BOSU Balance Trainer

Il BOSU Balance Trainer è un attrezzo inventato nel 1999 da David Weck. Si tratta di una semisfera gonfiabile di gomma dura, collegato ad una piattaforma rigida. BOSU è l'acronimo di BOth Sides Up, perché può essere utilizzato da ambo i lati, appoggiando i piedi (o le mani, o il corpo) sulla piattaforma o sulla semisfera di gomma.

 

 

Il BOSU viene utilizzato soprattutto come attrezzo per la riabilitazione (per sviluppare la propiocettività e limitare gli impatti sul terreno duro), oppure per sviluppare l'equilibrio, la core stability e in generale, i muscoli stabilizzatori delle articolazioni.

Il BOSU Trainer può essere utilizzato con la piattaforma appoggiata sul pavimento, e la parte instabile verso l'alto; oppure con la parte instabile a contatto col pavimento (in questo caso diventa molto simile ad una pedana propiocettiva.

Il costo di questo attrezzo si aggira intorno a 120-140 euro, ma esistono anche varianti non ufficiali, che svolgono la stessa funzione e hanno un costo sensibilmente inferiore. In rete sono disponibili anche molte risorse, testuali o video, per imparare ad utilizzare il BOSU Trainer in base alle proprie esigenze.

Come viene utilizzato il BOSU trainer?

 

 

BOSU Balance Trainer

Il BOSU viene utilizzato nei centri di riabilitazione, perché offre la possibilità di avere una superficie che ammortizza gli impatti, e che mette in crisi l'equilibrio, allenando la propiocettività e la core stability.

Viene anche utilizzato nelle palestre, come attrezzo utilizzato durante lo svolgimento di corsi di aerobica. In questo caso diventa meno interessante: per l'allenamento aerobico è sicuramente meglio utilizzare altri tipi di attrezzi.

Il BOSU è uno degli strumento tipicamente utilizzati negli allenamenti di functional training (allenamento funzionale), perché si possono eseguire molti esercizi di core stability ed equilibrio, anche insieme ad altri attrezzi (come il TRX, gli elastici, i manubri, ecc).

A chi è rivolto il BOSU trainer

 

 

Il BOSU trainer è diventato piuttosto famoso e per questo è stato oggetto di alcuni studi scientifici. Un paio di questi, particolarmente interessanti, non hanno evidenziato particolari vantaggi nell'utilizzo del BOSU per sviluppare i muscoli del core, quando si eseguivano alcuni esercizi con i pesi come lo squat, lo stacco da terra, il curl lifts e l'overhead press (Effect of surface stability on core muscle activity for dynamic resistance exercises; Effect of instruction, surface stability, and load intensity on trunk muscle activity).

Questo non significa, ovviamente, che il BOSU sia inutile: rimane sicuramente un attrezzo interessante, non solo per la riabilitazione dopo gli infortuni, ma anche per eseguire molti esercizi per gli addominali, la core stability, l'equilibrio. Inoltre è piuttosto compatto, può essere riposto in poco spazio e ci si può tranquillamente allenare anche in casa, basta avere qualche metro quadrato a disposizione.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Sport

Come scegliere gli sci: evitate i top di gamma!

Come scegliere gli sci da discesa: caratteristiche diverse in base alle prestazioni.

Quante volte a settimana allenarsi? Prestazione, massa, definizione

Quante volte allenarsi a settimana? Qual'è la frequenza di allenamento che garantisce i risultati migliori?

Sci: la tecnica del carving

L'avvento degli sci carving ha reso più facile la vita di molti sciatori e ha cambiato la vita ad altri.

Memoria muscolare

Il volume di allenamento rappresenta il parametro quantitativo dell'allenamento. Scopriamo cos'è e come si misura.

 

10 buoni motivi per incominciare a correre

10 buoni motivi per incominciare a correre: scopri i benefici della corsa, e come iniziare senza fare errori.

Perché il powerbuilding (oggi) è peggio del bodybuilding

Il powerbuilding è la disciplina che unisce il powerlifting al bodybuilding ma in realtà per come è declinato oggi, prende il peggio delle due discipline.

Corsa in acqua (pool running) ovvero come complicarsi la vita inutilmente

Corsa in acqua o pool running: bene per la riabilitazione o per chi sta imparando a nuotare, ma i vantaggi finiscono sostanzialmente qui.

Come nuotare per dimagrire

Come e quanto nuotare per dimagrire: quante volte a settimana, l'intensità, le calorie consumate.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.