Smagliature - Smagliature in gravidanza

Le smagliature sono, dopo il grasso localizzato e la cellulite, il problema estetico più temuto dalla donne.

 

 

Cosa sono le smagliature

Le smagliature si manifestano come piccole cicatrici, aree infossate nelle quali la cute è atrofica (sono anche chiamate strie atrofiche) e presentano un tipico colore che va dal rosso al bianco perlaceo a seconda che siano comparse da poco o da molto tempo.

Sono solitamente raggruppate a due o a tre, parallele tra loro e perpendicolari al senso in cui agiscono le forze di trazione sulla cute.

Le smagliature nascono quando il tessuto cutaneo, sottoposto a eccessiva tensione, non riesce a reagire in modo elastico, ma subisce una lesione dovuta a uno sfibramento sia del derma che dell'epidermide, i due tessuti che costituiscono la pelle.

La differenza di colore della pelle, ma anche a una riduzione di spessore della stessa, che causa la comparsa di un avvallamento visibile, comportano un inestetismo che, purtroppo, è permanente.

Cause della comparsa di smagliature

La smagliatura si costituisce quando la pelle subisce una forte tensione, specie se ripetuta nel tempo. Questo avviene per esempio in seguito a gravidanze ripetute, o a repentini aumenti di peso seguiti da altrettanto repentini dimagrimenti, causati dal classico effetto yoyo oppure da particolari periodi come quello della crescita puberale.

I punti e i soggetti più colpiti dalle smagliature

 

 

Smagliature

Le donne sono in genere maggiormente colpite in quanto soggette a gravidanze che aumentano enormemente la tensione sulla pelle dell'addome (e anche dei fianchi, se l'aumento di peso è eccessivo). Le donne sono anche maggiormente soggette all'effetto yoyo.

Tra gli uomini lo stesso effetto si può manifestare quando l'aumento di volume è causato dalla crescita muscolare e da successivo rilassamento dovuto all'età (raramente un soggetto molto muscoloso da giovane mentiene i muscoli grossi e tonici in età avanzata).

Anche indossare pantaloni troppo stretti, avere seni prosperosi e praticare sport molto intensi può favorire la comparsa di smagliature.

Cosa fare contro le smagliature

Sicuramente la regola numero uno contro le smagliature è quella di evitare le cause evitabili... Cioè gli aumenti e le perdite di peso dovute all'attività fisica (bodybuilding) e a dimagrimenti seguiti da aumenti di peso. Per questo, è necessario un buon stile di vita che comprenda anche il non fumare (il fumo è nemico della pelle), non essere troppo stressati, praticare una buona attività fisica e un'alimentazione corretta.

 

 

Mantenere la pelle ben idratata aiuta sicuramente a conservare una buona elasticità e ad evitare le rotture meccaniche che causano le smagliature.

Anche integrare l'alimentazione con vitamina E (400 UI al giorno), vitamina C (1 g al giorno) e mangiare abitualmente cibi ricchi di vitamina A come le carote aiuta a mantenere la pelle giovane ed elastica, soprattutto dopo i 35 anni.

Smagliature in gravidanza

Per evitare la comparsa di smagliature in gravidanza occorre applicare , massaggiando l'addome e i punti più soggetti a tensione, prodotti specifici a base di elastina, collagene, biostimoline, vitamine ed estratti di placenta.

I rimedi contro le smagliature

Le smagliature si presentano inizialmente come strie rosse, costituite da tessuto infiammato. La striatura rossa non è un danno permanente, quindi dunque si può intervenire per accelerare il processo riparatore dell’epidermide, cioè il passaggio dalla fase rossa (infiammatoria) a quella bianca perlacea (cicatriziale).

Si può ricorrere a dei fitoterapici o attivatori del metabolismo cellulare (come la placenta). In questo modo si riduce l'entità dell'inestetismo permanente.

Quando la striatura è bianca (ha già cicatrizzato) si può solo cercare di minimizzare l'inestetismo migliorando il colore ma anche di aumentare lo spessore del derma, adottando soluzioni leviganti (i peeling all'acido glicolico o retinoico).

Un altro trattamento attenuante è la microdermoabrasione, che asporta lo strato superficiale cutaneo migliorando il microcircolo. Viene eseguita con nuove apparecchiature aspiranti a base di cristalli di corindone.

Il Cromopeel è un trattamento di recente introduzione, da effettuarsi in sede ambulatoriale: oltre all'effetto dermoabrasivo, si attenua il colore bianco perlaceo delle smagliature grazie all'utilizzo di coloranti.

Ci sono poi le terapie microiniettive, che consistono nell'iniezione di acido ialuronico, al fine di stimolare il tessuto cicatriziale a produrre il collagene, che stimola il rinnovamento cellulare e richiama acqua negli strati superficiali della pelle, migliorandone l'idratazione e lelasticità.

Tuttavia, nessuno di questi trattamenti risolve definitivamente il problema.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Foglie di trifoglio rosso: effetti ancora da dimostrare

Le foglie di trifoglio rosso sono utilizzate per formulare estratti fitoterapici a cui si attribuiscono vari effetti positivi non ancora, però, dimostrati con certezza.


Resistenza agli antibiotici: conseguenze, rimedi e cause

La resistenza agli antibiotici è un fenomeno in crescente aumento negli ultimi anni che necessita di interventi preventivi.


Agopuntura: è solo effetto placebo?

L'agopuntura è una pratica tipica della medicina tradizionale cinese che viene proposta per diversi scopi terapeutici ma che non ha prove scientifiche solide.


Medicina alternativa

Medicina alternativa: elenco pratiche e analisi critica in base alla letteratura scientifica.

 


Fungo reishi: è davvero il fungo del'immortalità?

Il fungo reishi, il cui nome scientifico è Ganoderma lucidum, è un saprofita di alcune piante, usato nella medicina cinese ma dagli effetti non ancora ben confermati.


Criolipolisi: effetti e risultati

La criolipolisi è una metodica che sembra essere sicura ed efficace nella rimozione del grasso localizzato sottocutaneo. Non è efficace in caso di obesità e non ha effetti collaterali.


Acqua ossigenata: usi e caratteristiche

L'acqua ossigenata è un composto biodegradabile usato per diversi scopi e ambiti, come quello industriale, medico e cosmetico perché ha basso costo ed è facilmente reperibile.


NADH come integratore: cos'è, opinioni ed effetti

IL NADH è un coenzima che partecipa al metabolismo energetico. Viene spesso proposto come integratore per diversi scopi ma gli studi in merito sono deboli e con risultati incerti.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.