai 900 euro, a seconda della capacità in termini di litri di birra contenuti e delle funzionalità accessorie. 

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana

I bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana, la pasta con pomodoro e guanciale (e senza cipolla nella versione tradizionale) che viene da Amatrice.

Spaghetti alla Nerano

Spaghetti alla Nerano: storia e ricetta di questo piatto della penisola sorrentina, a base di zucchine fritte e caciocavallo.

Salsa alle noci per la pasta o i ravioli

Salsa alle noci: la ricetta ligure a base di noci, olio, formaggio, latte e mollica di pane, da abbinare alla pasta o ai tipici pansotti.

Pasta allo scarpariello - Storia e ricetta

Pasta allo scarpariello: storia e ricetta del piatto tradizionale napoletano a base di pommodorini e formaggio.

 

Uova al bacon

Bacon and eggs, ossia uova e bacon, un piatto della classica colazione all'inglese, la english breakfast.

Pasta al forno vegetariana senza basciamella

Pasta al forno in bianco vegetariana: la pasta al forno non deve essere per forza rossa! Scopriamola in versione bianca, e vegetariana.

Mousse al salmone affumicato

La mousse al salmone affumicato è una ricetta che si prepara in modo molto semplice, frullando il salmone affumicato insieme ad un formaggio cremoso.

Come decorare la tavola per una cena tra amici? 6 idee originali

Aspetti degli amici a cena ma non sai come decorare la tavola per renderla più accogliente? Scopri 6 idee originali per una cena tra amici.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.