Manioca - Farina e perle di tapioca

La manioca è un arbusto (detto anche Cassava) originario dell'America del Sud, che produce un tubero lungo 30-60 centimetri, il quale contiene una fecola, chiamata Tapioca, utilizzabile come la farina dei cereali.

Viene coltivato anche nei Caraibi, in Florida e in Africa.

Contiene un glucoside che produce acido cianidrico, una sostanza velenosa che viene eliminata con il lavaggio e l'essicazione in forno, nonché con la cottura.

È costituita per il 93% da amido, con tracce di proteine, grassi e fibre.

Viene utilizzata per addensare salse e budini, o per preparare pappe per bambini che soffrono di problemi digestivi.

 

Tapioca

Perle di Tapioca

Famose, soprattutto in oriente (Tailandia) e negli USA, le perle di Tapioca, piccole palline fatte con la farina di Tapioca che assumono una consistenza gommosa quando bollite.

Vengono utilizzate per la produzione del "Bubble Tea", un the addizionato con sciroppi a base di latte di cocco, cioccolato o frutta ai quali vengono aggiunte queste perle gommose, che vengono aspirate dal fondo del bicchiere insieme alla bevanda con una grossa cannuccia.

Calorie e valori nutrizionali

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Tè bianco

Il tè bianco: un tè semi-fermentato originario della Cina molto raro e costoso.


Mandarancio

Il mandarancio: un agrume che nasce dall'ibridazione tra mandarino e arancio, tra i più venduti in Italia.


Clementine

Le clementine: agrumi del gruppo dei mandarini che maturano tra novembre e gennaio.


Mandarino: varietà

Il mandarino e il mandarino cinese o kumquat: coltivazione, calorie e valori nutrizionali di questi agrumi.

 


Limone

Limone: uno degli agrumi più coltivati di cui si usa scorza e succo per produrre cantiti, marmellate, succhi.


Limoncello

Limoncello o limoncino - Storia, ricetta e preparazione


Sciroppo di glucosio

Lo sciroppo di glucosio è uno degli ingredienti più utilizzati dall'industria alimentare, come sostituto dello zucchero.


Controfiletto

Controfiletto di manzo: il taglio di carne bovina che non fa riferimento solo a una porzione anatomica, ma può generare equivoci.