Spaghetti ai ricci di mare

Gli spaghetti ai ricci di mare sono un primo piatto diffuso per lo più nella cucina costiera del Sud Italia, soprattutto nella cucina siciliana e napoletana.

La pasta, che siano spaghetti, linguine o bavette, si sposa con uno dei pesci dal sapore più intenso e deciso che possa darci il nostro mare, il riccio di mare, un gusto acre e salato, amaro e dolciastro che da solo basterebbe a completare il piatto.

Esistono diverse varianti degli spaghetti ai ricci di mare, la ricetta classica è anche la più semplice: la pasta scolata al dente viene saltata in padella con un po' d'olio, prezzemolo fresco tritato e uova di ricci di mare crude. Potremmo dire che questa ricetta è la cugina degli spaghetti alla bottarga, hanno lo stesso concetto di fondo: il sapore intenso del pesce, che sia riccio o bottarga, non va rovinato con la cottura e gli si affianca un ingrediente neutro come la pasta per poterne assaporare in pieno il gusto.

In alcuni casi, invece, oltre ai ricci di mare crudi vengono aggiunti altri ingredienti: c'è chi usa i pomodorini o il pomodoro fresco, chi li abbina alle cozze o ad altri molluschi, chi addirittura propone un doppio abbinamento di bottarga e ricci di mare.

A parer mio, meglio lasciare gli spaghetti ai ricci di mare alla loro semplicità, giocando al limite con le erbe aromatiche (aglio, erba cipollina, scorza di limone grattugiata...).

 

 

Ricetta degli spaghetti ai ricci di mare

Spaghetti ricci mare

Per un'ottima riuscita del piatto è importante che i ricci di mare siano freschissimi, appena pescati, provenienti da una fonte sicura. Meglio evitare quelli surgelati e quelli confezionati nelle bustine come polpa, entrambi poco saporiti.

Questa ricetta può adattarsi alla Cucina Sì, a patto di non esagerare con l'olio, nè con la pasta quindi riducendo la quantità a 70-80 g a testa, e di inserire nel piatto una verdura, che possono essere i pomodori oppure la cicoria (in questo caso prendo spunto da un grande piatto di Uliassi "Fusillone, ricci di mare, cicoria e acetosella").

Tuttavia, trattandosi di un piatto assolutamente occasionale, consiglio di non lesinare con l'olio, non mettere verdura e di goderselo come eccezione alimentare.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di spaghetti (o linguine o bavette)
  • 20-25 ricci di mare freschissimi (meglio se ancora vivi)
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • un mix di erbe aromatiche tritate (prezzemolo, erba cipollina, menta, timo...)
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Aprire i ricci ad uno ad uno con delicatezza e mettere in una ciotola tutte le uova aiutandosi con un cucchiaino. In una padella rosolare lo spicchio d'aglio nell'olio senza farlo brunire. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata tenendoli al dente e scolarli almeno 2 minuti prima della cottura prevista sulla confezione. Saltare gli spaghetti nella padella aggiungendo le erbe aromatiche e i ricci di mare, mantecando con un mestolo di acqua di cottura tenuta da parte, quindi servire nei piatti e completare con una spolverata di pepe nero macinato.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

450 kcal - 1881 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

1 g

Proteine

12 g - 10%

Carboidrati

79 g - 68%

Grassi

12 g - 22%

di cui

 

saturi

1.7 g

monoinsaturi

7.5 g

polinsaturi

1.4 g

Fibre

3 g

Colesterolo

10 mg

Sodio

27 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Seadas o Sebadas

Le sebadas, le frittelle di formaggio pecorino e miele nate nel cuore della Sardegna.


Lo spezzatino con patate

Lo spezzatino con patate: che carne e che patate scegliere?


Tacconi di fave

I tacconi di fave: la pasta fresca fatta tradizionalmente con la farina fave nelle colline marchigiane.


Torta Saint Honorè

La torta Saint Honorè: un sontuoso dolce francese a base di pan di spagna, crema e bignè.

 


Zucchine ripiene

Le zucchine ripiene: un piatto diffuso in tutta Italia e dalle mille varianti.


Zuppa di fave e cicoria (macco pugliese)

La zuppa di fave e cicoria o macco pugliese: due soli ingredienti per un piatto ipocalorico e gustoso.


La torta paradiso

La torta paradiso, simile alla torta margherita, è stata inventata nel 1878 dalla pasticceria Vigoni di Pavia.


Bollitore elettrico

Il bollitore elettrico: un contenitore che permette di riscaldare l'acqua in tempi molto rapidi risparmiando tempo ed energia, utile non solo per tè e tisane.