Viaggio gastronomico ad Amsterdam

Amsterdam è senz'altro una bellissima città, ma purtroppo è decisamente "inquinata" dal turismo di massa che la rende meno bella e meno "vera" rispetto ad altre città olandesi come Utrecht.

Links utili:
Mercati di Amsterdam

Abbiamo vistato Amsterdam durante la vacanza estiva del 2009, all'interno di un tour di 12 giorni in Olanda. Siamo arrivati in treno con le biciclette da Woerden (in circa 60 minuti) e abbiamo percorso in totale 40 km in una giornata.

Amsterdam in bicicletta

In tutta l'Olanda e soprattutto ad Amsterdam l'uso dell'automobile è disincentivato, dunque i parcheggi costano tantissimo e le multe per divieto di sosta sono molto salate. Dunque consigliamo, se possibile, di arrivare in treno e se volete potete caricare la vostra bicicletta al costo aggiuntivo di 6 euro. Altrimenti consigliamo di noleggiare una bicicletta alla stazione o nei tanti noleggi presenti.
La bicicletta è fondamentale in città come Amsterdam se si vogliono visitare un po' tutti i quartieri in una sola giornata. A parte il centro, dove è impossibile girare in bicicletta a causa del numero impressionante di turisti, nel resto della città si circola agevolmente, ovviamente facendo attenzione perché il traffico è abbastanza sostenuto. Amsterdam
Clicca sulla foto per ingrandire

 

 

I mercati di Amsterdam

Viaggio ad Amsterdam

Come ogni grande città che si rispetti Amsterdam possiede tanti mercati e anche diversi Farmer's Market (mercati dei produttori) sicuramente interessanti da visitare. Noi l'abbiamo visitata di domenica e quindi non abbiamo potuto vedere alcuno dei molti mercati cittadini, che trovate a questo indirizzo.

Il cibo di strada

Gli olandesi possono essere ritenuti gli "americani d'Europa" in quanto a consumo di fast food ipercalorici. In quanto a produzione di cibi di strada, rigorosamente fritti, sono dei veri e propri professionisti. Il fenomeno è diffuso ovunque e ovviamente raggiunge l'apice ad Amsterdam il cui centro è tappezzato di locali che servono ogni genere di alimento fritto tant'è che a volte l'odore che si diffonde lungo le strade del centro è quasi disgustoso.
Considerate che esistono diverse catene di negozi che servono esclusivamente patate fritte, come Manneken Pis o Vlaamse frites (concorrenti provenienti dal Belgio) e altre catene che producono crocchette fritte ripiene di carne come Febo), nonché una miriade di piccoli chioschi che oltre alle immancabili patate servono formaggio impanato e fritto o altre specialità fritte orientali.
Ho scattato qualche foto della "fauna" che si aggira intorno a questi locali ed è incredibile vedere quanti di essi sono in evidente sovrappeso... Giudicate voi stessi.


Clicca sulla foto per ingrandire


Clicca sulla foto per ingrandire

Le patate fritte vengono servite con salse a piacere (ce ne sono di tanti tipi, almeno 5-6). Noi inizialmente abbiamo fatto i "puristi" e abbiamo preso una confezione piccola (piccola.... A occhio erano 250 g di patate fritte!) senza salsa, che non aveva molto senso: le patate sono fritte con criterio, e belle croccanti, ma piuttosto insipide... Insomma, sono fatte per essere mangiate con un condimento. Ci siamo rifatti a Groningen qualche giorno più tardi quando abbiamo preso le patate con cipolle crude, maionese e salsa agrodolce orientale: sembra una schifezza ma vi possiamo garantire che erano squisite. Morale della favola: se dovete "sbragare", fatelo fino in fondo, fidatevi dei pasciuti habituè di questi posti e scegliete la salsa "special" della casa.

Clicca sulla foto per ingrandire


Clicca sulla foto per ingrandire

Ovviamente ad Amsterdam non si trovano solo cibi fritti: abbiamo trovato panifici arabi aperti anche la domenica dove abbiamo assaggiato le classiche sfoglie ripiene di verdura, carne e formaggio e i pani tipici.

Clicca sulla foto per ingrandire

Inoltre alcuni alimentari del centro di Amsterdam, come Kaasland in Haarlemmerstraat (in rete c'è anche un bel video), sono aperti anche la domenica consentendo di fare acquisti ogni giorno. Putroppo quando lo abbiamo scoperto, era troppo tardi perché avevano appena chiuso...
Di formaggerie in giro per il centro non ne abbiamo viste molte altre, il centro di Amsterdam è troppo turistico e gli alimentari sono ormai scomparsi per lasciare spazio ai supermercati, ai fast food e ai negozi per turisti.
Qualche cosa interessante tuttavia si trova sempre, come i litchi giganti che vedete nella foto, veramente enormi tanto che si fa fatica a metterli in bocca interi! Una vera chicca per gli amanti dell'"uva del deserto".

Clicca sulla foto per ingrandire

Il vero cibo di strada tradizionale di Amsterdam esiste, o meglio resiste, tra chioschi di roba fritta e coffeshops.
Lo si può trovare in un negozietti o chioschi che vendono pesce fritto e affumicato, e le immancabili, mitiche Hollandse Nieuwe, le aringhe crude conservate in salamoia, servite con cipolla e, solo qui ad Amsterdam, con i cetrioli sott'aceto. Questa è la nostra prima esperienza con questi prodotti, ma ne seguiranno altre durante la vacanza in Olanda.

Clicca sulla foto per ingrandire

Clicca sulla foto per ingrandire

Clicca sulla foto per ingrandire

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Wellness Gourmet


Cucina e ricette della Sicilia

La cucina siciliana e le ricette tipiche della Sicilia: dagli arancini alla cassata.


Bordeaux: viaggio gastronomico

Viaggio gastronomico a Bordeaux: gli indirizzi migliori per bere vino, mangiare e acquistare prodotti tipici.


Cucina e ricette tipiche delle Marche

La cucina e le ricette tipiche delle Marche: dalle olive all'ascolana ai vincisgrassi.


I nostri viaggi gastronomici

I nostri viaggi gastronomici in Italia e in Europa

 


Produttori di alimenti di qualità in Sicilia

Elenco produttori di alimenti di qualità in Sicilia, che soddisfano il nostro rigoroso criterio di selezione.


Vini DOC, DOCG e IGT della Valle d'Aosta

I vini DOC, DOCG e IGT dela Valle d'Aosta: Blanc de Morgex, chardonnay, nebbiolo...


Prodotti tipici della Valle d'Aosta

I prodotti tipici della Valle d'Aosta: Fontina, formaggi d'alpeggio, lardo d'Arnad, prosciutto, vini...


Vini DOC, DOCG e IGT dell'Umbria

I vini DOC, DOCG e IGT dell'Umbria: sagrantino, montefalco, muffato sala, grechetto...