Gomito - Anatomia e infortuni

Il gomito è formato da 3 ossa: la parte distale (inferiore) dell'omero, la parte prossimale (superiore) del radio e dell'ulna.

 

 

La parte distale dell'omero è chiamata anche ''paletta'' omerale e presenta una regione centrale, rivestita da cartilagine, che permette a quest'osso di prendere contatto con il radio e l'ulna.

Su entrambi i lati di questa regione si evidenziano 2 sporgenze: all'esterno l'epicondilo e all'interno l'epitroclea.

Queste due prominenze del gomito sono importantissime perché permettono l'inserzione dei numerosi muscoli che fan muovere non solo l'avambraccio ma anche il polso e la mano.

Per quanto invece riguarda il radio, quest'osso è formato da una parte più rotonda e grande detta capitello radiale (o testa) e da una parte più piccola, ristretta detta collo del radio.

Il capitello radiale si articola con l'omero, formando l'articolazione omero-radiale, e con l'ulna a livello dell'incisura radiale formando l'articolazione radio-ulnare prossimale.

L'ulna è formata da una parte superiore a forma di uncino detta incisura trocleare, delimitata anteriormente dalla coronoide e posteriormente dall'olecrano, entrambe due sporgenze ossee.

L'incisura trocleare si rapporta con la troclea dell'omero e forma l'articolazione omero-ulnare, mentre tra la coronoide e l'olecrano c'è l'incisura radiale che si rapporta con il capitello del radio a formare l'articolazione radio-ulnare, già vista in precedenza.

 

 

Gomito

Le tre articolazioni del gomito menzionate (omero-radiale, omero-ulnare e radio-ulnare) sono tenute insieme dalla capsula articolare, rafforzata dai due legamenti collaterali, esterno e interno. Il legamento anulare, invece, circonda il capitello radiale inserendosi sull'ulna.

I muscoli che si inseriscono a livello del gomito e che permettono i movimenti dell'avambraccio, del polso e della mano sono molti.

I muscoli epicondilei, originano dall'epicondilo omerale e fanno estendere il polso e le dita della mano.

I muscoli epitrocleari originano dall'epitroclea e fan ruotare l'avambraccio oltre che flettere le dita e il polso.

Altri muscoli come il bicipite brachiale si inserisce sul gomito anteriormente e permette la flessione del gomito e la supinazione dell'avambraccio, mentre il tricipite brachiale si inserisce sul gomito posteriormente e fa estendere il gomito.

Oltre ai muscoli, attraversano il gomito l'arteria brachiale e il nervo mediano (centralmente), il nervo radiale (esternamente) e il nervo ulnare (internamente).

La stabilità del gomito è assicurata da quattro formazioni anatomiche: la coronoide, l'olecrano, il legamento collaterale interno ed il legamento collaterale esterno.

Elenco patologie e infortuni del gomito

Epicondilite (gomito del tennista)

L'epicondilite, chiamata anche ''gomito del tennista'' o ''tendinopatia inserzionale'', è un'infiammazione dei tendini dei muscoli epicondiloidei, cioè quelli che si inseriscono sull'epicondilo laterale dell'omero e che permettono l'estensione del polso e delle dita della mano. L'epicondilite è una patologia da sovraccarico funzionale ...

 

Epitrocleite (gomito del golfista)

L'epitrocleite, chiamata anche "gomito del golfista" o epicondilite mediale, è una tendinite simile all'epicondilite. Mentre l'epicondilite colpisce i tendini degli estensori delle dita, situati nella parte laterale (esterna) del gomito, l'epitrocleite colpisce i muscoli flessori delle dita, situati nella parte...

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Banane mature e cura dei tumori: una bufala lunga 10 anni

L'idea che le banane mature possano curare il tumore risale ad una ricerca di 10 anni fa che è stata mal interpretata e che presentava risultati solo preliminari.


Funghi allucinogeni: effetti positivi e negativi

I funghi allucinogeni sono funghi con sostanze attive a livello psicologico, fra cui la psilocibina, che ha potenziali effetti terapeutici ancora da confermare.


Medicina tibetana: dall'antico Oriente la cura personalizzata

La medicina tibetana è molto antica e conosciuta. Propone un approccio personalizzato alla terapia e un'attenzione verso la prevenzione della malattia.


Coppettazione: cosa significa, storia ed efficacia

La coppettazione è una tecnica antica tipica della medicina tradizionale cinese ma anche di altri paesi. Il suo effetto non è stato, però, ancora dimostrato da prove scientifiche valide.

 


Acqua idrogenata o acqua all'idrogeno: funziona davvero?

L'acqua idrogenata è un'acqua addizionata di gas a base di idrogeno a cui sono attribuiti diversi effetti benefici. La sua efficacia non è, però, ancora accertata con sicurezza.


Reiki: dal Giappone la tecnica placebo dell'energia

Il Reiki è una tecnica giapponese molto antica, che si basa sul fluire dell'energia universale da un soggetto ad un altro, ma gli effetti sembrano solo placebo.


Talassoterapia: promettente terapia ancora da confermare

La talassoterapia è un'insieme di terapie che usano il mare, il suo clima e i suoi prodotti per ricavarne un effetto terapeutico. L'azione positiva resta però ancora da confermare.


Naturopatia: l'unione di tecniche dall'efficacia non dimostrata

La naturopatia è una medicina che usa tecniche di altre medicine alternative e che propone un ritorno alla connessione con la natura. La sua efficacia non è però dimostrata.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.