Viaggio in Francia 2005 - Montepellier - Narbonne - Toulouse

Downloads e link utili

 

 

Mercati a Montpellier

Mercato di Narbonne

Sito del comune di Narbonne

Mercato di Toulouse

Giorno 5 - Lun 8/8/2005
Montpellier

Di prima mattina smontiamo la tenda e partiamo alla volta di Narbonne. Facciamo una sosta a Montpellier, una bella città che ci accoglie in una giornata stupenda. Gironzoliamo per la città, anche se gli esercizi commerciali sono chiusi e non c'è il mercato. Laura ha voglia di cibo asiatico... Che acquistiamo in un take away con tavolini sulla strada. La città è veramente bella, il cibo asiatico... Lasciamo perdere. Nessuna formaggeria aperta...


Clicca sulle foto per ingrandire

 

 

Bretagna vacanza

Ripartiamo verso sud e decidiamo di fare una deviazione per visitare un produttore di formaggi di cui ho l'indirizzo. Non lo troviamo, ma una signora ci indica come arrivare presso un'altro produttore, "Le Chalet" a Roujan, da cui acquistiamo un paio di "Pelardon", ma non li può chiamare così perché non sono AOC: la sua aziende si trova 1 km al di fuori della zona di origine! Acquistiamo anche una toma di capra, fruttatissima, una delle più buone che abbiamo mai mangiato. Queste deviazioni ti lasciano ricordi indelebili nella mente...



Clicca sulle foto per ingrandire

Arriviamo a Narbonne, troviamo un capeggio sul mare, tra Narbonne plage e Gruissan. Ci spaventa un po' l'atmosfera desertica del luogo... Sembra di essere in mezzo al nulla. Comunque, montiamo la tenda e facciamo un giro a Narbonne plage, a un paio di km dal campeggio. La spiaggia è veramente infinita, è larga almeno 300 m. Non ci sono stabilimenti balneari e tutto è molto naturale e selvaggio. Il colpo d'occhio è veramente bello.

 

 

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Giorno 6-13 da Mar 9 a Mer 17/8/2005
Narbonne - Narbonne plage

Il giorno precedente, prime avvisaglie del disastro imminente, con temperatura dell'acqua che aumenta in modo improvviso e mi costringe ad andare più lentamente. Le pompe del circuito di raffreddamento sono rotte e vanno sostituite. La macchina rimane in riparazione 8 giorni (siamo a cavallo del 15 di Agosto...).
Le nostre giornate saranno organizzate come segue: sveglia, caffelatte, poi autobus fino a Narbonne, visita al mercato coperto fino alle 12 circa, con colazione annessa, poi pranzo, lettura pomeridiana con nuotatina (sempre di 20 minuti, la temperatura dell'acqua è polare).
Fortunatamente, il mercato di Narbonne è la mecca del cibo.
Ci sono 4 formaggerie molto valide, e un sacco di altri negozi dove scoprire la gastronomia del luogo. In una settimana, assaggiamo una quarantina di formaggi diversi, molti dei quali trovate nelle foto.
Da segnalare una produttrice di dolci arabi, veramente ben fatti. Sembra incredibile, ma di tutte le pasticcerie arabe che abbiamo visitato in Francia, questa è l'unica che ci ha soddisfatto.
Rompono la monotonia i mercati a Narbonne plage, serali e mattutini, una visita in tandem (affittato al Narbonne plage) alle vicine saline di Gruissan, e il mercato settimanale a Narbonne.

I FORMAGGI

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

IL MERCATO E I DOLCI ARABI

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Clicca sulle foto per ingrandire

Giorno 14 - Gio 18/8/2005
Toulouse - Carcassonne

Tolosa dista 130 km da Narbonne, verso l'Atlantico. Purtroppo arriviamo nel tardo pomeriggio, quindi niente mercati. Facciamo un giro in centro nella zona turistica, la città è bella, ma gastronomicamente non troviamo gran che, se non un negozietto di articoli BIO e qualche panificio. Il contatto che abbiamo, di una formaggeria, si rivela una bufala. Nel 2005 eravamo ancora dei dilettanti...
Di rientro ci fermiamo a Carcassonne, un enorme castello a cui facciamo visita. Intanto diventa buio e l'atmosfera è notevole... Molto turistico, ma sicuramente da vedere soprattutto da fuori, dove si può ammirare la grandiosità dell'opera.
La macchina funziona bene, quindi decidiamo di fuggire a gambe levate... Verso nord, dove inizieremo a "fare sul serio".

Clicca sulle foto per ingrandire


 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Wellness Gourmet


Cucina piemontese - Ricette piemontesi

La cucina regionale piemontese è una delle più ricche e interessanti del panorama italiano, è anche una delle più conosciute e apprezzate all'estero.


Cucina e ricette dell'Emilia Romagna

La cucina emiliana e romagnola: ricette e piatti tipici.


Cucina e ricette della Campania

La cucina e le ricette tipiche della Campania: non solo pizza e babà.


Vini DOC, DOCG e IGT della Campania

I vini DOC, DOCG e IGT della Campania: falerno, fiano, greco di tufo, aglianico, taurasi...

 


Viaggio gastronomico a Cordoba

Viaggio gastronomico a Cordoba: una città che purtroppo non offre tantissimo al viaggiatore in cerca di tipicità gastronomiche.


Viaggio gastronomico ad Amsterdam

Viaggio gastronomico ad Amsterdam: i luoghi più insoliti per scoprire le chicche gastronomiche della capitale olandese.


Battaglia contro i nitriti nelle carni conservate

La nostra battaglia contro nitriti, nitrati e conservanti nei salumi, guida ad una scelta di qualità.


Cucina abruzzese - Ricette abruzzesi

La cucina abruzzese e le ricette tipiche dell'Abruzzo: dagli arrosticini alle scrippelle.