Coleus forskohlii

Il Coleus forskohlii è un'erba storicamente utilizzata nella medicina ayurvedica. Oggi viene venduto come integratore, principalmente per aumentare il consumo dei grassi.

 

 

Il principale principio attivo del Coleus forskohlii si chiama forskolina, una sostanza che si pensa possa aumentare il testosterone nel sangue, e di conseguenza avere un effetto sull'aumento del metabolismo ed una diminuzione del grasso corporeo. Alcuni ipotizzano anche che il Coleus forskolii possa combattere l'infiammazione e proteggere contro i tumori.

In realtà, gli studi hanno solamente dimostrato la capacità della forskolina di aumentare, in vitro, l'AMP ciclico (AMPc) nelle cellule. L'AMPc agisce come messaggero cellulare, in genere in risposta al rilascio di ormoni, ed è in grado di favorire il rilascio di enzimi che stimolano la lipolisi.

Ovviamente sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi effetti, perché gli esperimenti effettuati in vitro non sempre si traducono in effetti tangibili quando testati sugli esseri umani.

Controindicazioni

Essendo una sostanza non testata in modo sufficientemente approfondito sugli esseri umani, non sono noti gli effetti collaterali. Si consiglia quindi di assumere questo integratore solo sotto controllo medico.

In generale, l'assunzione di Coleus forskohlii è sconsigliata a chi fa uso di anticoagulanti e farmaci anti-ipertensivi.

Boro integratori

Benefici dell'integrazione di Coleus forskohlii

Effetti possibili (prove ancora insufficienti)

Favorisce la perdita di peso

Abbassa la pressione sanguigna

Riduce l'infiammazione

Aumenta i livelli di testosterone nel sangue

Allevia la pressione intraoculare se applicato localmente, in soggetti affetti da glaucoma

Dosaggio consigliato

Negli integratori commerciali si consiglia l'assunzione giornaliera di 100 mg, fino a 500 mg, di Coleus forskohlii, contenente il 10% di forskolina, suddivisa in due somministrazioni.

Conclusioni

 

 

Il Coleus forskohlii è un integratore ancora poco studiato e come tale, da evitare (o da assumere sotto controllo medico), almeno finché non esisteranno studi in grado di dimostrarne l'efficacia e la sicurezza.

Gli integratori che stimolano il metabolismo o non funzionano o hanno effetti collaterali non trascurabili (vedi efedrina o caffeina), e quindi vanno assunti con grande attenzione.

Bibliografia

Clinical efficacy of Coleus forskohlii (Willd.) Briq. (Makandi) in hypertension of geriatric population

Regional fat loss from the thigh in obese women after adrenergic modulation

Effects of coleus forskohlii supplementation on body composition and hematological profiles in mildly overweight women

Body composition and hormonal adaptations associated with forskolin consumption in overweight and obese men

The effects of forskolin eye drops on intra-ocular pressure

Effect of forskolin eyedrops on intraocular pressure in healthy males

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute

Integratori per la vista e la salute degli occhi

Alcune sostanze contenute nei cibi, ma assumibili anche sottoforma di integratori, possono ritardare l'insorgenza di alcune patologie dell'occhio legate all'età.

Come integrare la dieta quotidiana per il benessere di pelle e capelli

Come integrare la dieta quotidiana per il benessere di pelle e capelli: omega 3 e altri integratori.

Fungo Chaga: l'integratore con più rischi che benefici

Chaga è un fungo al quale vengono riconosciute proprietà terapeutiche contro alcune patologie, in realtà tutte da dimostrare. E non mancano le controindicazioni.

Cannabidiolo (CBD) - cosa sappiamo e cosa no

Il CBD (cannabidiolo) è un cannabinoide che si trova nella cannabis light: scopriamone pregi e difetti.

 

Integratori per la tiroide: quali sono davvero efficaci?

Gli integratori proposti contro le patologie tiroidee sono molti ma nella maggior parte dei casi sono necessarie delle prove a supporto della loro efficacia.

Lattoferrina: benefici e possibili effetti

La lattoferrina è usata come integratore per diversi scopi, molti dei quali non hanno ancora una solida conferma scientifica.

Mucosite perimplantare

La mucosite perimplantare viene definita come un processo infiammatorio reversibile nei tessuti molli che circondano la zona in cui è installato un impianto dentale.

Listeria monocytogenes: alimenti, sintomi e prevenzione

La Listeria monocytogenes è un batterio ubiquitario che si trova in diversi alimenti e sopravvive anche in frigo.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.