Rigotte de Condrieu AOC

La Rigotte de Condrieu è un formaggio di capra francese originario della catena montuosa del Pilat, nella regione del Rodano. La Rigotte de Condrieu è un formaggio molto antico, che deve il suo nome ai "rigot", i piccoli e numerosi ruscelli che attraversano tutte le valli del Pilat e anche la cittadina omonima di Condrieu, e che un tempo erano le principali vie di comunicazione e di scambi commerciali della zona.

 

 

La Rigotte de Condrieu ha ottenuto il riconoscimento AOC nel 2008 ed è tutelata e valorizzata dal Syndicat de Défense et de la Rigotte de Condrieu.

Produzione e caratteristiche della Rigotte de Condrieu AOC

Rigotte

La Rigotte de Condrieu AOC, a differenza di altre rigottes, viene ottenuta da latte di capra, anzichè di vacca, che viene lavorato a crudo secondo metodi tradizionali molto simili a quelli di altri caprini francesi e quindi con coagulazione lattica (anzichè con caglio) e sgocciolamento lento e spontaneo, senza pressatura.

Il periodo di affinamento della Rigotte dura almeno una decina di giorni. Si trova in commercio in 4 diverse tipologie a seconda del grado di maturazione: frais, mi-sec, sec o affiné.

La Rigotte de Condrieu si presenta come un piccolo cilindro di 3-6 cm di diametro, 2-3 cm di scalzo e un minimo di 30 grammi di peso. Contiene almeno un 45% di materia grassa.

 

 

Ha una crosta naturale fiorita, ondulata e rugosa, di colore bianco avorio con muffe bianche, e una pasta morbida, untuosa e compatta dello stesso colore.

Ha sapore di latte, molto delicato, con sentori di miele d'acacia che la rendono ideale per arricchire insalate, per esmpio con lamponi e noci, e va abbinata a vini bianchi leggeri e fruttati preferibilmente della zona. 

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Il latte: guida a una scelta di qualità

Il latte (intero, parzialmente scremato o a lunga conservazione): guida ad una scelta di qualità.

Etichette dei salumi: nel 2021 indicazione dell’origine obbligatoria

La normativa sull’etichettatura dei salumi ha subito una modifica temporanea, prevista dalla normativa italiana fino al 31 dicembre 2021 come periodo di prova.

Etichetta dei surgelati: novità e obblighi

L’etichetta dei surgelati deve avere le stesse indicazioni valide per gli altri alimenti, con alcune informazioni specifiche valide per il pesce surgelato.

Etichetta dei cibi per l’infanzia: obblighi e contenuto

L’etichetta per gli alimenti destinati all’infanzia è diversa a seconda che si tratti di prodotti per lattanti o per la prima infanzia.

 

Etichette delle uova: come leggerle e cosa devono contenere

L’etichetta delle uova si compone sia della stampigliatura impressa sull’uovo stesso, sia dell’etichetta dell’imballaggio.

Etichette dell’acqua minerale: normativa, classificazione e informazioni

L’etichetta dell’acqua minerale ha informazioni utili e obbligatorie per consentire una scelta consapevole dei propri consumi.

Etichette del pesce: come leggerle

L’etichetta del pesce deve contenere delle precise informazioni stabilite a livello comunitario e che facilitano la scelta durante l’acquisto.

Etichetta della carne: obblighi e nuova normativa

L’etichetta della carne ha di recente avuto un aggiornamento della sua normativa europea, che rende ancora più semplice la scelta del prodotto da acquistare.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.