La cucina tailandese

Le cucine orientali sono interessanti poiché, grazie agli ingredienti e ai metodi di preparazione, consentono di confezionare piatti gustosi e sazianti, ma poveri di calorie.

 

 

La cucina tailandese è la più interessante tra le cucine orientali poiché pur presentandone i tratti caratteristici (è infatti una cucina speziata, che predilige i contrasti tra sapori diversi, agrodolce, dolce-salato, ecc.), viene di solito apprezzata dalla maggior parte degli occidentali.

La Tailandia ha subito infatti notevoli influenze occidentali, e anche anche la cucina ne ha risentito.

I piatti della cucina thai si prestano molto bene ad essere modificati per soddisfare i vincoli della cucina Sì. Non a caso, i tailandesi immigrati in Italia tendono ad ingrassare a vista d'occhio se iniziano a mangiare i nostri piatti, a riprova del fatto che il nostro modello di cucina propone piatti poco sazianti.

Vediamo quali sono i tratti e gli ingredienti peculiari della cucina tailandese.

Il riso

Il riso tailandese ha chicchi piccoli di forma allungata. Viene cotto in particolari bollitori elettrici nei quali viene introdotto insieme a una quantità di acqua sufficiente a coprirlo. A questo punto basta accendere il bollitore e quando l'acqua è stata completamente assorbita il riso è pronto.

Come in tutti i paesi orientali, fa le veci del pane e viene quindi servito in bianco, per essere accompagnato dai piatti a base di verdure saltate, pesce o carne.

 

 

Le spezie e i curry

L'uso intensivo delle spezie è tipico della cucina orientale e anche di quela tailandese: passando da un paese all'altro cambiano le varietà utilizzate. Grazie alle influenze occidentali, la cucina thai affianca all'uso di spezie quello di erbe aromatiche come il basilico tailandese e l'erba cipollina, rendendola più fresca e vicina al modello mediterraneo.

La Tailandia è famosa per il peperoncino: ogni pasto prevede almeno una pietanza piccante.

Pestando le spezie e le erbe nei classici mortai di pietra (tutti ne possiedono più di uno), si preparano le profumatissime e piccantissime paste di curry utilizzate in molte preparazioni. I curry vengono spesso utilizzati insieme al latte di cocco, che aiuta a smorzare la potenza delle spezie.

Le salse

Cucina tailandese

L'elemento principale della cucina thai è la salsa di pesce, una salsa a base di acciughe fatte macerare in acqua e sale.

In inglese è chiamata fish sauce, può essere più comodo cercarla sotto questo nome poiché le etichette scritte in italiano sono piccole e a volte poco leggibili. Contiene molto sodio, quindi è opportuno non esagerare con le quantità e generalmente non occorre salare le pietanze che la utilizzano.

Ha un odore pestilenziale, ma non fateci caso: è l'ingrediente segreto della cucina thai! È l'equivalente delle nostre acciughe sotto sale: un ingrediente molto versatile che può essere utilizzato ovunque.

Molto utilizzate anche la salsa di ostrica e la classica salsa di soia.

Per accompagnare i piatti a base di carne, pesce e verdure saltati in padella vengono portati in tavola vari tipi di salsine, molte delle quali piccantissime, da aggiungere a piacimento.

Le decorazioni

La cucina orientale è famosa per la cura maniacale che dedica all'estetica dei piatti. I tailandesi sono specializzati nel taglio delle verdure e della frutta, da cui ricavano decorazioni spettacolari, soprattutto dalla buccia del melone e del cocomero, ma anche dalle carote, dai cetrioli e dall'ananas, frutto molto diffuso in tailandia.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Maritozzi marchigiani con uvetta

I maritozzi: dal panino farcito con la panna romano alla treccia pugliese passando per il dolce con uvetta marchigiano.


Poolish e biga

Poolish e biga sono i due prefermenti più utilizzati in panificazione, si preparano tipicamente con il lievito ma possono essere fatti anche con il lievito madre.


Spaghetti con le vongole risottati

Gli Spaghetti con le vongole: un classico primo piatto di mare, in versione risottata, per sfruttare a pieno tutto il gusto di questi squisiti molluschi.


Risotto con le zucchine al limone e menta

Risotto con le zucchine, ricetta e calorie della versione con limone e menta.

 


Faraona alla leccarda

La faraona alla leccarda: un ricco e gustoso secondo piatto umbro.


Risotto con salmone affumicato, limone e aneto

Il risotto con salmone affumicato si presta a molte interpretazioni. Scopriamo questa variante senza panna, con limone per conferire acidità e aneto per aromatizzare.


Polpette di zucchine e carne al forno

Polpette di zucchine e carne al forno: una ricetta semplice e leggera, anche grazie alla cottura al forno al posto della frittura.


Crepes di castagne salate

Le crepes di castagne possono essere declinate anche in versione salata: scopriamole nella variante con pecorino ed erba cipollina.