Il gusto: vista e udito

La vista è il senso che domina l'universo sensoriale dell'uomo: un handicap che colpisca questo senso è ritenuto il più invalidante tra i difetti degli organi di senso.

Quando giudichiamo un alimento la vista rappresenta un aspetto fondamentale, spesso il più importante (se non altro perché spesso il consumatore può utilizzare solo informazioni visive per scegliere un prodotto da comprare).

L'enorme importanza che istintivamente diamo alle informazioni fornite dalla vista ci portano a influenzare pesantemente le altre caratteristiche sensoriali. Si è sperimentato, per esempio, che molte persone quando devono identificare un alimento, reagiscono più al suo colore che al suo aroma.
Per esempio, l'aroma di un dolce aromatizzato al limone viene percepito come più intenso in campioni fortemente colorati di giallo.

Vista e udito

Alcuni esperimenti hanno addirittura dimostrato come molti soggetti non sappiano distinguere l'aroma di cibi che dovrebbero essere riconosciuti immediatamente (carne, pesce, verdura) quando costretti ad utilizzare solo l'aroma per riconoscerli (cibi ridotti in purea, fatti assaggiare a persone bendate). Non ce ne rendiamo conto, ma ormai per mangiare utilizziamo molto poco l'olfatto e il gusto e troppo la vista e il tatto. Pensiamo a tutti quelli che non mangiano un cibo perché ha una consistenza sgradevole.

L'udito

Questo senso è senz'altro il meno importante per giudicare un alimento. Tuttavia ci preme far notare come per alcuni alimenti venga utilizzato eccome: pensiamo agli alimenti per i quali il rumore collegato alla masticazione è sintomo di freschezza, come i crackers, i cereal, gli snack, ma anche alcuni frutti.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Gramigna alla salsiccia

La gramigna alla salsiccia: la vera ricetta emiliana, senza panna, senza funghi, senza piselli, solo con ragù di salsiccia.


Angel cake

La Angel cake: può esistere davvero il cibo degli angeli? Provate questa torta sofficissima senza burro né uova.


Le mousse

Le mousse (o spume) sono preparazioni base della pasticceria molto ricche di aria, fatte con la pate a bombe e/o meringa italiana.


Fettuccine alla papalina

Le fettuccine alla papalina: un primo piatto tipico della cucina romana nato come variante della più famosa carbonara.

 


Pasta risottata con i cannolicchi

Pasta ai cannolicchi: un primo piatto di mare meno conosciuto di quello con le vongole ma altrettanto gustoso. Scopriamo come prepararli con la tecnica della pasta risottata.


Triglie alla livornese

Le triglie alla livornese: una ricetta semplicissima e ipocalorica che affonda le sue origini nei primi anni del Novecento.


Agnello (abbacchio) alla romana

Agnello o abbacchio alla romana: una ricetta gustosa per cucinare la carne di agnello abbinandolo alle acciughe sotto sale.


Spaghetti aglio olio peperoncino

Spaghetti aglio olio e peperoncino. La ricetta e le possibili varianti, come quella con olio a crudo.