Qualità gastronomiche e abitudine del gusto

Non è vero che i gusti sono gusti, come si potrebbe pensare. Se da un certo punto di vista è indubbio che il gusto è soggettivo è altrettanto vero che si può educare, abituare e anche ingannare. Solo abituando i nostri gusti al nostro consumo calorico è possibile ottenere il massimo dal cibo in termini di piacere e salute.

 

 

Prima di tutto, quindi, occorre capire che un alimento veramente di qualità è buono a prescindere dal suo contenuto calorico.

Se un alimento piace solo perché grasso o dolce e si considerano i cibi poco calorici come frutta e verdura una punizione, non si può sperare di avere un rapporto equilibrato con il cibo, in particolare risulterà difficile mantenere il peso forma e quindi una buona salute.

Qualità gastronomiche

Una volta compreso questo punto, è utile fare alcune considerazioni utili per la ricerca di cibi con buone qualità organolettiche:

  • la qualità si paga: non si può sperare di trovare prodotti di qualità spendendo poco. Questo è particolarmente vero per alcune categorie di prodotti, meno per altre, ma il concetto ha una validità piuttosto generale;
  • la qualità non si trova facilmente: oltre ad essere costosa, è anche abbastanza rara. Non si può sperare di trovare il prodotto migliore sotto casa o al supermercato, chi vuole il massimo della qualità deve amare il cibo ed essere disposto a dedicargli tempo, oltre che soldi;
  • la qualità non dipende da un solo fattore: non tutti i cibi biologici sono buoni, così come non tutti i cibi artigianali o genuini sono buoni. La qualità dipende da molti fattori e purtroppo non si può generalizzare, si può trovare al supermercato, al negozio di primizie o al mercatino di paese, dipende sempre dal tipo di prodotto.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Prodotti alimentari: l'importanza della logistica per portare in tavola cibo di qualità

Affinché i prodotti alimentari arrivino fino in tavola in condizioni ottimali è necessario un complesso sistema logistico.

Salame Varzi

Il Salame Varzi DOP: un salume prodotto in una terra particolarmente vocata alla produzione di salami.

Salame Sant'Angelo IGP

Il salame Sant'Angelo è un insaccato a base di carne di maiale prodotto nella provincia di Messina.

Culatello di Zibello

Il culatello di Zibello: il salume italiano più pregiato e costoso, ma vediamo i suoi punti deboli.

 

Denominazioni DOP IGP e STG: come distinguerli

Per riconoscere gli ingredienti più autentici della nostra cucina sono stati messi a punto dei marchi: DOC, IGT, IGP e STG.

Cipolla rossa di Tropea Calabria IGP

Dolcissima, croccante e rossa, sono queste le caratteristiche che rendono tanto desiderata e appetibile la "Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP".

Branding, come funziona e che impatto ha nel settore alimentare

Con il termine branding si fa riferimento adattività che permettono di definire un marchio, rendendo il prodotto differente da quello dei competitor.

I consigli per un'alimentazione sana: come scegliere cibi naturali senza additivi

I consigli per un'alimentazione sana: come scegliere cibi naturali senza additivi