Parotite (orecchioni)

La parotite è una malattia virale (anche in questo caso un Paramyxovirus) sistemica caratterizzata dalla tumefazione delle ghiandole salivari, in particolar modo le parotidi (da qui il nome), ma può localizzarsi anche in altre ghiandole, soprattutto ovaie e testicoli.

 

 

Il contagio anche in questo caso è prevalentemente per via aerea (uno dei nomi comuni per la parotite è "morbo del bacio") e superata la malattia si ha immunità permanente.

Come si manifesta la parotite

La parotite ha un'incubazione che varia dai 14 ai 24 giorni, la fase conclamata prevede l'edema delle ghiandole salivari soprattutto le parotidi che, essendo localizzate vicino alle orecchie, possono spingerle in avanti, da qui il nome "orecchioni" o "gattoni".

Parotite o  orecchioni

Il rigonfiamento parte dall'angolo della mandibola per dirigersi verso le orecchie, e in alcuni casi può arrivare al massimo fino allo zigomo e può essere sia mono che bi-laterale. Per questa tumefazione la deglutizione, la masticazione e l'apertura della bocca oltre un certo angolo risultano dolorose.

Terapia della parotite

La parotite si tratta unicamente con una terapia per ridurre la sintomatologia tramite antiflogistici, antipiretici e antidolorifici. Da calendario vaccinale del bambino si attua la profilassi contro questa malattia tramite la MPR (anti morbillo, parotite, rosolia) che deve essere effettuata all'anno di età e poi successivamente tra i 5 e i 6 anni.

 

 

Complicanze della parotite

Da ricordare è la possibile complicazione con localizzazione del virus a livello meningeo con una meningo-encefalite (non rara soprattutto sopra i 15 anni), a livello del testicolo con un'orchite (può causare sterilità se la malattia è contratta in età adulta) e al pancreas con pancreatite acuta (poco frequente).

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Coppettazione: cosa significa, storia ed efficacia

La coppettazione è una tecnica antica tipica della medicina tradizionale cinese ma anche di altri paesi. Il suo effetto non è stato, però, ancora dimostrato da prove scientifiche valide.


Acqua idrogenata o acqua all'idrogeno: funziona davvero?

L'acqua idrogenata è un'acqua addizionata di gas a base di idrogeno a cui sono attribuiti diversi effetti benefici. La sua efficacia non è, però, ancora accertata con sicurezza.


Reiki: dal Giappone la tecnica placebo dell'energia

Il Reiki è una tecnica giapponese molto antica, che si basa sul fluire dell'energia universale da un soggetto ad un altro, ma gli effetti sembrano solo placebo.


Talassoterapia: promettente terapia ancora da confermare

La talassoterapia è un'insieme di terapie che usano il mare, il suo clima e i suoi prodotti per ricavarne un effetto terapeutico. L'azione positiva resta però ancora da confermare.

 


Naturopatia: l'unione di tecniche dall'efficacia non dimostrata

La naturopatia è una medicina che usa tecniche di altre medicine alternative e che propone un ritorno alla connessione con la natura. La sua efficacia non è però dimostrata.


Aromaterapia: la terapia degli oli essenziali dai dubbi effetti reali

L'aromaterapia ha origini antiche e si basa sull'uso degli oli essenziali per la cura delle patologie. I suoi effetti, però, non sono ancora accertati scientificamente.


Medicina alternativa o complementare

La medicina alternativa comprende una tipologia variegata di discipline che si basano su terapie la cui efficacia non sempre viene dimostrata con metodo scientifico.


Chiropratica: che cos'è, controindicazioni e applicazioni

La chiropratica è una disciplina usata per la terapia del dolore ma non solo, che si basa sulle manipolazione a livello della colonna vertebrale.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.