Cucina e ricette della Basilicata

Elenco produttori della Basilicata

Vini DOC e DOCG della Basilicata

 

 

Prodotti tipici della Basilicata

La cucina lucana è tra le più interessanti nel panorama gastronomico italiano. Molte verdure, molti legumi, tanto peperoncino, tanti prodotti di panetteria. Il pane di Matera ha anche ottenuto la certificazione IGP nel 2008.

La pasta è essenzialmente quella a base di farina e acqua, come un po' in tutto il Meridione, e tra i secondi piatti vanno per la maggiore il baccalà e la carne di agnello o capretto.

Primi piatti lucani

Le ricette di pasta tipiche della Basilicata sono: i cavatelli (dei piccoli gnocchi serviti con ragù o con broccoli), gli spaghetti ammuddicati (conditi con olio e mollica di pane tostata), gli spaghetti di Maratea con pomodoro fresco, la pasta alla Ripacandida con sugo di pomodoro e verdure, gli strascinati con salsiccia e ricotta, i maccheroni alla pastora con vari tipi di formaggi, la frittata di vermicelli, le orecchiette al sugo di braciole oppure le orecchiette alla materana (cotte in forno tipo lasagne).

Una zuppa tipica è l'acquasale di umili origini, nata come piatto di recupero del pane raffermo che viene ammollato e cotto in un brodo di cipolle e peperoni.

Il ragù lucano è molto particolare, impiega basicamente solo carne di maiale e pancetta alla quale si aggiungono spezie e aromi inusuali come la cannella e il prezzemolo, il tutto terminato con una spolverata di pecorino grattugiato.  

Secondi piatti lucani

 

 

Cuccina Basilicata

Un piatto tutto vegetariano è la rafanata, una sorta di torta salata alle patate, così come i peperoni ripieni di uova e formaggio, poi sono molteplici le ricette con il baccalà: il baccalà con peperoni cruschi (cioè essiccati), il carpaccio di baccalà crudo, le polpette di baccalà fritte, il baccalà alla lucana, il baccalà a ciaruedda (in umido con cipolle, pomodori e peperoncino).

Tra i secondi di carne citiamo: l'agnello alla buca (farcito con aglio e cotto al forno per almeno 1 ora e mezza), il bollito dei pastori (agnello bollito con patate, cipolle e pomodori), l'agnello alla lucana (gratinato al forno con pan grattato e pecorino grattugiato), lo spezzatino di maiale e peperoncini.

Sono molti anche i contorni da abbinare a questi secondi piatti come il purè di fave, i cardi fritti, la minestra di cicorie, la ciambotta lucana (una sorta di fricò di verdure), i lampascioni fritti.

Dolci lucani

Non meno significativi sono i dolci lucani come le ossa dei morti aromatizzate ai semi di finocchio, i taralli dolci all'anice, le pettole di Natale (palline di farina e purè di patate fritte), i calzoni di castagne, le copete o raviolini dolci ripieni di mandorle e miele.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Wellness Gourmet


Il miele non è una medicina!

Il miele non è una medicina! La nostra battaglia contro la disinformazione.


Cucina piemontese - Ricette piemontesi

La cucina regionale piemontese è una delle più ricche e interessanti del panorama italiano, è anche una delle più conosciute e apprezzate all'estero.


Cucina e ricette dell'Emilia Romagna

La cucina emiliana e romagnola: ricette e piatti tipici.


Cucina e ricette della Campania

La cucina e le ricette tipiche della Campania: non solo pizza e babà.

 


Vini DOC, DOCG e IGT della Campania

I vini DOC, DOCG e IGT della Campania: falerno, fiano, greco di tufo, aglianico, taurasi...


Viaggio gastronomico a Cordoba

Viaggio gastronomico a Cordoba: una città che purtroppo non offre tantissimo al viaggiatore in cerca di tipicità gastronomiche.


Viaggio gastronomico ad Amsterdam

Viaggio gastronomico ad Amsterdam: i luoghi più insoliti per scoprire le chicche gastronomiche della capitale olandese.


Battaglia contro i nitriti nelle carni conservate

La nostra battaglia contro nitriti, nitrati e conservanti nei salumi, guida ad una scelta di qualità.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.