Sostituti del pane: guida a una scelta di qualità

Guarda il video >>

Crackers, grissini, fette biscottate e simili sono prodotti molto diffusi grazie alla loro comodità. Infatti durano a lungo (quindi non è necessario acquistarli di frequente) e sono spesso confezionati in comode porzioni monodose.

 

 

Sicurezza

Qualità nutrizionali

Qualità organolettiche

Come scegliere

COSA OFFRE IL MERCATO

Sicurezza

La scarsa quantità di acqua presente in questi prodotti li rende inattaccabili da muffe e altri agenti patogeni. Una volta aperti, occorre conservarli in modo corretto sigillando bene la confezione e riponendoli in luogo fresco e asciutto, per non fare penetrare l'umidità al loro interno.

Qualità nutrizionali

Questi prodotti sono spesso demonizzati dai nutrizionisti a causa dell'elevato contenuto calorico, che supera mediamente le 350 kcal per 100 gr. contro le 280 del pane. In realtà questo discorso è vero solo per i prodotti con una notevole quantità di grassi aggiunti.

I grissini o i crackers con pochi grassi, infatti, hanno un maggior contenuto calorico rispetto al pane solamente perché sono più secchi, ovvero contengono meno acqua.

Questo difetto viene controbilanciato dal fatto che si assume una quantità decisamente inferiore di prodotto a parità di companatico, e questo rende questi prodotti addirittura preferibili al pane in alcuni casi.

 

 

Sostituti del pane

Infatti se si utilizza un companatico proteico come formaggio, prosciutto cotto, uova, si rende il pasto o lo spuntino più saziante a parità di calorie assunte.

Confrontate 80 grammi di pane con 50 grammi di crackers senza grassi, e vi renderete conto che la quantità è decisamente superiore!

Qualità organolettiche

Inutile dire che i grissini e i crackers migliori sono quelli che contengono solo olio extravergine di oliva e non altri grassi o oli.

Se si acquistano sfusi, bisogna accertarsi di questo leggendo gli ingredienti riportati per legge in modo visibile all'interno del negozio oppure chiedendolo direttamente al negoziante, poichè non è escluso che vengano utilizzati grassi di scarsa qualità anche dagli artigiani.

 

 

Come scegliere

I criteri di scelta riguardano soprattutto il tipo di grassi utilizzati per questo tipo di prodotti. Quasi tutti i prodotti delle grandi industrie alimentari, infatti, utilizzano grassi di qualità dubbia.

  1. Scegliere prodotti con pochi grassi aggiunti. Non ha alcun senso utilizzare un prodotto di accompagnamento con più del 4-5% di grassi, quindi bisogna acquistare solamente prodotti con etichetta nutrizionale e accertarsi che lòa quantità di grassi sia inferiore a 5 gr per 100 gr di prodotto. Molti prodotti sul mercato hanno fino al 15% (!!!) di grassi.
  2. Scegliere prodotti senza grassi di scarsa qualità. I prodotti di qualità dovrebbero utilizzare esclusivamente olio extravergine di oliva, purtroppo in pochi lo fanno.
  3. Attenzione: leggi sempre gli ingredienti! Alcuni prodotti riportano ben in evidenza la dicitura "prodotto con olio extravergine di oliva", ma andando a vedere tra gli ingredienti si scopre che l'olio EVO è presente in fondo agli ingredienti, mentre gli "oli vegetali" campeggiano in seconda o terza posizione (e quindi sono presenti in quantità maggiore)!

Cosa offre il mercato

Attualmente in commercio si trovano moltissimi tipi di crackers e di grissini, sarebbe difficile dividere i prodotti in categorie, quindi rimandiamo direttamente ai criteri di scelta, sui quali ci si può basare per acquistare il prodotto giusto.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Qualità

Il latte: guida a una scelta di qualità

Il latte (intero, parzialmente scremato o a lunga conservazione): guida ad una scelta di qualità.

Etichette dei salumi: nel 2021 indicazione dell’origine obbligatoria

La normativa sull’etichettatura dei salumi ha subito una modifica temporanea, prevista dalla normativa italiana fino al 31 dicembre 2021 come periodo di prova.

Etichetta dei surgelati: novità e obblighi

L’etichetta dei surgelati deve avere le stesse indicazioni valide per gli altri alimenti, con alcune informazioni specifiche valide per il pesce surgelato.

Etichetta dei cibi per l’infanzia: obblighi e contenuto

L’etichetta per gli alimenti destinati all’infanzia è diversa a seconda che si tratti di prodotti per lattanti o per la prima infanzia.

 

Etichette delle uova: come leggerle e cosa devono contenere

L’etichetta delle uova si compone sia della stampigliatura impressa sull’uovo stesso, sia dell’etichetta dell’imballaggio.

Etichette dell’acqua minerale: normativa, classificazione e informazioni

L’etichetta dell’acqua minerale ha informazioni utili e obbligatorie per consentire una scelta consapevole dei propri consumi.

Etichette del pesce: come leggerle

L’etichetta del pesce deve contenere delle precise informazioni stabilite a livello comunitario e che facilitano la scelta durante l’acquisto.

Etichetta della carne: obblighi e nuova normativa

L’etichetta della carne ha di recente avuto un aggiornamento della sua normativa europea, che rende ancora più semplice la scelta del prodotto da acquistare.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.